Il mio tipo di festa

284Report
Il mio tipo di festa

Un giorno Adele (16) è tornata a casa da scuola e ha svolto la sua solita routine... apparecchiare la tavola, fare i compiti, dare da mangiare ai cani e, naturalmente, masturbarsi.

In quel particolare giorno, mentre si stava masturbando, suo fratello Riley (18 anni) è tornato a casa presto. Di solito non era a casa fino alle 18:00, ma non aveva gli allenamenti di calcio, quindi ha deciso di chiamare alcuni amici e organizzare una festa. I suoi genitori erano fuori città, quindi perché no?

Sapeva che Adele era a casa perché la tavola era apparecchiata, così salì di sopra a cercarla. Sentì la sua radio accesa e bussò. Dopo qualche secondo bussò di nuovo e non ottenne risposta. Aprì la porta e sbirciò intorno. Quando ha visto Adele sul suo letto, il suo dito nella figa, è quasi morto. Sua sorella era così sexy, e lui l'aveva sognata a volte di notte, ma ora era la cosa reale. Lei non l'ha visto, quindi ha deciso di vedere fin dove poteva arrivare senza che lei se ne accorgesse.

Chiuse la porta e si insinuò nella sua stanza, osservandola per tutto il tempo, fottendole la figa rosa e bagnata.

Alla fine non ce la fece più, si avvicinò e spense la sua radio. Saltò in piedi, afferrando un cuscino per coprirsi, ma Riley si limitò a ridere.

"Scendendo, eh sorellina? Beh, lo facciamo tutti... a volte riceviamo anche aiuto."

Vide il suo viso diventare rosso vivo e sorrise, camminando verso di lei. Fece per indietreggiare, ma lui le cadde addosso, intrappolandola con il suo grosso corpo muscoloso.

"Riley, scendi da me!"

"Oh, io scendo... ma SU di te!" Sorrise, mentre le strappava di dosso il cuscino e le bloccava le braccia sopra la testa con una mano. "Belle tette, sorellina." Riley si chinò e ne succhiò uno in bocca. Adele si contorse sotto di lui e lui la strinse più forte. "Smettila di muoverti, o lo renderò doloroso", disse mentre le mordeva il capezzolo. "Comportarsi."

Le lasciò andare le mani e si slacciò i pantaloni. Spingendoli da parte, afferrò il suo cazzo duro e glielo passò sullo stomaco. Vide il suo viso diventare rosso mentre distoglieva lo sguardo da lui. "Vieni e succhiami." Quando lei non girava la testa, lui le infilava il cazzo in bocca con forza, costringendola a succhiarlo oa soffocare.

Spinse dentro e fuori dalla sua bocca, veloce e forte. Si abbassò e forzò tre delle sue dita nella sua fessura bagnata, schiacciandole nei suoi succhi.

"Dai, sorellina. Succhiami meglio. Devo venire, lo sai. Se non nella tua bocca, allora nella tua fica!"

Le tirò fuori il cazzo dalla bocca e glielo spinse in profondità nella figa. La sentì gridare (di piacere o meno, non lo sapeva o non gliene importava) e spingere più forte. Ha spinto il suo cazzo da 10 pollici nella sua figa stretta, allungandolo sempre di più.

"Dai sorellina, rendila facile. Scopami!"

Abbassò lo sguardo su di lei e vide i suoi occhi vitrei, come in stato di shock. Rise e continuò a spingere nella sua figa un tempo delicata.

Quando sentì le sue palle stringersi, spinse più velocemente, afferrandole i fianchi e tirandola indietro contro di lui. L'ha cavalcata come una bambola di pezza finché non è arrivato.

Quando ha avuto lo sperma, Riley si è tirato fuori dalla sua figa, l'ha girata e ha spinto il suo cazzo bagnato nel suo buco del culo vergine.

"Riley, per favore... fermati."

"Non ti piace?" ha riso.

Adele scosse la testa e lui rise di nuovo, spingendo il suo cazzo duro dentro di lei sempre più forte. La costrinse a sedersi sulle ginocchia mentre le afferrava i fianchi e la muoveva lungo di lui. Ha raggiunto sotto le sue gambe e le ha toccato la figa ancora bagnata, amandone ogni secondo!

Sentì le sue palle stringersi di nuovo e tirò fuori dal suo culo sciolto, la capovolse e spruzzò il suo sperma su tutto il suo viso.

Riley si rimise i pantaloni quando ebbe finito, baciò la fronte di Adele e uscì dalla sua stanza ridendo. Non ha chiamato nessuno dei suoi amici perché niente di quello che hanno fatto sarebbe mai stato una festa come quello che aveva appena fatto!

Storie simili

Figlia dei vicini: Sporco segreto

È successo quando avevo 16 anni un giorno d'estate. La scuola era finita e cominciavano le vacanze. Vivo alla fine della casa in stile cottage dove i nostri vicini sono dall'altra parte del muro. Nella porta accanto vive la mia amica Eve, ha la mia età, capelli biondi e corpo da urlo. Quanto a me, sono proprio come lei, solo che ho i capelli scuri. Pochi giorni fa ho notato una cosa interessante ... il telefono ha squillato a casa di Eves e dopo pochi minuti lei è spento da qualche parte. l'ultimo giorno lo stesso. Quindi ho deciso di rintracciarla...

1.7K I più visti

Likes 0

Signora Baker

Il sole dell'Oklahoma voleva bruciarci, pensavo, mentre guidavo in garage per scaricare l'attrezzatura da giardino. Falciare i prati per soldi extra di solito non è male a meno che le temperature non rimangano sopra i cento gradi per diversi giorni. Questo era il caso nel 1980. Mi ero appena laureato e stavo per entrare a far parte della forza lavoro come insegnante di economia ad Ardmore. Tuttavia, alcuni dei miei vecchi clienti del prato avevano chiamato e avevano bisogno di fare i loro cortili, quindi ho ceduto ad aiutarli per il resto dell'estate. Ho pensato che nelle prossime due settimane il...

752 I più visti

Likes 0

Il negozio d'angolo seconda parte

La prima parte è qui: sexstories.com/story/82788/ Controllò l'orologio, sarebbe arrivata presto. Era circa una settimana dopo, ero nel suo negozio, la mamma mi aveva mandato a prendere il cibo di cui avevamo bisogno per il fine settimana. Dopo aver chiamato tutto nella cassa e aver messo tutti gli oggetti in tre grandi sacchetti di plastica. Lui mi disse: Mi devi ancora un sacco di soldi, dovrai andare nella stanza sul retro oggi Scioccato, balbettai. No. Per favore, signor Hassan, non voglio farlo Mi afferra il braccio, dicendomi; Non hai altra scelta ragazza, pensi che tutto il cibo e i soldi siano...

1.5K I più visti

Likes 0

Era una stronzata, pensavo

Il sabato pomeriggio andavo al cinema con alcuni amici. C'era una ragazza che mi piaceva e ho provato a sedermi accanto a lei se potevo. Un pomeriggio ho provato a tenerle la mano e lei me l'ha lasciato per un po' che l'hanno tirata via. Dopo il cinema siamo andati tutti al bar del latte e ancora una volta ho provato ad avvicinarmi a lei. Le ho parlato e sembrava che le piacessi e le ho chiesto perché ha allontanato la mano. Ha detto che stava iniziando a piacerle, ma non voleva essere coinvolta in quel modo perché eravamo tutti buoni...

39 I più visti

Likes 0

Jaded Parte 1- Riva dell'acqua

Tutto quello a cui riuscivo a pensare era quanto faceva caldo oggi e quanto faceva freddo ieri; i forti venti che avevano soffiato la mia borsa Walmart attraverso il parcheggio mentre i miei amici avevano ridacchiato al mio inseguimento si erano trasformati in intensi raggi che picchiavano sul mio corpo di sedicenne. Sarò onesto, era un corpo che la maggior parte dei miei amici, anche i più grandi, invidiavano ed era in parte a causa del mio corpo che le ragazze più grandi uscivano comunque con me. Il mio viso innocente e i lunghi capelli biondi si sono complimentati con il...

1.5K I più visti

Likes 0

Ufficiale superiore

Ensign, è meglio che ci sia un'ottima ragione per essere qui Il guardiamarina Philips non aveva una buona ragione per essere nella sala degli ufficiali, sentiva il cuore crollare sui suoi stivali da combattimento Girati quando ti parlo Guardiamarina Il guardiamarina Philips si voltò lentamente, con le spalle leggermente cascanti per la sconfitta, quando vide chi lo affrontava, dimenticò completamente le vere ragioni per essere qui, infatti praticamente si dimenticò di tutto Allora Guardiamarina, che diavolo ci fai qui nella Sala Ufficiali? Il capitano Jean Harigan, l'unica donna ufficiale sulla nave e non solo è l'unica donna ufficiale sulla nave, è...

983 I più visti

Likes 0

Asmodeus - Demon of Lust: Parte 8

A/N – Miei cari lettori! Grazie a tutti coloro che sono rimasti accanto a me e a questa storia per così tanto tempo. Mi scuso sinceramente per l'attesa tra questo capitolo e il precedente; Ho davvero scritto ogni volta che ho potuto. Dubito che ogni singolo capitolo varrebbe un anno intero di attesa, ma come per tutto ciò che scrivo ho riversato la mia anima nella parte 8 e spero sinceramente che ti piaccia leggerla. Come sempre, PER FAVORE, vota, commenta e inviami un'e-mail! Mi piace sentirvi ragazzi e risponderò a ogni e-mail. Buon Anno! Saluti, Steelkat Parte 8 Passeggiamo per...

801 I più visti

Likes 0

Tim, l'adolescente parte XV

Nota: ——NON sono l'autore! Ci sono diversi autori in realtà, non sono così sicuro che qualcuno di loro sia il creatore, ma so che non sono io. Sto semplicemente condividendo questa bella storia con tutti voi perché non l'ho vista qui. Ora in origine dovevano essere tutte 9 parti, ma... Qualcuno ha detto che la prima era troppo lunga, quindi ho deciso di dividerle tutte in post più piccoli. Ho pensato di provare un aspetto e una struttura della frase diversi per questo capitolo, per favore fatemi sapere come vi piace. BUON APPETITO--- Tim, l'adolescente parte quindici di: Rass Senip +++...

1.6K I più visti

Likes 2

Lascia che una Playa giochi

Lascia che A Playa Play Storia di Charles che usa il suo bell'aspetto e il suo fascino per scopare tutte le donne che vuole. Oooohh cazzo, mmmmm. geme con una gamba sulla mia spalla, mutandine nere con rifiniture rosa che pendono dal suo piede mentre attacco vigorosamente la sua figa con la mia lingua. Essendo questo il suo ultimo giorno di lavoro, ho pensato di mandarla via con un regalo d'addio. Più simile a questo è ciò che ti mancherà presente. Mentre si morde il labbro, mi afferra la nuca e mi preme il viso nella sua figa bagnata. Non sai...

1.5K I più visti

Likes 0

Un po' di magia nera Capitolo 1

Capitolo 1 Questa è la mia storia... No. Questa è la mia confessione. Non sono sicuro che quello che ho fatto sia stato un crimine, ma è stato sicuramente contro natura. Il mio ultimo anno al college e in effetti le ultime settimane fino a quando non sarei stato cerimoniosamente inserito nel mondo del lavoro. Mi trovavo nel bagno che accompagnava la mia camera da letto esplorando il mio corpo allo specchio. Le lenti spesse dei miei occhiali mi facevano sgranare gli occhi sotto il disordine ondulato dei capelli neri. La mia pelle era pallida per aver passato giorni nelle biblioteche...

1.8K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.