Maschi / FemmineIncestoEroticaDominazione maschileUmiliazionePompinoSindrome di StoccolmaNeroRagazzoHardcore

Anale

Il calcio del venerdì dopo il giovedì sera

Quella mattina ho fatto una lunga doccia calda. Non potevo scrollarmi di dosso il ricordo di Heather che mi dominava come nessuna BBW mi aveva mai dominato prima. Continuavo anche a pensare che avevo davvero bisogno di procurarmi gli occhiali da sole, ma temevo che sarebbe stato imbarazzante. Dato che era venerdì e potevo indossare i jeans, non ho pensato molto a cosa avrei indossato. Mi sono vestita, ho fatto le valigie con i bambini e li ho lasciati all'asilo/scuola. Mentre mi allontanavo da scuola ho chiamato Heather. Nessuna risposta. Merda, ho pensato, ho davvero bisogno di quegli occhiali da sole...

146 I più visti

Likes 0

VISITA A JMY CUGINO

Un'estate ho deciso di andare a trovare mio cugino. Quando sono arrivato a casa sua, ho suonato il campanello, ma nessuno è venuto ad aprire e ho deciso di andare sul retro. La porta scorrevole era aperta e gridava: Cugino, sei dentro? Ho sentito la doccia scorrere e poi mio cugino Johnny gridare: Che cazzo, chi è qui!? Ho riso, gli ho detto: “Mio fratello, ehi, come va? Sono io, Jose. Mi avvicinai alla porta del bagno nel corridoio, quando all'improvviso la porta si aprì e lui rimase nudo davanti a me. Il suo corpo forte, marrone scuro e muscoloso gocciolava...

157 I più visti

Likes 0

Visitando Nikki, un ladyboy filippino

Diversi mesi fa, ho incontrato una ragazza online attraverso uno di quei siti di webcam a pagamento, ed era più di una semplice ragazza. Si chiamava Nicole e sapevo che era una transessuale, perché all'epoca ero molto curioso di stare con una di loro. Era una ragazza molto attraente e passabile con un corpo fantastico. Nicole era alta circa un metro e settanta, pesava circa 50 chili, aveva capelli scuri, occhi scuri, belle tette sode con capezzoli piccoli e duri, gambe fantastiche, un viso fantastico e carino, soprattutto quando sorrideva. Non avrei mai pensato di essere così attratto da una TS...

178 I più visti

Likes 0

Il tempo di Sangeeta a Praga (parte 6): tutte le cose belle devono finire

1. Sangeeta: le cose belle devono finire Le loro attività sessuali continuarono nei restanti giorni della loro permanenza a Praga. Suo figlio serviva regolarmente lei e sua zia, e Sammy era sempre disposto a essere coinvolto in qualsiasi altra scappatella sessuale capitasse. Sangeeta non avrebbe mai dimenticato quella volta in cui andarono di nuovo a casa di Richard e Susie. Vide suo figlio con il cazzo sepolto nel profondo della vagina di Heidi, Suzie che leccava i succhi di sua figlia dall'asta ogni volta che si tirava indietro prima di spingerlo di nuovo dentro Heidi, Richard con il suo cazzo nel...

193 I più visti

Likes 0

Una notte di bevute diventa di più

Ero stato via per diversi mesi per un viaggio d'affari. Non molto tempo dopo il mio ritorno a casa, la mia figliastra andò a stare fuori città durante l'estate, ma tornava a casa quasi ogni fine settimana a trovarla. La mia figliastra ha un corpo assassino. È alta circa 5'4 e pesa circa 95 libbre. Lei è snella, ma non magra, e ha delle belle tette sode e un culo sodo. Le piace bere alcolici e la sua preferenza è la vodka. Quando era a casa nei fine settimana, di solito bevevamo un paio di drink insieme e basta. Di tanto...

292 I più visti

Likes 0

The House A Slave Addestramento e asta Capitolo 11 e 12

Capitolo 11 Padrona Liz Michael e Molly e Milton Mistress Liz-D mi dice che vuole parlarmi prima che cominci. D- Che cazzo ti prende? So che sei stato un po 'giù, quindi cosa succede? Liz- Penso di stare solo facendo i movimenti. Ciò di cui hai bisogno è una sessione difficile. So che ho solo bisogno di trovare il tempo e qualcuno, magari un passivo, che posso frustare e scopare forte. Non posso farlo con Michael forse uno dei nuovi una volta. Mi dice di prendere Milton ma di non ucciderlo. Michael e Molly entrano qui, inizieremo non appena arriva il...

348 I più visti

Likes 0

Controllo della luce

Controllo della luce Disclaimer: non possiedo alcun diritto sulle attrici utilizzate in questa storia. Questa è la storia di tutti i miei sogni che diventano realtà. Ero uno studente universitario di 21 anni nei campi della matematica, fisica e ingegneria. Sono un maschio e come la maggior parte dei giovani maschi tendo ad essere un malato bastardo pervertito. Ero nel laboratorio di fisica a lavorare con un partner su un progetto. Il progetto prevedeva di giocare con un generatore di luce che canalizzava la luce in una serie di impulsi che in realtà non avrebbero avuto alcuna applicazione su nessun altro...

458 I più visti

Likes 0

Il miglior inverno ogni con il parente di mia moglie

Prima parte, il viaggio di vacanza viziato Era il giorno prima di Natale, Stan e sua moglie Amber erano appena tornati presto dalle loro vacanze invernali ai Caraibi, erano lì solo da due settimane quando la mamma e la zia di Amber decisero all'ultimo minuto di passare il Natale con loro. Amber aveva perso suo padre due mesi fa e la vacanza era in parte per aiutarla a distrarsi, ma dato che sua madre non aveva nessun altro con cui trascorrere la stagione, abbiamo deciso di interrompere la nostra vacanza e aiutarla a prenderla. nello spirito del Natale. Sua cognata era...

503 I più visti

Likes 0

SCOPANDO LA SORELLA DI 17 ANNI DEI MIEI MIGLIORI AMICI DURANTE IL SONNO

Mi chiamo Alex e ho 15 anni. Questa è una storia che mi è successa lo scorso fine settimana. Era una normale serata del fine settimana, alcuni amici e io stavamo bevendo a casa del mio migliore amico Jared. I suoi genitori avevano portato la sua sorellina a Disneyland per il fine settimana. Sua sorella maggiore di 17 anni era ancora a casa ed era una bomba bionda 12 su dieci. Ha tette perfettamente rotonde con coppa C con piccoli capezzoli rosa. Lei è naturalmente abbronzata e si depila la figa. So tutto questo perché una settimana fa stavamo nuotando nella...

597 I più visti

Likes 0

Ti rallegro mamma_(0)

Tutte le vacanze sono difficili, ma nessuna di esse ha colpito così duramente come San Valentino. È allora che mi colpisce davvero il fatto che sono solo. Non riuscivo a togliermi dalla testa quelle parole di mia madre. Erano passati tre anni dalla morte di mio padre e, sebbene sia stato certamente duro per me e per i miei fratelli, credo che sia stato più difficile per mia madre. I miei genitori avevano un ottimo rapporto. Certo, litigavano di tanto in tanto, ma era sempre chiaro che si amavano ed erano entrambi molto solidali l'uno con l'altro. Io e le mie...

683 I più visti

Likes 0