Ufficiale superiore

189Report
Ufficiale superiore

"Ensign, è meglio che ci sia un'ottima ragione per essere qui"
Il guardiamarina Philips non aveva una buona ragione per essere nella sala degli ufficiali, sentiva il cuore crollare sui suoi stivali da combattimento
"Girati quando ti parlo Guardiamarina"
Il guardiamarina Philips si voltò lentamente, con le spalle leggermente cascanti per la sconfitta, quando vide chi lo affrontava, dimenticò completamente le vere ragioni per essere qui, infatti praticamente si dimenticò di tutto
"Allora Guardiamarina, che diavolo ci fai qui nella Sala Ufficiali?"
Il capitano Jean Harigan, l'unica donna ufficiale sulla nave e non solo è l'unica donna ufficiale sulla nave, è una delle donne più calde che Philips abbia mai visto e l'uniforme di pelle che indossava ha mostrato i suoi beni più che coprirli
"Il gatto ha la tua lingua Guardiamarina?"
Si avvicinò, l'uniforme aderente al suo corpo iniziò a eccitarlo, sono passati tre anni senza una donna e masturbarsi non fa pagare il conto quando ti trovi di fronte a una donna che respira e vive calda come il capitano Harigan
"N-no signora"
"A quale domanda è quel guardiamarina?"
"Uhm ... b-entrambe signora"
Adesso è quasi sopra di lui, è alta quasi quanto lui e i suoi occhi azzurri sembravano sputargli delle fiamme
"Che cazzo ci fai qui?"
Cerca di distogliere lo sguardo per riunire i suoi pensieri e impedirsi di fissare quei seni enormi
"Guardami dannazione!"
La sua testa torna su di lei, i suoi occhi guizzano tra i suoi occhi e il suo seno
"Cosa ci fai qui a parte guardare i miei seni e metterti in mostra duro"
“Io ehm…”
"Va bene, vedo che vuoi mentirmi"
Lei fa un passo indietro
"Ora lascia cadere i vestiti"
Lei estrae un bastone telescopico dalla sua cintura, lui si toglie velocemente i vestiti, cercando di nasconderle la sua erezione
“Sei alla presenza di un ufficiale! Attento capanna!”
Sta sull'attenti così come il suo uccello, potrebbe giurare di averla vista leccarsi le labbra, ma non poteva esserne sicuro, lei si avvicina e lo schiaffeggia in faccia, il colpo gli fa scattare la testa di lato appena in tempo per vedere il bastone punta alla sua testa, lui si china sotto, ma lei lo prende con il dondolo all'indietro, lui fa un passo indietro per ritrovare l'equilibrio
"Fanculo questo"
Dice a bassa voce, lui guarda preoccupato l'arma da fianco al suo fianco, secondo la legge marziale è nel suo diritto porre fine a un soldato indisciplinato. Non riesce a credere ai suoi occhi mentre lei apre la cerniera della giacca e la getta di lato, non conosce molto il codice di abbigliamento, ma per quanto ne sa non dovrebbe guardare due seni nudi e sodi seduti sopra dal ventre teso e dal lieve rigonfiamento dei fianchi. Si mette le mani sui fianchi
"Come quello che vedi Ensign"
"Uhm... Sì, lo so"
“Ah così puoi parlare”
Prima che lui sappia cosa sta succedendo lei è in ginocchio, affondando il suo cazzo in profondità nella sua bocca, per un momento non riesce a credere a quello che sta vedendo. Il suo ufficiale superiore, in topless e in ginocchio che succhia il suo cazzo duro, quando lei gli fa scivolare il cazzo in gola, lui geme di piacere mentre le sensazioni cominciano a penetrare nel suo corpo.
"Fanculo questa cagna sa come succhiare un cazzo"
Lui pensa tra sé e sé mentre lei succhia tutti i suoi dieci pollici in gola, poi si tira indietro facendo roteare la lingua attorno al suo cazzo, poi immergendolo di nuovo nella gola stretta, la sua mano gli afferra le palle e inizia a tirarle e spremerle , geme di nuovo piano e lei lo lascia andare. Si alza, si toglie i pantaloni attillati e lo guarda dritto negli occhi.
"Vuoi fottermi guardiamarina?"
Ha deglutito
"S-Sì signora"
“Finalmente la verità”
Gli voltò le spalle e afferrò lo schienale di una sedia mentre allargava le gambe, sporgendosi in avanti, nessun comando o invito avrebbe potuto esprimere più chiaramente ciò che voleva. Guardò la sua figa pelata ed era già luccicante in attesa, le afferrò i fianchi e guidò il suo cazzo verso la sua figa nuda. Quando la sua testa di cazzo ha incontrato le pieghe calde e bagnate che ha spinto in avanti, la sua figa stretta ha accettato tutti i suoi dieci pollici mentre lui lo ha speronato forte dentro di lei. Il suo gemito era forte e si allungò per afferrare quelle enormi tette pendenti, le pizzicò i capezzoli mentre iniziava a muovere il suo cazzo duro e profondo nel suo corpo, i suoi gemiti aumentavano di ritmo mentre lui aumentava il ritmo dentro di lei. Guardò di lato e trovò piuttosto interessante che ci fosse uno specchio di lato, forse non è la prima volta che succede qualcosa del genere qui dentro? La osservò mentre spingeva indietro contro di lui, inarcando la schiena per premere i seni contro le sue mani, la sua pelle azzurro chiaro in contrasto con il suo stesso corpo colorato di giallo, osservò mentre le sue mani sui suoi fianchi affondavano nei suoi fianchi pieni, tirandola dentro lui mentre spremeva quelle grandi tette con l'altro paio di mani.
"Sculacciami"
Quasi non sentì la sua osservazione lamentosa e le fece scivolare una mano dai fianchi e le diede un duro schiaffo sul culo, lei gemette a denti stretti e lui sentì il suo corpo tremare di piacere, la schiaffeggiò di nuovo e lei lasciò che espirò in un sospiro esplosivo e trascinò il respiro mentre si mordeva di nuovo i denti, aspettando che la sua mano la schiaffeggiasse di nuovo. Ora le stava davvero martellando la figa, si sentiva come un martello pneumatico, che lavorava la sua punta dura dentro e fuori il suo corpo a una velocità che faceva sembrare il suo cazzo una sfocatura e gli faceva schiaffeggiare le palle contro il corpo. Continuava a sferrare schiaffi sul suo culo e sentiva il suo orgasmo crescere mentre continuava a martellarle la figa, poteva sentire i suoi succhi che scorrevano sul suo cazzo, lungo le sue palle, coprendole il culo e sapeva che stava correndo lungo le sue gambe lunghe e formose. All'improvviso si mise una mano sulla bocca soffocando un urlo mentre veniva, i muscoli della sua figa si serravano sul suo cazzo e lui non poteva muoversi, le pareti interne gli massaggiavano il cazzo, lui gemeva e rilasciava la sua sborra repressa, poteva sentirlo inondando di lei in un flusso continuo, gemette e si tenne su di lei per sostenerla mentre le sue ginocchia si piegavano leggermente sotto la forza del suo orgasmo. Rimasero così per un po', quando i muscoli della sua figa finalmente si rilassarono, il suo cazzo mezzo eretto scivolò fuori facilmente da lei, lei girò la sedia e si sedette fissandolo, lui osservò una sottile scia del suo sperma che serpeggiava in mezzo le labbra della figa, lo catturò con un dito e risucchiò il dito nella sua bocca blu scuro, assaporando il suo fluido verde chiaro, gli sorrise.
"Allora guardiamarina, cosa ci facevi qui?"

Storie simili

La visita alla famiglia continua

Quando Todd è entrato per colazione oggi, volevo strisciare sotto il tavolo e prenderlo in bocca. Ma con nostra madre seduta lì, ho dovuto respingere l'impulso. Gli lanciavo occhiate furtive e, quando mamma leggeva il giornale, mi strizzava l'occhio. Per tutta la colazione ho sentito i miei pantaloncini bagnarsi. Alle 9 la mamma si è alzata ed è andata al lavoro. Mi sono alzato e ho sparecchiato. Ho deciso di strofinare il mio culo contro il suo braccio mentre passavo. Dato che papà era partito presto questa mattina, sapevo che ora eravamo soli. Todd si alzò quando raggiunsi il lavandino e...

665 I più visti

Likes 0

Jaded Parte 1- Riva dell'acqua

Tutto quello a cui riuscivo a pensare era quanto faceva caldo oggi e quanto faceva freddo ieri; i forti venti che avevano soffiato la mia borsa Walmart attraverso il parcheggio mentre i miei amici avevano ridacchiato al mio inseguimento si erano trasformati in intensi raggi che picchiavano sul mio corpo di sedicenne. Sarò onesto, era un corpo che la maggior parte dei miei amici, anche i più grandi, invidiavano ed era in parte a causa del mio corpo che le ragazze più grandi uscivano comunque con me. Il mio viso innocente e i lunghi capelli biondi si sono complimentati con il...

639 I più visti

Likes 0

Un po' di magia nera Capitolo 1

Capitolo 1 Questa è la mia storia... No. Questa è la mia confessione. Non sono sicuro che quello che ho fatto sia stato un crimine, ma è stato sicuramente contro natura. Il mio ultimo anno al college e in effetti le ultime settimane fino a quando non sarei stato cerimoniosamente inserito nel mondo del lavoro. Mi trovavo nel bagno che accompagnava la mia camera da letto esplorando il mio corpo allo specchio. Le lenti spesse dei miei occhiali mi facevano sgranare gli occhi sotto il disordine ondulato dei capelli neri. La mia pelle era pallida per aver passato giorni nelle biblioteche...

764 I più visti

Likes 0

Ho reso la ragazza popolare la mia schiava del dolore 3

Mi sveglio lentamente con una strana sensazione, qualcuno nel mio letto con me. Ricordo la scorsa notte con Taylor tutte le cose che avevamo fatto, i piaceri che ci eravamo fatti provare ma soprattutto ricordo quello sguardo nei suoi occhi e il modo in cui mi aveva detto che pensava di innamorarsi di me solo prima che si addormentasse avvolta tra le mie braccia. Sento che il mio cazzo è duro e preme contro il suo culo, si muove e allarga le gambe dandomi un facile accesso alla sua figa. Rimango lì per un momento cercando di capire se sta dormendo...

110 I più visti

Likes 0

Spingere i confini.

Sono stato sposato con Tina per 3 anni. Fin dall'inizio mi ha sorpreso con i giochi che ha giocato. All'inizio stavo semplicemente entrando nel salone nuda sapendo che non importa a che ora del giorno o della notte mi sarei subito arrapato e l'avrei scopata. Lo fa a volte quando la TV era accesa e io stavo guardando il mio programma televisivo preferito. Ha detto che voleva vedere se per me significava più di uno stupido programma televisivo. Solo per assicurarsi che fossi distratto, insisteva che mi sdraiassi sul pavimento e si sedeva sulla mia faccia così non potevo vedere nient'altro...

834 I più visti

Likes 0

L'estrazione

L'ESTRAZIONE - O_o storie Era un sabato mattina ed ero a casa mia da una festa di compleanno di amici. Ero uscito all'una, perché la gente aveva iniziato a buttare cibo e bottiglie vuote in giro. Mi sentivo assonnato. Avevo avuto troppo anch'io e volevo solo andare a casa. Passando il supermercato locale ho attraversato la via principale. C'era un furgone bianco parcheggiato a pochi passi davanti a me. Il lampione sopra di esso tremolava e mi faceva lacrimare gli occhi nella semioscurità. Mentre passavo davanti al furgone, il motore si è avviato e la portiera laterale si è aperta. Due...

696 I più visti

Likes 0

Figlia dei vicini: Sporco segreto

È successo quando avevo 16 anni un giorno d'estate. La scuola era finita e cominciavano le vacanze. Vivo alla fine della casa in stile cottage dove i nostri vicini sono dall'altra parte del muro. Nella porta accanto vive la mia amica Eve, ha la mia età, capelli biondi e corpo da urlo. Quanto a me, sono proprio come lei, solo che ho i capelli scuri. Pochi giorni fa ho notato una cosa interessante ... il telefono ha squillato a casa di Eves e dopo pochi minuti lei è spento da qualche parte. l'ultimo giorno lo stesso. Quindi ho deciso di rintracciarla...

815 I più visti

Likes 0

Una ragazza impara la lezione

Tornando faticosamente verso le stalle, Katy si chiese se questo lavoro valesse davvero tutti gli sforzi. Aveva fatto una lunga passeggiata e ora stava iniziando a piovere. Si sarebbe bagnata nell'ultimo miglio. Ha tirato il guinzaglio del cane e ha iniziato a correre verso la fattoria e il rifugio. Da sei settimane lavorava al maneggio e le vacanze estive erano quasi finite. Questo è stato l'inizio della sua ultima settimana. Il lavoro non era molto ben pagato, ma poi la signora Johnson, la proprietaria della scuola di equitazione, permise a Katy di stallare il proprio cavallo lì gratuitamente e fu in...

621 I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

478 I più visti

Likes 0

School Daze capitolo 6

School Daze capitolo 6 Linda e Richard si sono ripuliti e si sono vestiti. Erano quasi le due. Dopo aver ottenuto informazioni sulla posizione di Sea World, Richard guidò con Linda lungo l'autostrada principale e scese alla rampa di Sea World. Dopo aver acquistato i biglietti sono entrati e hanno iniziato a guardare alcuni dei diversi spettacoli e mostre. Richard fu sorpreso quando Linda esitò a camminare nella vasca degli squali sotterranea. Sembra come se avesse visto Lo squalo quando era una bambina e si fosse formata una chiara fobia su di loro. Mentre attraversavano la mostra sotterranea, lei era molto...

773 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.