Campeggio andato a destra ch 2_(1)

1.4KReport
Campeggio andato a destra ch 2_(1)

Ho visto il culo di Ary tremare mentre salivamo la rampa laterale della chiesa, la mia mente continuava a balenare con i ricordi del ritiro. Abbiamo parlato a lungo su Facebook nelle ultime settimane, anche se abbiamo parlato di cose casuali, la conversazione è sempre tornata al tema del sesso. Sapevamo entrambi che era un tabù, ma l'esperienza ci aveva avvicinati, quell'ultimo muro era rotto e non si poteva tornare indietro.

Ero perso nei miei pensieri e quasi l'ho urtato quando si è girata. "Mi stavi fissando di nuovo il culo?" lei disse

Scossi la testa "io?" Ho detto leggermente sarcastico "mai".

Mi sorrise "certo". Si voltò lanciandomi i capelli. Era quasi come un gioco, il nostro strano modo di flirtare.

Stavamo trasferendo scatole dall'ufficio del direttore dei bambini nella casa sul retro all'ufficio nella cappella. Come al solito ero qui perché qualcuno mi chiedeva aiuto ma perché Ary fosse qui era un mistero, soprattutto perché mi faceva portare tutte le scatole.

"Sei un uomo, vero?" mi aveva preso in giro. Non mi dispiaceva fare tutto il lavoro poiché mi dava la possibilità di guardare Ary attraverso le scatole trasparenti che avevo accatastato.

Quando finalmente siamo saliti le scale per l'ufficio, mi ha fatto mettere le scatole in un angolo e poi mi ha dato una pacca sulla testa "bravo ragazzo". Disse con voce dolce.

Ho deciso di riaverla indietro e l'ho colta alla sprovvista baciandole il collo. Non era fuori luogo per me colpirle i fianchi o la nuca, ma oggi mi sono sentito molto audace. Sussultò e la guardò torvo, ero sicura che se avesse avuto una vista calda mi avrebbe ridotto in cenere. Corsi verso le scale, ma lei mi afferrò da dietro, premendo i suoi grossi seni contro la mia schiena. Poi si è allungata e ha afferrato il mio cazzo. Sono diventato duro molto rapidamente, da tutto il tempo che abbiamo passato a parlare dei nostri punti sensibili sapeva esattamente quali pulsanti premere.

"ti piace quello?" mi sussurrò all'orecchio. Ho annuito, ho sentito dei passi vicino alle scale, quindi si è lasciata andare e si è allontanata da me. "Andiamo a prendere le altre scatole."

Ha iniziato a scendere le scale lasciandomi con la bocca socchiusa e il mio cazzo dolorante. L'ho seguita mentre cercavo di aggiustarmi i pantaloni in modo che la mia erezione fosse meno evidente, non potevo fare a meno di fissarle il sedere di nuovo. Oscillava i fianchi in modo più seducente, molto probabilmente per darmi un incentivo a continuare a muovermi.

Mi ha aiutato a portare la scrivania in ufficio e poi si è seduta su di essa. "quasi fatto." Lei disse.

Mi sono appoggiato su un lato. "Sì, ma poi non sarò più in grado di guardarti." dissi appoggiando la mia mano sulla sua gamba.

"beh, c'è molto da guardare." Disse afferrandosi il grasso della pancia. Non riuscivo a capire perché le ragazze fossero sempre così imbarazzate.

"Questo significa solo che c'è più di te da amare." Mi sono alzato e mi sono arrampicato accanto a lei sulla scrivania.

Ci siamo avvicinati e ho iniziato a mordicchiarle il collo mentre raggiungendo sotto la sua maglietta ancora una volta abbiamo sentito dei passi che salivano le scale. Sospirai e velocemente ci rialzammo sollevando la scrivania per spostarla nel nuovo ufficio.

Mentre tornavamo giù, l'ho guardata e lei ha alzato le spalle nel suo modo carino. Se solo avessimo più tempo, so che finirebbe in un'altra sessione. Adesso scuoteva il sedere in modo più seducente, non potevo farne a meno prima che scendesse l'ultimo gradino, le presi una manciata di sedere e la strinsi. Si è guardata indietro e ho pensato che mi avrebbe schiaffeggiato, ma invece mi ha semplicemente respinto. Caddi sul gradino che mi offrì la mano per aiutarmi ad alzarmi.

Mi ha tirato su, ma poi mi ha avvicinato "attenzione, qualcuno potrebbe vederti stare troppo a tuo agio". Ha detto e proprio prima di dimettersi si è "accidentalmente" strofinata contro di me.

Abbiamo finito di aiutare in chiesa, quindi ci siamo seduti nella Cappella e abbiamo parlato per un po'. "Quindi, non me l'hai mai detto, come hai fatto a farla franca a masturbare qualcuno sul sedile anteriore di uno scuolabus?" Ho chiesto.

"Beh, posso mostrartelo", sussurrò e fece scorrere il dito ora sul mio petto. "ma andiamo alla casa della gioventù."

Il solo pensiero mi ha dato un'erezione. Lei se ne accorse e mi sorrise, scendemmo le scale laterali e uscimmo dalla porta sul retro. Dopo aver attraversato il parcheggio siamo arrivati ​​alla casa che hanno ristrutturato per usarla come luogo di ritrovo per i ragazzi delle scuole medie e superiori. Oggi era vuoto poiché l'hanno già ripulito. Siamo entrati nella stanza di mezzo che aveva un grande tavolo da conferenza e sedie imbottite, lei mi ha spinto su uno e si è inginocchiata per aprirmi i pantaloni. Ha tirato fuori il mio cazzo da dietro le mie mutande.

Ha iniziato a masturbarmi e poi ha leccato la parte inferiore dal centro alla testa. Mi ha mandato un brivido lungo la schiena, non ci è voluto molto prima che iniziasse a succhiare la testa. Potrei dire che doveva averlo fatto prima, all'improvviso si fermò.

"Perché ti sei fermato?" chiesi confuso.

"Ho un'idea che potrebbe piacerti." Disse e si tolse la maglietta, slacciando il reggiseno che gettò entrambi sul tavolo.

Si è rimessa in ginocchio ma questa volta invece di masturbarmi con le mani ha usato le tette. La pelle morbida della sua scollatura era buona quasi quanto la sua figa, ha aggiunto al piacere succhiando la testa del mio cazzo. Non passò molto tempo prima che sentissi le mie palle iniziare a stringersi, deve aver sentito il mio cazzo gonfiarsi perché ha aumentato la sua aspirazione e ha iniziato a masturbarmi di nuovo stringendomi forte. Non ce la facevo più e le entrai in bocca. Quasi mi aspettavo che lo ingoiasse, invece ha afferrato alcuni fazzoletti dal tavolo e si è asciugato la bocca, ma non prima di aver tirato fuori la lingua che era ricoperta dal mio sperma. Dopo aver pulito, ci siamo seduti sul tavolo e abbiamo parlato un po'.

"dove hai imparato a farlo?" le ho chiesto ridendo.

"Te l'ho detto, ho fatto qualcosa di cui non sono orgoglioso alle medie". Disse con un'alzata di spalle.

Le poso una mano sulla spalla. "non importa adesso." dissi e le sorrisi.

"sai; Non mi dispiacerebbe farlo di nuovo". Lei disse

"che ne dici di uscire qualche volta." ho detto

"Facciamolo." Mi sorrise seducente.

Ho portato Ary a casa, poi sono tornato a casa mia. Abbiamo finito per inviare messaggi più tardi e abbiamo deciso di incontrarci più tardi quella settimana. Ho pulito il mio garage e sistemato il mio futon nell'angolo.

La settimana trascorse velocemente da allora e venne venerdì.

Quella sera arrivò Ary con il suo zaino. Indossava una maglietta e un paio di pantaloni che più li guardavo più sembravano stretti.

"è quasi ora." dissi e la guidai dentro.

"Questo è abbastanza carino." Disse gettando la borsa a terra e si lasciò cadere sul futon. "Così quello che ora?"

Mi sono seduto accanto a lei "Penso che potremmo guardare Netflix".

Ci siamo seduti per un po' con Ary sdraiata contro di me mentre io la cingevo con un braccio. Dopo un po' ho suggerito di sdraiarci sul futon, quindi l'ho aperto e regolato, in modo che il piede fosse rivolto verso la Tv.

Quando ci siamo sdraiati abbiamo continuato a guardare lo spettacolo. Con tutto quello che avevamo fatto finora sembrava che ci fosse molta tensione. Sembrava quasi imbarazzante.

"comodo?" Ho chiesto.

"Arrivarci." Lei sussurrò.

Ho fatto dei cerchi sulla sua gamba guardando la sua reazione che mi ha guardato e poi ha guardato la TV e penso che volesse vedere cosa stavo facendo. Mi sono fatto strada su per la sua coscia, mi sentivo come se mi prendesse la mano e mi chiamasse, ma invece non lo fece, finse solo di continuare a guardare la TV. Alla fine, ho raggiunto il suo stomaco, sapevo che questo era uno dei suoi punti più delicati. Le ho sollevato leggermente la maglietta e ho iniziato a strofinarle l'ombelico. Mi sono spostato di nuovo sul suo bacino, l'ho strofinato dappertutto iniziando a ottenere una reazione più sensuale da parte sua. Ha aperto un po' le gambe e l'ho preso come il mio segnale per andare avanti. Le strofinai furiosamente la figa attraverso i pantaloni mentre ansimava.

Poi mi è venuta un'idea e ho iniziato a mordicchiarle il collo. Una volta abbiamo parlato dei nostri punti più vulnerabili e questo era il suo.

Improvvisamente mi ha fermato "Ci hai messo abbastanza tempo". Mi sorrise in modo sarcastico.

"Avresti potuto iniziare anche tu." Le ho tirato fuori la lingua.

Mi è salita sopra e abbiamo iniziato a pomiciare. "Com'è questo per iniziare?"

Ci siamo rotolati all'indietro così ero sopra, ho iniziato ad accarezzarle i seni attraverso la maglietta. Abbiamo rotolato così ero in cima e ho iniziato a diventare più aggressivo. Le ho arrotolato la maglietta e ho iniziato a baciarle il décolleté, poi sono risalito fino al suo collo e l'ho leccato dolcemente. Sussultò e io tornai giù per continuare a giocare con i suoi seni. Li ho tirati fuori dal reggiseno e ho iniziato a leccarle i capezzoli.

Non ci volle molto prima che iniziasse a gemere, "qualcuno si sta divertendo?" Le sorrisi.

"qualcuno si sta davvero divertendo, posso dirlo." Lei ha ribattuto.

Le ho tolto la maglietta e il reggiseno e li ho gettati da parte, sono tornato a giocare con i suoi seni finché non mi ha fermato e mi ha spinto sul futon.

"Il mio turno." Disse mentre apriva i miei pantaloni rilasciando il mio cazzo.

All'inizio, lo accarezzò leggermente facendomi una smorfia "dai, dov'è tutto quel parlare di farmi venire così in fretta". Ho detto.

Mi strinse più forte e poi senza preavviso iniziò a succhiare la testa mandandomi elettricità lungo la schiena.

Mi ha guardato sorridendo con i suoi occhi, mi sono seduto e mi sono goduto la sensazione. Dopo un po' la fermai e la feci alzare.

"proviamo 69." Ho suggerito, e lei ha accettato, quindi si è tolta i pantaloni e si è arrampicata sopra di me.

È tornata a succhiarmi il cazzo, ho solo fissato il suo buco bagnato per qualche secondo. Anche con un po' di pelo era allettante, devo averla fissata troppo a lungo perché si è fermata e si è lamentata con me.

"Hai intenzione di fissarlo?"

Le ho aperto le labbra e le ho leccate delicatamente. Era un sapore pungente ma dolce, ho iniziato a leccare più velocemente e a spingere un dito dentro.

"è più così, continua così." Ha detto prima di tornare a succhiare.

Questo è andato avanti per alcuni minuti, ho sentito la sua figa stringersi attorno al mio dito, ho anche sentito le mie palle iniziare a stringere. Ho aumentato la mia velocità e anche lei, quasi come se fosse una gara per vedere chi avrebbe fatto venire chi per primo.

Avevo vinto, quando la sua figa ha stretto il mio dito e ho sentito i suoi succhi fluire sul mio viso. Nemmeno un secondo dopo che le mie palle si sono serrate e sono entrato nella sua bocca, ho pensato che lo avrebbe sputato fuori, ma poi ho sentito la sua aspirazione aumentare. Lo stava bevendo e questo mi ha solo fatto venire di più, quando finalmente mi sono fermato ci siamo seduti uno accanto all'altro e ci siamo asciugati il ​​pasticcio sui volti.

"Ti sei tenuto duro per tutta la settimana, vero?" lei rise

"Semplicemente non mi aspettavo che lo bevessi." ho sorriso.

"oh, ti è piaciuto?" lei strizzò l'occhio, si alzò "quindi cosa c'è dopo?"

"Mi stai lasciando decidere?" ho chiesto

Mi fece l'occhiolino e tirò fuori la lingua.

"Bene piegarsi sul braccio."

Ha fatto come ho detto e ha allargato le gambe, ho spinto nella sua figa bagnata sentendo i suoi muscoli afferrarmi in modo invitante.

"Oh sì, ci hai messo abbastanza tempo." Ha deriso

Ho spinto il più in profondità possibile, quindi ho tirato fuori quasi tutto il percorso lavorando con spinte lunghe e veloci.

"come ti piace?" dissi aumentando la velocità e spingendo verso l'alto.

"Migliorare." Ha detto di nuovo

Mentre continuavo a spingere, le presi le mani piene del sedere e iniziai a spremere dolcemente premiandomi con un gemito e la sua figa che si stringeva.

"vai più forte". Disse gemendo un po'.

Ho iniziato a spingere con più forza schiaffeggiando i nostri bacini insieme. Ho sentito il familiare formicolio nel mio cazzo "Sborro presto". Ho detto.

"Solo un po' di più, continua così." Lei gemette, io allungai una mano e iniziai a palpare i suoi seni. Ho giocato con i suoi capezzoli cercando di farla uscire più velocemente.

Mi sono tirato fuori e lei si è lamentata "perché ti sei fermato?"

"cambia posizione, siediti sul bordo". Ho detto, ho posato il braccio e lei si è seduta sul bordo.

Mi sono spinto indietro per diventare più profondo, ho lavorato di nuovo a una velocità costante e lei ha avvolto le gambe intorno a me.

"oh, questo è molto meglio." Gemeva mentre mi chinavo per succhiare i suoi capezzoli eretti.

Mi sono sentito avvicinare di nuovo e ho iniziato a battere più forte

"Sto per venire." Ho detto ma lei continuava a tenermi, quindi ho picchiato ancora un paio di volte in profondità e poi mi sono tirato indietro il più possibile per venire più vicino all'ingresso. Ho sentito la sua figa iniziare a stringermi mentre le succhiavo il capezzolo un po' più forte.

ci siamo sdraiati sul divano esausti

"Non male." Disse mentre mi alzavo per pulire.

Mi sono asciugato la sborra mentre gocciolava fuori da lei e ho pulito il più possibile.

Ci siamo seduti e abbiamo guardato Netflix insieme ancora nudi, mentre guardavamo che continuavo a strofinarle la gamba o a giocare con la sua figa mentre lei mi masturbava. Siamo finiti di nuovo nella posizione 69 dopo che entrambi siamo tornati di nuovo, ci siamo semplicemente seduti lì appoggiati l'uno all'altro.

"pronto per ripartire?" chiese Ary con un sorriso malizioso. Ho annuito.

"Vai in cima questa volta." ho detto

Mi sono seduto e l'ho guardata mentre si alzava e mi si arrampicava in grembo, il mio cazzo è diventato più duro solo per la vista.

Si è abbassata sul mio cazzo e ho sentito i suoi muscoli prendere quasi una morsa su di me. Ha iniziato a rimbalzare immediatamente e ho visto le sue tette rimbalzare su e giù con lei. Li ho presi e ho giocato di nuovo mentre scopavamo.

Dopo un po' ho capito che si stava annoiando di questa posizione, quindi ci siamo scambiati e si è appoggiata di nuovo sul davanti del divano. Quando abbiamo ricominciato a scopare, mi sono chinato per iniziare a baciarle il collo e questo l'ha fatta gemere ancora di più. Quando mi stavo avvicinando si fermò e mi fece sedere di nuovo.

Si è inginocchiata e ha iniziato a masturbarmi con le sue tette, strofinandole su e giù, poi ha ricominciato a succhiare la punta.

Mi ha mandato oltre il limite "Sto venendo". Grugnii e lei risucchiò di nuovo l'intera testa in bocca. Le sono venuta direttamente in bocca e l'ha bevuta.

"Sei una ragazza perversa." Le ho sorriso e lei mi ha tirato fuori la lingua, potevo ancora vedere un po' del mio sperma sulla sua lingua.

Dopo di che ci siamo sdraiati sotto la coperta a cucchiaio, ogni volta che diventavo duro di nuovo uno di noi si muoveva e scopavamo proprio così finché non ci addormentavamo entrambi.

Storie simili

Il rapimento e l'addestramento di Kitty Parte 2

Per coloro che stanno leggendo questa storia e non hanno letto la prima puntata, mi scuso per l'inizio di questa, parte 2. All'inizio si trascina un po', ma se leggi la prima parte e stai iniziando dalla seconda, pensa a è l'intervallo tra due lungometraggi in un cinema. :) I commenti sull'introduzione non sono necessari perché penso che troverai il resto di questa parte della storia abbastanza eccitante anche per coloro a cui piace in Never, Never, Land. Qualsiasi altro commento è più che benvenuto, specialmente da parte delle donne là fuori. DIVERTITI. Vanione PS: Se a qualche lettore piace molto...

147 I più visti

Likes 0

Ama l'onore e obbedisci

Il giorno in cui ho incontrato questa bellezza perfetta dovevo averla. Tinya e io ci siamo frequentati per diverse settimane prima ancora di provare a fare sesso con lei. Non volevo rischiare di farla arrabbiare. Ho avuto la notte in cui ho deciso di fare tutto il possibile per la mia mossa. Il ristorante era molto costoso. Ottimo cibo e vino. Atmosfera meravigliosa. Era in ritardo nell'incontrarmi, ma quando è arrivata mi sono completamente dimenticato del suo ritardo. Le sue lunghe gambe da ballerina erano evidenziate da tacchi da 5 pollici. Questo la rendeva alta quasi quanto me. La sua gonna...

143 I più visti

Likes 0

Per favore, lasciami andare

Gliel'ho lasciato fare. Gli ho lasciato toccare il mio cazzo. Suppongo di aver ceduto alle mie voglie di voler venire a qualunque costo, anche se non avevo alcun desiderio per lui, nessuna persona del mio sesso. Mi sono sdraiato sulla schiena e l'ho lasciato fare a modo suo con me. Non è che fosse un estraneo. Cominciò ad accarezzarmi dolcemente. Colpi lunghi e morbidi con la punta del dito su e giù per la mia asta. Sembrava molto surreale che il mio migliore amico mi stesse accarezzando il cazzo. Ha notato che c'era un allentamento pre-sborra dalla sua punta. Chinò la...

121 I più visti

Likes 0

Il mio villaggio delle MILF

Storia di Fbailey numero 776 Il mio villaggio delle MILF Lo zio Charles mi ha lasciato la sua enorme fattoria alla periferia della città. Era seicentoquaranta acri o quello che chiamano una sezione. Ha una dimensione di un miglio per un miglio. Mio padre mi aveva lasciato la sua sezione e si unirono naturalmente. Sul retro della mia terra c'era una ripida scogliera in un ampio letto di fiume. Ciò ha reso il retro centrale quasi invisibile a chiunque fosse al di fuori della mia proprietà. Avevo una piccola impresa che produceva e vendeva case prefabbricate. Rimorchi essenzialmente a doppia larghezza...

93 I più visti

Likes 0

Escursionismo

Mia sorella ed io amavamo la vita all'aria aperta e passavamo sempre del tempo fuori. Abbiamo trascorso molto tempo a programmare un viaggio per fare escursioni nella foresta e accamparci per qualche notte. Ci siamo preparati per molti giorni e abbiamo preparato tutte le nostre cose. Siamo partiti la mattina presto e abbiamo camminato per gran parte della giornata, quindi ci siamo fermati e abbiamo pranzato. Dopo aver acceso un fuoco e aver pranzato, siamo ripartiti. Verso le 5 ci siamo fermati per la notte. Sono andato a caccia mentre mia sorella ha allestito il campo. Ho sparato ad alcuni scoiattoli...

875 I più visti

Likes 0

Come un buon vicino - 2

Nelle due settimane successive Linda venne a trovarmi un paio di volte per parlare e di solito per aiutarsi con il mio grosso cazzo da 7 pollici. Ho preso dei lettini più robusti per il mio mazzo perché si stavano allenando più di me che leggevo e mi rilassavo. Vedere Il corpo sexy di Linda che passeggiava dal suo cortile ora mi faceva sempre tremare il cazzo in attesa, poiché sapevo che probabilmente sarebbe stato presto seppellito nella sua figa stretta.Questo poteva accadere indipendentemente dal fatto che suo marito Jeff fosse a casa o meno, anche se di solito quando era...

543 I più visti

Likes 0

Il nuovo inizio di Sarah, parte 3

Mi misi l'impermeabile e andai allo specchio da toeletta. Un'ondata di energia mi attraversò il corpo mentre mi guardavo allo specchio in piedi nudo con indosso il cappotto e le mie calze nere e nient'altro. I miei capezzoli erano eretti e teneri e mi sentivo come una donna sensuale e sexy, l'intera immagine era così erotica. Andai in ufficio e presi solo le chiavi dell'ufficio e tornai a sedermi ad aspettare la limousine con Lance e Michigan. Dopo qualche minuto il telefono di Lance squillò e ci alzammo e uscimmo dall'ufficio, questa volta ho controllato la porta per assicurarmi che fosse...

1.1K I più visti

Likes 0

Ufficiale superiore

Ensign, è meglio che ci sia un'ottima ragione per essere qui Il guardiamarina Philips non aveva una buona ragione per essere nella sala degli ufficiali, sentiva il cuore crollare sui suoi stivali da combattimento Girati quando ti parlo Guardiamarina Il guardiamarina Philips si voltò lentamente, con le spalle leggermente cascanti per la sconfitta, quando vide chi lo affrontava, dimenticò completamente le vere ragioni per essere qui, infatti praticamente si dimenticò di tutto Allora Guardiamarina, che diavolo ci fai qui nella Sala Ufficiali? Il capitano Jean Harigan, l'unica donna ufficiale sulla nave e non solo è l'unica donna ufficiale sulla nave, è...

591 I più visti

Likes 0

Signora Baker

Il sole dell'Oklahoma voleva bruciarci, pensavo, mentre guidavo in garage per scaricare l'attrezzatura da giardino. Falciare i prati per soldi extra di solito non è male a meno che le temperature non rimangano sopra i cento gradi per diversi giorni. Questo era il caso nel 1980. Mi ero appena laureato e stavo per entrare a far parte della forza lavoro come insegnante di economia ad Ardmore. Tuttavia, alcuni dei miei vecchi clienti del prato avevano chiamato e avevano bisogno di fare i loro cortili, quindi ho ceduto ad aiutarli per il resto dell'estate. Ho pensato che nelle prossime due settimane il...

343 I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

897 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.