Nuove avventure di Harry Potter: Capitolo 8 - Salvataggio

87Report
Nuove avventure di Harry Potter: Capitolo 8 - Salvataggio

Questa storia non riflette gli atteggiamenti o i personaggi della serie di Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore.

Capitolo 8
‘Dillo ancora’ disse Voldemort pericolosamente mentre sedeva nel soggiorno di Malfoy Manor.
‘Le n-notizie sono appena arrivate un’ora fa mio L-Lord’, rispose Bellatrix tremante, ‘s-dicono che Potter ha fatto irruzione nella Gringott’.
«In quale caveau aveva fatto irruzione?» chiese rapidamente Voldemort.
«R-Ron è il mio signore» disse piano Bellatrix.
‘È stato preso qualcosa?’ chiese Voldemort ancora più velocemente.
"Solo un oggetto, mio ​​L-Lord," rispose Bellatrix che non sopportava di guardare negli occhi il suo Maestro, "dicono che è scomparsa una grande coppa." Voldemort lanciò un terribile urlo di rabbia mentre i suoi occhi rossi simili a serpenti si allargavano sotto shock. Bellatrix fece un piccolo piagnucolio prima di fuggire rapidamente dalla stanza mentre Voldemort si metteva le mani sopra la testa.

Il ragazzo sa.......il ragazzo sa.......come potrebbe sapere dei miei horcrux?.....ha distrutto più?......sicuramente io, il più grande il mago di tutti i tempi lo avrebbe saputo, l'avrebbe sentito se l'avesse fatto?
Voldemort si alzò dalla sedia mentre questi pensieri oscuri gli annebbiavano la mente.
“Devo andare a controllare se gli altri sono al sicuro, devo esserne sicuro,” disse Voldemort a se stesso prima di lasciare rapidamente la stanza.

*

Il grido di un gallo riempì l'aria mentre i primi raggi di sole in un mattino di primavera brillavano su Shell Cottage. Ginny era seduta vicino alla finestra della sua camera da letto, guardando fuori dal giardino nella speranza di vedere il ritorno di Harry. Era stato via per più di una settimana e la preoccupazione stava iniziando a prendere piede. Li aveva raggiunti la notizia che Harry ed Hermione erano riusciti a entrare e fuggire dalla Gringott e Ginny si aspettava che fossero già tornati. Ginny sospirò mentre tornava a guardare il letto dove solo una settimana prima, lei e Harry avevano dormito pacificamente insieme.
Con riluttanza, Ginny si alzò e tornò a letto, dando un'ultima occhiata fuori dalla finestra. All'improvviso, un movimento vicino al cancello all'esterno fece sì che Ginny si aggrappasse saldamente al davanzale della finestra e focalizzasse gli occhi sul disturbo. Ginny osservò due figure che lentamente si facevano strada lungo il sentiero di ghiaia bianca verso la casa. Entrambi indossavano zaini e uno di loro sembrava tenere in mano una grande tazza lucida.

'Conto! Fleur!' gridò gioiosamente Ginny mentre correva fuori dalla sua stanza, 'sono qui! Sono tornati!’ Harry ed Hermione dall'aria stanca iniziarono a risalire il sentiero quando improvvisamente la porta d'ingresso si spalancò. Harry fece un ampio sorriso mentre Ginny, ancora in pigiama, balzava verso di loro con un'espressione di pura felicità stampata sul viso.
‘Grazie a Dio siete entrambi al sicuro’ disse Ginny con un felice sollievo mentre gettava le braccia intorno al collo di Harry e gli dava una raffica di baci. Hermione sorrise mentre si dirigeva verso la porta d'ingresso dove un sorridente Bill e Fleur stavano a braccetto in attesa di salutarli.

‘Dio quanto mi sei mancato’ disse Harry piano a Ginny mentre le metteva le mani sul sedere sinuoso e la sollevava da terra. Ginny rise mentre Harry si girava sul posto mentre le dava un bacio appassionato sulle labbra. Alla fine, Harry la rimise giù mentre i due raggiungevano Hermione, Bill e Fleur sulla soglia.
‘È bello vederti Harry’ disse Bill mentre dava a Harry una stretta di mano entusiasta, ‘come diavolo hai fatto a scappare?’
'Bill' rispose Harry mentre lui ed Hermione condividevano un sorriso d'intesa, 'se ti dicessi che io ed Hermione siamo scappati sfondando l'atrio principale della Gringott su un vecchio drago cieco e poi cavalcato fino in Scozia ci crederesti Me?'
"Direi che sei pazzo," rispose Bill i cui occhi erano spalancati per lo stupore.
“Allora sono un pazzo,” rispose Harry mentre tutti e cinque ridevano e si facevano strada nel cottage.

*

Pochi giorni dopo, Harry ed Hermione si ritrovarono da soli al tavolo della cucina mentre cominciavano a pianificare la loro prossima linea d'azione.
‘Harry’ disse gentilmente Hermione, ‘voglio tornare a Malfoy Manor. Luna e Dean sono ancora lì, dobbiamo andare a salvarli.’ Harry sussultò leggermente mentre ripensava alle sue esperienze a Malfoy Manor.
'Ok Hermione, ma rispondimi sinceramente. Vuoi tornare indietro solo per salvare Luna e Dean o perché vuoi vedere Ron?’ chiese Harry più severamente di quanto intendesse sembrare. Hermione si trascinò a disagio sulla sedia mentre Harry la fissava.
'Voglio salvare Luna e Dean da quel posto orribile... ma sì, ho bisogno di vedere Ron', rispose Hermione sincera.
‘Perché?’ chiese Harry mentre si sporgeva sul tavolo per prendere la mano di Hermione.
«Perché credo ancora che ci sia qualcosa di buono in lui» disse piano Hermione, «anche dopo tutte le cose che ha fatto, non ha mai fatto del male a Ginny in quel posto. Anche quando ha avuto la possibilità di ucciderci, non l'ha fatto. Se solo potessi parlargli, cercare di convincerlo della verità, potrei salvarlo.’ Harry e Hermione rimasero in silenzio per qualche istante mentre Harry guardava negli occhi risoluti di Hermione. Harry deglutì leggermente mentre andava a rispondere.
'Ok Hermione, sono con te... andremo stasera.'

*

Un gufo fischiò da un albero nel giardino di Malfoy Manor mentre Harry ed Hermione apparivano dal nulla. Anche se era notte fonda, Harry insistette ancora per usare il mantello dell'invisibilità mentre i due si accovacciavano leggermente per assicurarsi che i loro piedi non si vedessero.

‘Ok Hermione’ disse Harry mentre spiava una finestra aperta al piano terra della casa, ‘tu vai a cercare Ron e io troverò Dean e Luna. Ricordi, primo segno di guai e siamo fuori di lì capito?" Hermione annuì con determinazione mentre si dirigevano verso la finestra aperta ed entrarono. Hermione atterrò dolcemente come un gatto in quella che sembrava la dispensa mentre si allontanava velocemente nella casa. Harry la raggiunse fuori dalla dispensa mentre la guardava iniziare a strisciare su per le scale. Harry vide una stretta scala che scendeva mentre decideva di scendere le scale. Proprio mentre Harry raggiungeva l'ultimo gradino, una mano d'argento piombò dietro l'angolo e lo afferrò per la gola. Harry soffocò quando sentì l'aria che gli veniva soffocata quando la calda luce della torcia rivelò improvvisamente il suo aggressore.

‘Codaliscia….per favore, lasciami andare’ implorò Harry mentre i suoi occhi cominciavano a roteare di nuovo nella sua testa. Per una frazione di secondo, Harry sentì la mano sulla sua gola rilasciarsi mentre Codaliscia guardava dall'alto in basso il ragazzo che una volta gli aveva salvato la vita. All'improvviso, Codaliscia emise un piccolo guaito mentre la sua mano si faceva lentamente strada verso la propria gola.

'NO! Peter!’ gridò Harry mentre cercava di aiutare Codaliscia a lottare contro la sua stessa mano. Gli occhi di Codaliscia si spalancarono per la paura mentre le sue dita d'argento si avvolgevano attorno alla sua gola e la stringevano forte. Harry cercò disperatamente di allontanare le dita ma era troppo tardi. Con un ultimo violento brivido, gli occhi di Codaliscia si velarono e il suo corpo divenne insensibile. Peter Pettigrew era morto per la seconda volta nella sua vita, per il momento di pietà che aveva mostrato a Harry. Harry abbassò la testa mentre chiudeva rispettosamente gli occhi di Peter, prima di proseguire lungo il sentiero tra le torce.
Alla fine, Harry trovò Dean e Luna nella cella più lontana della prigione mentre li liberava e li abbracciava entrambi.
‘Dai, dobbiamo andare adesso!’ disse Harry frettolosamente mentre tornavano velocemente fuori dal sotterraneo.

*

Dopo aver incontrato nessuna resistenza, Hermione sbirciò attraverso il buco della serratura di una delle porte della camera da letto. Gli occhi di Hermione si spalancarono per lo shock quando vide Draco scopare quello che sembrava essere Pansy, duro sul letto. Hermione osservò il suo sedere pallido e sinuoso alzarsi e abbassarsi rapidamente, le sue palle che schiaffeggiavano rumorosamente la figa di Pansy prima che Hermione si voltasse dall'altra parte disgustata. Hermione si avvicinò alla porta accanto e guardò attraverso il buco della serratura. Hermione ansimò leggermente quando vide Ron, seduto con le spalle voltate da una scrivania nell'angolo della stanza. Trattenendo il respiro, Hermione aprì silenziosamente la porta mentre si faceva strada nella stanza.

«Ron» disse gentilmente Hermione mentre Ron si voltava bruscamente per affrontarla.
‘Tu!’ rispose Ron scioccato mentre andava a prendere la sua bacchetta.
'No aspetta... Ron, per favore. Non sono armata, per favore....voglio solo parlarti' implorò Hermione mentre si inginocchiava e alzava le mani per mostrare che era indifesa. Ron si fermò per un momento mentre contemplava la situazione.

‘Come sei entrato?’ chiese semplicemente Ron mentre lasciava cadere la bacchetta sulla scrivania, ‘non dovresti essere con il tuo ragazzo Potter?’
'Di cosa stai parlando Ron? Non esco con Harry; è innamorato di Ginny. Non sono mai uscita con Harry e non lo farò mai» rispose Hermione con calma. Ron rimase seduto in silenzio per un momento prima di alzare le spalle.
«Non importa, avete tentato entrambi di uccidermi quella notte» disse Ron cupamente.
‘Ti sbagli Ron, abbiamo cercato di salvarti!’ rispose Hermione con aria di sfida.
‘Ma il Signore Oscuro ha detto....,’
‘Ti ha mentito Ron’ disse Hermione interrompendo Ron, ‘non ricordi quella notte? Abbiamo fatto l'amore!' Gli occhi di Ron si spalancarono leggermente mentre guardava negli occhi di Hermione, cercando di individuare una bugia.
‘Davvero?’ chiese Ron piano.
'Sì, ​​abbiamo fatto Ron, e te lo dirò ora. È stato il momento più bello della mia vita. Ti rendi conto che ho pianto fino ad addormentarmi ogni notte per quasi due mesi pensando che fossi morto? Quando abbiamo scoperto che eri vivo, è stato uno dei momenti più felici, ma anche più tristi della mia vita. Le cose che hai fatto Ron...come hai potuto?' disse tristemente Hermione mentre iniziava a piangere davanti al suo amore.

Ron si spostò sul sedile a disagio mentre nuove immagini dall'aspetto familiare gli balenavano nella mente... vedendo Hermione nuda... la sensazione di venire profondamente dentro di lei... Potter che si gira su dopo......
‘Anche se quello che dici è vero’ disse Ron stropicciandosi leggermente gli occhi, ‘Potter ha comunque cercato di uccidermi.’
'No, non l'ha fatto Ron, hai cercato di ucciderlo! Per favore, ricorda... sei scivolato sul muro, sei caduto oltre il bordo e Harry ha cercato di tirarti su, ma sei caduto prima che potesse raggiungerti.' Ron ansimò leggermente quando un dolore acuto gli attraversò la fronte. Ron vide se stesso in piedi sui bastioni di Hogwarts di fronte a Harry in quella notte di tanto tempo fa. Ron poteva sentire l'odio riversarsi su di lui mentre lanciava un incantesimo mortale contro Harry, ma Harry era troppo veloce per lui. Ron sentì l'incredibile incantesimo di Harry colpirlo mentre scivolava sulla pietra bagnata e cadeva oltre il bordo. Ron vide Harry che cercava disperatamente di raggiungerlo ma senza successo. Con un gemito, Ron si riportò alla realtà e rimase scioccato nel trovarsi in ginocchio di fronte a Hermione.

«Hermione» disse Ron dolcemente mentre cominciava ad allungare una mano sul suo bel viso. All'improvviso, la porta della camera da letto si aprì quando Harry, Luna e Dean irruppero nella stanza.
‘Hermione, dobbiamo andare!’ disse Harry frettolosamente mentre guardava la scena davanti a lui. Hermione si asciugò gli occhi mentre prendeva velocemente Luna e Dean per mano e lasciava la stanza, lasciando Harry e Ron da soli. Harry abbassò lo sguardo con un misto di disgusto e pietà verso Ron che era seduto in ginocchio con aria quasi sconfitta. Dopo alcuni istanti, Harry iniziò lentamente ad uscire dalla stanza indietreggiando, senza mai distogliere lo sguardo da Ron, che non disse una parola. Non appena Harry lasciò la stanza, Ron scoppiò in lacrime.

"Bene, siamo tutti pronti," disse Harry una volta raggiunto gli altri in soggiorno, "tenetevi per mano, 3....2.....1.... Via!" Lui e Hermione cominciarono ad accendersi il punto in cui dopo pochi istanti arrivarono al sicuro nel giardino di Shell Cottage.
‘Ce l’abbiamo fatta’ disse Harry felice mentre i quattro condividevano un abbraccio.

*

Dopo aver dormito per il resto della notte, Luna si svegliò la mattina dopo in una calda e accogliente camera da letto. Si fece velocemente la doccia e scese le scale, dove Bill, Fleur e Hermione erano già seduti a colazione.

‘Luna’ disse Hermione con un sorriso mentre imburrava un toast, ‘come stai?’
'Sto bene', rispose Luna sognante mentre versava del succo d'arancia in una ciotola di cereali e lo buttava giù disordinatamente in una; con grande divertimento di Fleur e Bill, 'a proposito, hai controllato che nel burro non ci siano pennacchi?' chiese Luna preoccupata a Hermione.
‘Cosa sono gli Sharnquill?’ chiese Hermione divertita mentre Bill e Fleur ridevano.
“Sono dei piccoli folletti che vivono nel burro,” rispose Luna in tono distaccato mentre cominciava a mescolare il suo caffè con una forchetta, “a volte se li infastidisci, gli piace bruciarti il ​​toast.”
‘Sembra che suo padre non sapesse fare i toast allora’ disse piano Hermione a Bill e Fleur mentre tutti e tre ridacchiavano.
“Oh, mi sei mancata Luna,” disse Hermione affettuosamente mentre sorrideva a Luna.
'Anche tu mi sei mancato', rispose Luna mentre ricambiava il sorriso, 'sapevo che i miei amici sarebbero venuti a salvarmi. A dire il vero, penso che andrò a ringraziare Harry ora', disse Luna mentre tornava su per le scale. Alla fine, Luna raggiunse la stanza di Harry mentre girava la maniglia della porta ed entrava.

'Harry, sono venuta a ringraziarti... Oh,' disse Luna all'improvviso mentre guardava la scena davanti a lei. Harry e Ginny erano sdraiati sul letto nudi, con Ginny a cavalcioni sui fianchi di Harry. I due erano coperti di un leggero sudore e il cazzo di Harry era penetrato profondamente nella figa di Ginny mentre i due guardavano il loro intruso.
'Ooo stai facendo sesso, che bello', disse Luna eccitata, 'vorrei poterti unire, beh, ci sentiamo dopo Harry', disse Luna mentre Harry e Ginny si scambiavano un piccolo sguardo.

'Aspetta Luna,' chiamò Ginny mentre Luna si fermava sulla soglia, 'perché non ti unisci a noi?' chiese mentre accarezzava il letto.
'Veramente? Meraviglioso”, rispose Luna con un ampio sorriso mentre chiudeva la porta e saltava sul letto. I tre ridacchiarono per un momento mentre si sedevano in ginocchio in un piccolo cerchio uno di fronte all'altro. Le loro risatine si trasformarono improvvisamente in un imbarazzante silenzio mentre i tre sedevano inginocchiati sul letto, guardandosi l'un l'altro. Ginny fissò intensamente le piccole labbra di Luna, chiedendosi che sapore avrebbero avuto. Lentamente, Ginny mise la sua mano sulla pallida guancia di Luna mentre portava le sue labbra alle sue in un dolce bacio. Ginny sentì l'elettricità fluire attraverso il suo corpo mentre continuavano a baciarsi con più passione mentre Harry li guardava di lato. Mentre Ginny permetteva alla sua lingua di entrare nella bocca di Luna, portò le mani alla zip sul lato del vestito di Luna mentre lo slacciava con un suono soddisfacente.

'Oooo,' gemette Luna dolcemente mentre con difficoltà si divincolava dal suo vestito mentre lei e il bacio di Ginny diventavano più veloci. In un impeto di passione, Ginny strappò via le mutandine sottili di Luna così ora tutte e tre erano nude sul letto.
'Che belle ragazze,' disse Harry dolcemente mentre metteva le mani su entrambi i sederi vivaci della ragazza, godendosi lo spettacolo che gli stavano dando. Harry diede a entrambi i loro glutei una rapida stretta e uno schiaffo leggero mentre guardava le loro fighe. Quella di Ginny come sempre aveva una sottile striscia di capelli rosso chiaro mentre quella di Luna era stata rasata di recente. Harry si leccò leggermente le labbra mentre portava le dita su entrambe le loro fighe e cominciava a strofinare lì le piccole labbra lisce.

‘Ahhh Harry’ gemette Ginny mentre iniziava a succhiare il collo di Luna. Improvvisamente, Harry sentì Luna e Ginny afferrare il suo cazzo in una stretta stretta mentre cominciavano a masturbarlo lentamente.
“Sì, è carino,” gemette Harry mentre i tre cominciavano a masturbarsi a vicenda. Con un rapido movimento delle dita, Harry fece scivolare un dito in ciascuna delle fighe della ragazza, facendole gemere leggermente entrambe. Harry poteva sentire il suo dito entrare il più lontano possibile nella figa di Ginny dato che era già bagnata da lì prima di scopare. Harry stava avendo più difficoltà con Luna, quindi iniziò a strofinarle la clitoride con un movimento circolare con il pollice.

'Oooo carino Harry,' gemette Luna che aveva cominciato a leccare e succhiare le tette perfettamente rotonde di Ginny. Harry sorrise quando sentì le mani di Luna e Ginny urtarsi sul suo cazzo mentre cercavano di dargli piacere. Abbastanza presto, tuttavia, le due ragazze presero un ritmo piacevole lungo il suo cazzo mentre Harry infilava un altro dito in ciascuna delle fighe della ragazza. Improvvisamente, le due ragazze smisero di baciarsi e si voltarono verso Harry con uno sguardo di pura lussuria. Mentre Harry continuava a toccare le due ragazze, queste si avvicinarono a Harry e iniziarono a succhiargli e mordicchiare entrambi i lati del collo.

‘Ahhhhh,’ sospirò Harry di piacere mentre i suoi occhi tremavano leggermente. Il suono di succhiare e succhiare riempì l'aria per un po' mentre Harry sentiva le lingue di Ginny e Luna che gli leccavano il collo. Harry sentì che le due ragazze cominciavano a strofinargli il cazzo più velocemente mentre i loro baci scendevano sul corpo di Harry. Ginny sorrise a Luna mentre cominciavano a leccare e circondare entrambi i capezzoli glabri di Harry. I capezzoli di Harry si indurirono presto alla sensazione delle lingue umide di Ginny e Luna mentre si divertivano con il corpo di Harry.

‘Sei così fortunata Ginny’ disse Luna un po’ gelosa, ‘guarda il suo corpo! Puoi giocare con questo ogni volta che vuoi.’ Sia Ginny che Harry risero mentre Luna iniziava a strofinare e baciare con desiderio la pancia tonica di Harry.
“Lo so,” ridacchiò Ginny in accordo mentre baciava il petto di Harry, iniziò a stringere e schiaffeggiare il suo sedere con la sua mano libera. Continuando a ridere, tutti e tre ricaddero sul letto, Harry si infilò tra le due ragazze. Tutti poi si girarono e si sdraiarono sul lato sinistro del corpo, così che Harry era dietro Luna e Ginny era dietro Harry. Sentendo il suo battito accelerare leggermente, Harry sollevò delicatamente la gamba snella e destra di Luna in modo che la sua bella figa diventasse più esposta. Harry poi sentì Ginny allungarsi e afferrare saldamente il suo cazzo mentre lo guidava verso la figa di Luna.

"Ahhhhh sì," gemettero Luna e Harry mentre qualche centimetro del cazzo di Harry si tuffava nella figa di Luna. Harry lasciò che il suo cazzo si sistemasse nella sua figa per un po', sentendo che le pareti della sua figa bagnata cominciavano ad espandersi leggermente per accogliere il suo grosso cazzo da 7 pollici. Con l'altra mano, Harry afferrò la vivace tetta di taglia B di Luna e iniziò ad accarezzarla e strizzarla mentre iniziava a infilare i fianchi nella figa di Luna.
'Ooooo Harry,' gemette dolcemente Luna mentre sentiva sempre più il cazzo di Harry entrare in lei. Harry sentì Ginny avvicinarsi a lui, in modo che Harry fosse stretto tra le due bellissime ragazze. Ginny portò le sue labbra all'orecchio destro di Harry mentre lo mordicchiava e succhiava affettuosamente.

'Scopala forte Harry' sentì Ginny sussurrare, 'scopala come se fotti me.' Harry emise un gemito eccitato quando poi sentì Ginny iniziare a stringere delicatamente e tirare le sue palle mentre l'altra mano iniziò rapidamente a strofinare dappertutto Il busto di Harry. Harry iniziò rapidamente ad aumentare il ritmo della sua scopata mentre si teneva stretto al seno flessibile di Luna, amando il suono del suo inguine che sbatteva contro la figa di Luna.
'Ahhhhh.......ahhhhh.......ahhhh,' Harry gemette quando si sentì improvvisamente entrare in profondità nella stretta vagina di Luna.
‘Ancora Harry…ancora’ Harry sentì Luna implorare mentre si portava una mano dietro la schiena e la posava sul sedere di Harry. Harry diede un rapido schiaffo al culo pallido di Luna mentre le metteva le mani attorno ai fianchi e cominciava a spingere velocemente i fianchi dentro Luna. Harry poteva sentire una calda umidità avvolgere il suo cazzo nella figa di Luna mentre attraversava un orgasmo. La lubrificazione aggiunta aiutò Harry mentre sentiva il suo lungo cazzo scivolare facilmente nelle palle in profondità.

Sentendosi un po' esclusa, Ginny strinse ancora di più il sacco ormai duro di Harry, facendo sì che Harry girasse la testa verso di lei con un sorriso. Condivisero un bacio sporco e pieno di lussuria, le loro lingue, lottando l'un l'altro nelle loro bocche mentre Harry iniziava a rallentare il ritmo della sua scopata.
‘Tocca a me’ disse Ginny sfacciata mentre Harry si girava sulla schiena e sentiva Ginny che lo montava. Si voltò in modo che la sua schiena fosse troppo Harry e piegò il suo corpo con grande flessibilità sulle gambe di Harry in modo che il suo culo fosse ben allargato. Luna teneva alto il cazzo di Harry mentre Ginny sollevava i fianchi in modo che l'ingresso della sua fica fosse direttamente sopra il cazzo di Harry. Scherzosamente, abbassò i fianchi in modo che la sua figa bagnata sfregasse delicatamente tutta la punta della testa bulbosa di Harry. Harry emise un basso gemito mentre Ginny continuava a stuzzicarlo. Improvvisamente, Ginny abbassò con forza il sedere, così da impalarsi completamente sul cazzo di Harry.

'Ahhh cazzo,' gemette Harry mentre guardava il culo di Ginny alzarsi e abbassarsi rapidamente sul suo lungo e duro cazzo. Non volendo perdersi il divertimento, Luna portò i suoi piccoli seni alla bocca di Harry, che iniziò a divorare voracemente. Luna emise un gemito acuto quando sentì la lingua di Harry girare attorno alla sua areola e poi morderle e succhiarle leggermente il capezzolo. Harry spalancò di più la bocca in modo che una parte maggiore del seno di Luna entrasse nella sua bocca, che succhiò velocemente. Harry mise le mani sul sedere di Ginny e l'aiutò ad alzarlo e abbassarlo più velocemente, in modo che il suo culo colpisse forte e veloce l'inguine di Harry.

'Ahhh sì Harry.....ooooooo,' gemette Ginny tra le gambe di Harry mentre sentiva un caldo formicolio sopraffare il suo corpo. All'improvviso, un fiotto di liquido ricoprì il cazzo di Harry all'interno della figa giovane, calda e stretta di Ginny, che iniziò a fuoriuscire sul duro sacco di Harry. Una volta che Harry si fu saziato di succhiare e giocare con i seni di Luna, lei si avvicinò a Ginny e allargò le gambe, in modo che la sua piccola figa stretta fosse a pochi centimetri dalle labbra di Ginny. Nel suo stato di enorme eccitazione, Ginny iniziò a leccare le piccole labbra della figa di Luna con la sua lingua bagnata e calda, facendo gemere ancora di più Luna. Harry, che poteva sentire, ma non vedere cosa stessero facendo la ragazza, aumentò il ritmo del suo cazzo, così che i suoi fianchi si muovevano come una macchia sfocata in Ginny. Harry adorava la sensazione di stretta costrittiva che il suo cazzo sentiva nella figa di Ginny mentre tutti e tre gemevano rumorosamente.

Ginny ormai aveva allargato le piccole labbra della figa di Luna e aveva cominciato a succhiarle velocemente la clitoride.
"Oooooo adorabile Ginny," gemette Luna mentre iniziava a toccarsi velocemente con tre dita mentre Ginny continuava a succhiare e succhiare il suo clitoride. I tre continuarono a farlo per qualche altro minuto mentre i suoni di schiaffi, succhiamenti e gemiti riempivano l'aria.

'Ginny,' chiamò Harry con lussuria all'improvviso mentre con riluttanza Ginny toglieva il membro di Harry da dentro di sé e si girava verso di lui. Harry si sedette contro il letto mentre faceva cenno a Ginny di avvicinarsi. Ginny si mise a cavalcioni sul petto di Harry in modo che i suoi seni perfettamente rotondi, dai capezzoli rosei e tagliati a C fossero direttamente in linea con il viso di Harry.
‘Dio come li adoro’, gemette Harry con desiderio mentre prendeva tra le mani grosse manciate dei seni di Ginny e cominciava a giocarci. Vedendo il cazzo di Harry liberarsi, Luna si sedette direttamente dietro Ginny, avvolgendo le braccia attorno alla sua pancia tonica e pallida in modo che tutti e tre fossero vicini. Con un movimento rapido, Luna si abbassò sul cazzo di Harry e iniziò a digrignare e muovere i fianchi con un movimento circolare. Harry gemette in estasi a questa sensazione mentre cominciava a scuotere le tette di Ginny, guardando i suoi tumuli flessibili ondeggiare in modo seducente. Ginny gemette leggermente mentre sentiva che Harry cominciava a leccarle i capezzoli eretti con desiderio, amando la vista delle areole rosso rosato e dei capezzoli che cominciavano a luccicare a causa della sua calda saliva. Harry mise la sua faccia direttamente nel mezzo dei seni di Ginny e iniziò a scuoterli e schiaffeggiarli contro le sue guance, facendo ridere Ginny in estasi.

'Mmmmmm Harry,' gemette quando sentì il suo seno destro improvvisamente divorato ancora una volta dalla bocca di Harry. Ginny poi emise un altro gemito di piacere quando sentì le mani di Luna scivolare lentamente verso la sua figa dove iniziò a strofinare il suo sensibile clitoride.
"Ooo Luna," gemette Ginny mentre girava la testa verso Luna e cominciava a baciarla appassionatamente sulle labbra. All'improvviso, mentre Luna dava una spinta extra forte contro il cazzo di Harry, Harry emise un forte gemito, annunciando alle due ragazze che stava raggiungendo l'orgasmo.

'Ahhh... spero che siamo pronti per un grosso carico,' gemette Harry mentre Ginny e Luna facevano un cenno impaziente. Luna accelerò il suo modo di parlare finché all'improvviso Harry staccò da sé entrambe le ragazze, così che rimasero sdraiate sulla schiena sul letto mentre Harry stava sopra di loro, massaggiandosi furiosamente il cazzo.
'Ahhhhhh.....ahhhhhh.....qui vengo!' gemette Harry mentre guardava con lussuria la bella vista delle due ragazze nude, che stavano guardando il suo cazzo palpitante con entusiasmo. Improvvisamente, una sensazione elettrica si diffuse intorno al corpo di Harry mentre un torrente di sperma scorreva e sgorgava dal suo cazzo. Macchie del suo giovane sperma bianco caddero su tutto il letto e su quello della ragazza, schizzandole nel suo seme caldo.

'Mmmm Harry,' gemettero entrambi, mentre sentivano lo sperma caldo di Harry atterrare su tutto il loro corpo. Un ultimo spruzzo dello sperma di Harry finì sulla bocca di Ginny, mentre Harry la guardava eccitato mentre lo mangiava. Alla fine, sentendosi leggermente debole in ginocchio per il piacere, Harry crollò sul letto una volta che il suo forte orgasmo si placò e guardò la risatina e la risata della ragazza mentre condividevano il suo sperma. Amando la vista della splendida ragazza che mangia il suo seme, Harry si sedette contro il letto e si strofinò lentamente il suo cazzo bagnato e ammorbidito, in modo che alcune gocce di sperma trasudassero.

'Ecco,' disse Ginny, mentre si puliva la pancia dallo sperma di Harry e lo portava alle labbra di Luna, 'Ho già bevuto un po' dello sperma di Harry stamattina prima che tu arrivassi', disse con un occhiolino diabolico a Harry, 'lo avete.'
“Grazie Ginny!” esclamò Luna mentre allungava la lingua e prendeva una lunga leccata, asciugandosi lo sperma dalla mano di Ginny, “mmmmmm adorabile.” Harry rise di questo mentre guardava anche Luna trovare il resto del suo seme sul letto come il suo corpo e quello di Ginny e divora anche quello con gratitudine. Una volta che tutto lo sperma di Harry è stato mangiato da Luna, le due ragazze sono strisciate tra le braccia di Harry e sono rimaste lì per un po'.
‘Che buon inizio di mattinata’ disse Harry mentre baciava le ragazze sulla sommità della testa. Entrambi risero della sua battuta quando finalmente il respiro tornò alla normalità.

«Bene», disse Luna sognante, «adesso devo andare, grazie a tutti e due; è stato splendido.'
'Non preoccuparti,' sorrise Harry mentre guardava Luna iniziare a vestirsi. Harry diede un'ultima occhiata ai suoi piccoli ma sodi seni finché non furono finalmente nascosti dal suo vestito.
‘Ci vediamo presto!’ disse Luna saltando fuori dalla stanza, lasciando Harry e Ginny nudi molto soddisfatti da soli nella loro stanza.

*

Voldemort sollevò le assi polverose del pavimento e afferrò delicatamente la lucente scatola d'oro che non vedeva da decenni. Con cautela, lo fece a pezzi con le sue dita scheletriche.
‘NOOOOOOOOOO!’ urlò Voldemort mentre guardava la scatola vuota. La magia si accumulò intorno alle mani di Voldemort mentre emetteva un torrente di energia, facendo saltare in aria il tetto in rovina della vecchia Gaunt House.

*

‘È stato grandioso’ disse Harry a Ginny pochi minuti dopo che Luna se ne fu andata mentre giaceva, le mani dietro la testa, sul letto.
'Mmm, è stato adorabile,' fece le fusa Ginny che era rannicchiata su un fianco di fronte a Harry.
‘Ehm, pronto per un po’ di più?’ disse Harry sfacciato con uno sguardo al suo cazzo luccicante e indurito.
‘Harry!’ ridacchiò Ginny mentre gli dava uno schiaffo leggero sul petto, ‘sei già venuto due volte stamattina!’
“Beh, non ti vedo da una settimana, ho un sacco di amore da recuperare,” disse Harry mentre baciava Ginny sulle labbra.
‘Mmmm ci scommetto’ disse Ginny con un sorriso mentre Harry si sedeva sul bordo del letto.
“Lo voglio, lo voglio,” disse Harry mentre guardava Ginny, “ora che ne dici di venire a piegarti sulle mie ginocchia così posso darti una sculacciata?” finì Harry con un sorriso.
"Harry Potter", rise Ginny con finta sfida mentre strisciava sul bordo del letto e si chinava sulle ginocchia di Harry, "sei un ragazzo molto cattivo".

'Puoi scommetterci,' disse Harry dolcemente mentre guardava il culo succoso di Ginny. Harry poteva sentire la pancia di Ginny premere contro il suo cazzo duro mentre afferrava ciascuna delle natiche di Ginny. Harry emise una tremolante boccata d'aria mentre sentiva un'eccitazione lussuriosa crescere dentro di lui mentre iniziava a massaggiare il sedere di Ginny con le mani. Harry lasciò che le sue dita affondassero con forza nel suo sedere sinuoso, amando la sensazione della sua carne morbida ed elastica sotto la punta delle dita. Con un altro respiro tremolante, Harry alzò la mano e la posò con decisione sulla guancia destra di Ginny.
"Oooo," gemette Ginny mentre sentiva la piacevole sensazione di bruciore sul sedere. Spronato dal gemito di Ginny, Harry le diede un altro duro schiaffo sulla guancia sinistra, mentre guardava la sua pelle dolce e pallida incresparsi per il suo schiaffo.

'Ahhh, più forte Harry, più forte,' gemette Ginny con desiderio mentre amava la sensazione delle mani di Harry che le sculacciavano le guance. Harry emise un grugnito mentre lasciava una raffica di schiaffi decisi sul sedere di Ginny, provando un senso di tenero dominio sul suo amore. Harry osservò mentre le solite guance pallide di Ginny assumevano un bagliore rosso mentre continuava a sculacciarle il culo. Improvvisamente, Harry alzò entrambe le mani e le abbassò su ciascuna delle guance globose di Ginny con un sonoro schiaffo, mentre le teneva saldamente le mani sulle guance. Ginny ha emesso un gemito extra forte a questo mentre Harry le allargava il culo in modo da avere una buona visuale del suo bel buco del culo e della sua figa.

“Dio, sei bellissimo,” gemette piano Harry mentre Ginny rispondeva con un piccolo gemito di piacere. Harry tenne la guancia destra di Ginny spalancata mentre portava il dito sul bordo del buco del culo di Ginny. Harry iniziò a girare in cerchio, l'anello stretto e pallido mentre Ginny iniziava a muovere i fianchi in modo naturale sulle ginocchia di Harry, facendo sfregare la sua pancia contro il cazzo duro e umido di Harry. Harry continuò a leccare il culo di Ginny ancora per qualche minuto, amando la sensazione della sua tensione in confronto alla sua figa liscia. Alla fine, Harry prese Ginny intorno alla sua pancia piatta e l'aiutò ad inginocchiarsi sul pavimento mentre Harry la fissava negli occhi con desiderio. Senza nemmeno bisogno che glielo dicessero, Ginny afferrò rapidamente il cazzo duro di Harry e iniziò a succhiarlo a lungo e con forza mentre Harry gemeva rumorosamente.

‘Ooo ci sono vicino Ginny, continua così’ gemette Harry quando la bocca ben allenata di Ginny iniziò a scivolare facilmente lungo il cazzo di Harry. Harry poteva sentire un fuoco bruciare intorno al suo corpo mentre si sentiva più eccitato di quanto non lo fosse mai stato.
'Sì Ginny.... sì Ginny....ahh Gin,' gemette Harry con voce più acuta mentre Ginny succhiava e segava il suo cazzo ancora più velocemente. Harry poteva sentire la lingua indagatrice di Ginny lubrificare completamente il suo cazzo mentre lei iniziava a tirare e ad accarezzare il suo sacco di palle stretto. Harry mise le dita nella massa di capelli rossi e ricci di Ginny, amando la sensazione della loro morbidezza mentre iniziava a spingere delicatamente i fianchi nella bocca di Ginny. Improvvisamente, gli occhi di Harry si spalancarono mentre sentiva una potente sensazione di piacere sopraffare il suo corpo.

'Ooo Gin......ahhhh.......ahhh Dio,' gemette Harry mentre nel pieno della sua estasi perdeva il controllo del proprio corpo, lasciandosi sopraffare dalle ondate di piacere. Ginny sentì il denso sperma di Harry colpirle la parte posteriore della gola mentre lo inghiottiva con gratitudine mentre continuava a succhiare la punta del cazzo di Harry.

'Ahhhhhhhh..........ahhhh Gin,' gemette Harry ancora di più mentre getto dopo getto del suo sperma esplodeva nella bocca di Ginny. Ginny sentì il corpo di Harry improvvisamente afflosciarsi mentre il suo orgasmo alla fine si placava. With one, long suck along Harry’s shaft, Ginny removed Harry’s cock from her mouth as she opened her mouth wide to Harry, showing him the pool of his white cum that lay there. With a cheeky gargle and a large gulp, Ginny swallowed Harry’s salty tasting load in one as she dabbed at her mouth so she got every last juice. Ginny got up off the floor and joined Harry on the bed, who was panting erratically from the power of his orgasm.

‘I think I’m done for the morning now Gin,’ sighed Harry as Ginny laughed, ‘that was incredible.’
‘You are incredible Harry,’ said Ginny softly as she laid her head on Harry’s beating chest. The two of them lay there for a few more minutes as Harry’s cock went soft once more and his panting subsided. Ginny placed her hand on Harry’s toned tummy as she could hear his heart begin to beat slower and slower.
‘Ginny,’ said Harry eventually as he began to play with her hair, ‘I think I love you. More than I’ve ever loved anything or anyone.’ Silence met this statement as Harry felt himself become suddenly anxious. Ginny however had closed her eyes in joy as she heard the words she had longed for in years.

‘Harry,’ said Ginny softly as she raised her head to look at Harry, ‘I love you, and I shall always love you. When one day all this madness is over, I want us to be together forever.’ Harry smiled joyously into Ginny’s eyes as he gave her a long kiss.
‘Now come on Harry,’ said Ginny eventually as she wiped Harry’s hair from his forehead, ‘let’s go down to breakfast, the other’s will be wondering where we are.’

*

Voldemort walked across the dark, green lake like Jesus upon the Sea as he approached the underground island where his safest horcrux lay. Voldemort looked down into the basin and felt his heart give an unusual throb as he dropped to his knees. The locket was gone.
‘How can this be?’ cried Voldemort faintly to himself as he felt his world crashing down around him.

*

‘Draco! Draco!!’ shouted Voldemort as he marched into Malfoy Manor with Nagini slithering faithfully by his side.
‘Yes Master?’ responded Draco who came hurrying down the stairs zipping up his trousers.
‘What have you been doing?’ demanded Voldemort as Draco stood before him slightly red-faced.
‘Pansy..,’ mumbled Draco as looked down at the floor.
‘You’ll have time for your lustful actions later,’ replied Voldemort impatiently, ‘I have an important job for you.’
‘Yes my Lord,’ said Draco eagerly.
‘I need you to find Harry Potter immediately, nothing is more important. He’s not anyway outdoors or my snatchers would have found him. Check every wizard dwelling where he could be hiding out, friends houses, Order of the Phoenix hideaways.... everywhere, find Harry Potter now!’ ordered Voldemort.
‘Yes my Lord,’ repeated Draco as he went to leave.
‘O, and where is Ronald?’ inquired Voldemort.
‘Ron?.... I don’t know my Lord, I haven’t seen him all day,’ answered Draco.
‘Hmmm, strange.......strange,’ said Voldemort quietly as Draco grabbed his cloak and left the house.

Storie simili

Un nuovo giorno, una nuova me parte 1

Questo è un repost dal mio primo profilo che non è stato approvato, questo è approvato e ho seguito un consiglio sui commenti per il formato, divertiti di nuovo. È incredibile come cose che sembrano così importanti possano cambiare in un batter d'occhio o nel mio caso in un momento. Sto appena iniziando il mio secondo anno al liceo, Guy Donnelly è il mio nome, dovrebbe essere pronunciato Gi ma Guy mi piaceva di più. Sono 5'11 , peso circa 165 e ho la pelle chiara e gli occhi azzurri, tengo i capelli corti a causa di mio padre ma standard...

55 I più visti

Likes 0

Il Presidente_(1)

NO! FERMATI! NON HO FATTO NIENTE! QUESTO È PAZZO! Amanda gemette mentre si dibatteva sulla sedia elettrica. Anche se sapessi qualcosa, a questo punto non ha molta importanza. Abbiamo già le informazioni di cui avevamo bisogno, si scopre che era tua sorella Lacy quella di cui avevamo bisogno per tutto questo tempo! esclamò Doll mentre stringeva i braccioli di Amanda. Amanda era confusa e con voce tranquilla chiese allora perché mi metti su questa sedia? Doll si fermò a guardare l'Amanda. Era una normale ragazza di 18 anni di periferia. Ben abbronzato e in perfetta forma. Aveva occhi verde chiaro e...

349 I più visti

Likes 0

Sesso con mia sorella (Libro 1 Capitolo 2) Riscrivi

Nota dell'autore: Fiction - Sostantivo - 1. La classe della letteratura la classe della letteratura che comprende opere di narrazione immaginativa, specialmente in forma di prosa. 2. opere di questa classe, come romanzi o racconti: narrativa poliziesca. 3. qualcosa di finto, inventato o immaginato; una storia inventata: abbiamo tutti sentito la finzione della sua salute delicata. 4. l'atto di fingere, inventare o immaginare. 5. una cosa o un evento immaginario, postulato ai fini dell'argomentazione o della spiegazione. 6. Legge. un'affermazione secondo cui esiste un fatto di cui si sa che non esiste, fatta dall'autorità di legge per portare un caso nell'ambito...

382 I più visti

Likes 1

La faccia da poker di Clary

Piega. Merda. I ragazzi e io stavamo giocando a poker nella tana da solo un'ora ed ero a corto di fondi, non potevo crederci, ero in una serie di sconfitte. Clairy, vieni a portare una birra a papà. dissi, chiamando mia figlia. Era sdraiata sul pavimento a guardare la TV, normalmente non era il mio fine settimana per avere la custodia, ma Aileen aveva incasinato le date e non avevo intenzione di annullare i ragazzi. Guardando le mie chips, ora vorrei averlo fatto. Va bene papà. Disse alzandosi per andare in cucina. Ho visto Roger guardarla mentre lasciava la stanza. Non...

318 I più visti

Likes 0

Le avventure del Villaggio della Foglia di Naruto!

Era una primavera tranquilla nel villaggio della foglia, Orochimaru era insolitamente tranquillo, gli altri villaggi inviavano messaggi occasionali che tutto andava bene e non era necessario alcun aiuto. A questo punto però, proprio come direbbero Rock Lee e Might Guy, questi ragazzi sono nella primavera della loro giovinezza! L'amore! E la passione sono le strade per l'età adulta! Questa era una delle citazioni più veritiere pronunciate da Might Guy, e descriveva esattamente cosa stava succedendo nel villaggio della foglia in quel momento... Subito dopo una missione, alla periferia del villaggio della foglia, in un'accogliente locanda, Naruto, Sakura e Sasuke si stavano...

87 I più visti

Likes 0

Ama l'onore e obbedisci

Il giorno in cui ho incontrato questa bellezza perfetta dovevo averla. Tinya e io ci siamo frequentati per diverse settimane prima ancora di provare a fare sesso con lei. Non volevo rischiare di farla arrabbiare. Ho avuto la notte in cui ho deciso di fare tutto il possibile per la mia mossa. Il ristorante era molto costoso. Ottimo cibo e vino. Atmosfera meravigliosa. Era in ritardo nell'incontrarmi, ma quando è arrivata mi sono completamente dimenticato del suo ritardo. Le sue lunghe gambe da ballerina erano evidenziate da tacchi da 5 pollici. Questo la rendeva alta quasi quanto me. La sua gonna...

673 I più visti

Likes 0

Il mio tipo di festa

Un giorno Adele (16) è tornata a casa da scuola e ha svolto la sua solita routine... apparecchiare la tavola, fare i compiti, dare da mangiare ai cani e, naturalmente, masturbarsi. In quel particolare giorno, mentre si stava masturbando, suo fratello Riley (18 anni) è tornato a casa presto. Di solito non era a casa fino alle 18:00, ma non aveva gli allenamenti di calcio, quindi ha deciso di chiamare alcuni amici e organizzare una festa. I suoi genitori erano fuori città, quindi perché no? Sapeva che Adele era a casa perché la tavola era apparecchiata, così salì di sopra a...

413 I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

1.4K I più visti

Likes 0

Per favore, lasciami andare

Gliel'ho lasciato fare. Gli ho lasciato toccare il mio cazzo. Suppongo di aver ceduto alle mie voglie di voler venire a qualunque costo, anche se non avevo alcun desiderio per lui, nessuna persona del mio sesso. Mi sono sdraiato sulla schiena e l'ho lasciato fare a modo suo con me. Non è che fosse un estraneo. Cominciò ad accarezzarmi dolcemente. Colpi lunghi e morbidi con la punta del dito su e giù per la mia asta. Sembrava molto surreale che il mio migliore amico mi stesse accarezzando il cazzo. Ha notato che c'era un allentamento pre-sborra dalla sua punta. Chinò la...

644 I più visti

Likes 0

Tette e culo al suo meglio

Tette e culo al suo meglio Sono rimasto totalmente sbalordito quando ho ottenuto il lavoro di educazione fisica in una scuola privata per sole ragazze. Ero appena uscito dal college ed era il mio primo incarico di insegnante a soli venticinque anni. Sono rimasti molto colpiti dal mio Master alla Cornell University. Dovevo presentarmi con una settimana di anticipo per l'orientamento. Tutti i docenti hanno riferito insieme a me. Il primo giorno abbiamo ricevuto l'assegnazione della nostra stanza nell'alloggio della facoltà e abbiamo messo le nostre cose nella nostra stanza. In realtà era un piccolo appartamento con una camera da letto...

386 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.