Far sborrare nostra figlia

1.4KReport
Far sborrare nostra figlia

Far sborrare nostra figlia

Storia #100

…..sono Lynn, ho gli stessi impulsi di mia madre. La mamma (Dee Dee), il fratello Ken e io abbiamo tutti questa "cosa" e ci piace sentirci bene. L'abbiamo chiamato scherzosamente "Feel-itis". Questo ci ha portato tutti a fare sesso l'uno con l'altro.
…..Ora ho avuto una figlia Vicky. Ho deciso di non sentire Vicky crescere in modo che potesse svilupparsi a modo suo. Il suo compleanno oggi significava che adesso era maggiorenne. È stato difficile combattere l'impulso che avevo di sentire il suo corpo. Aveva già un corpo caldo. Belle tette, fianchi, gambe e un bel viso. Voglio sentirla così male e giocare con la sua figa e le sue tette, ma finora non l'ho fatto. Volevo che decidesse se ci doveva essere qualche sentimento di amicizia con Ken, io e la mamma.
…..Quello che ho notato crescendo, è che ha mostrato gli stessi impulsi di mamma, fratello Ken e me.
"Feel-itis", sì, ce l'aveva anche lei.
Ho notato che le piace sentire le fessure delle altre ragazze. Avrebbe alzato i loro vestiti e messo la mano nelle loro mutandine e li avrebbe sentiti se avesse potuto. Lei ha fatto lo stesso con i ragazzi. Facendo scivolare la mano sui loro pantaloncini e sentendo i loro cazzi.
…..Ho avuto molti colloqui con Vicky su come non puoi farlo. Devi tenere questi impulsi per te stesso e non toccare. Quando pensava che non stessi guardando, lo faceva comunque. Finora l'avevo tenuta fuori dai guai. A casa nostra, quando Vickie se n'era andata, non c'erano regole. In qualsiasi momento potevo sentire Ken o mia madre. Naturalmente potevano sentire anche me. Feel-its era una buona cosa per noi e ci è piaciuto molto. In qualsiasi momento, potremmo sentirci le gambe, le tette, la figa o il cazzo di Ken. Era una svolta e la nostra doccia era il nostro palazzo dei giochi. Triplice sesso bagnato e saponoso. Sentirsi, leccare, sditalinare e fare sesso con tutti e tre ci ha lasciato tutti estenuantemente soddisfatti.
…..Dee Dee (mia madre) come la chiamavamo tutti, è stata in vacanza per una settimana ed eravamo solo io e Vicky a casa. Vicky era nella sua stanza a giocare al computer.

…..avevo bisogno di sollievo per i miei impulsi per Vickie male. dovevo fare qualcosa. È iniziato quando mi stavo togliendo i vestiti per vestirmi. Ero nudo e stavo guardando nel mio grande specchio lungo e sentendo il mio stesso corpo. Ho strizzato le tette e poi ho dovuto infilarmi un dito nella figa per alleviare la tensione di voler sentire mia figlia. Ho chiuso gli occhi e ho immaginato di sentirla….ho iniziato a fantasticare…..

……eravamo sotto la doccia come me e mia madre. La stavo lavando molto bene e sentendo le sue tette e la sua figa, guardandola mentre si eccitava. Ha allungato la mano e per la prima volta ha iniziato a insaponarmi. Ci siamo insaponati lentamente. Le mie dita erano nervose quando hanno cominciato a entrare nella sua figa. Anche le sue dita tremavano mentre mi separavano i peli pubici e lentamente entravano nella mia figa. Il mio cuore batteva così forte. Ha messo una gamba tra la mia e abbiamo iniziato a masturbarci a vicenda. Ho sentito il suo culo come lei ha sentito le mie tette. Siamo diventati deboli e lentamente siamo caduti e ci siamo sdraiati sul pavimento della doccia. La nostra figa ha iniziato a strofinarsi insieme con le nostre dita che si muovevano dentro e fuori. Ero diretto verso un grande climax. Non potevo farne a meno.

.... Ha iniziato a gemere mentre l'acqua calda scorreva su di noi, aggiungendo alle sensazioni erotiche che stavamo provando... L'ho afferrata forte e ho lasciato che la mia figa si fottasse contro la sua figa. Ha spinto la sua figa contro la mia e abbiamo iniziato a gemere entrambi... abbiamo lavorato insieme la nostra figa per ottenere quel grande climax che entrambi volevamo. Dannazione, sapeva cosa fare per eccitarmi così tanto. Ho lasciato che accadesse con lei ed ecco che è arrivato. La sensazione che avevo con mia madre sotto la doccia quando ero piccola. Abbiamo iniziato a tremare quando i nostri orgasmi hanno raggiunto il picco e ci hanno fatto bloccare insieme e stringere forte la nostra figa contro le nostre dita. Abbiamo urlato insieme in estasi... tremando insieme... senza fiato mentre le nostre menti si allontanavano per l'euforia...

Ero in piedi mentre fantasticavo su tutto questo, e le mie ginocchia lentamente mi lasciarono cadere mentre cadevo sul letto. Avevo ancora le dita nella figa, che massaggiavo via.
Avevo appena avuto un climax atteso da tempo, fottuto con le dita per masturbare mia figlia...

Erano anni che non pensavo a sentire mia figlia mentre facevo sesso di qualsiasi tipo. Rimasi lì con gli occhi chiusi e continuavo a toccarmi la figa lentamente. Ho sentito il mio stesso corpo con l'altra mano. Le mie tette, gambe e dappertutto. Mi crogiolo nella meravigliosa sensazione di tutto ciò. Non vedevo l'ora di raccontare a mio fratello Ken, il padre di Vicky, cosa era successo.
Sì,… avete letto bene…. Vicky era la figlia di me e mio fratello. Lo sapeva, ma nessun estraneo lo sapeva.

…..ho continuato a giocare con la mia figa e a godermela tutta.
Ero così assorto che non sentii la porta della mia camera da letto aprirsi silenziosamente. Gemevo leggermente, rivivendo il grande climax che avevo appena avuto e desiderando di poter sentire Vicky per davvero. Mi sono rilassato e ho sospirato davvero alla grande... ho aperto un po' gli occhi. Ho visto Vicky in piedi proprio di fronte a me sorridente.

Sono andato nel panico!... Mi sono seduto per prendere la mia vestaglia. Vicky ha detto: "Ti ho sentito gemere mamma, stai bene?"
Ho raccolto il mio io e il respiro... e ho sorriso e ho detto: "Oh sì caro, la mamma stava solo facendo un piccolo sogno ad occhi aperti". Disse: "Hai sicuramente un bel corpo, mamma".... e si sedette accanto a me. Le sue parole mi hanno fatto venire i brividi come non avevo mai avuto prima. Ho tenuto la mia vestaglia davanti a me. Aveva ancora la sua minuscola camicia da notte. Ho cercato di non guardare le sue tette e le sue gambe calde... ma dovevo solo farlo. Ora la mia figa si stava riscaldando e qui è arrivata più umidità. Mi stavo eccitando un attimo dopo aver guardato Vicky.

....Si è seduta a guardare il mio corpo davvero bene. La testa mi girava e mi sdraiai per riprendere fiato. La mia vestaglia ora non copriva molto. Vicky stava solo sorridendo e guardando il mio corpo. Disse: "Non ho che un po' di peli pubici, i tuoi sono fantastici!... ti dispiace se li guardo?" Non avevo scelta mentre guardavo la mia mano tirare su la vestaglia per farle vedere i miei peli pubici. Dannazione, aveva un aspetto sexy e fissava la mia figa. Oh dio... si sta inginocchiando davanti a me per dare un'occhiata più da vicino alla mia figa. Lei apre le mie gambe, sempre più larghe. Ha gli occhi spalancati per la gioia mentre lei si avvicina.
Non posso sopportarlo!... ma non posso allontanarmi. L'ho vista iniziare inconsciamente a sentire le sue belle tette. I suoi occhi... oh mio dio... sono fissi sulla mia figa. Sento che la mia figa inizia a trasudare la mia umidità. Ha chiesto: "Può toccarlo?"

....Non potevo rispondere, stavo soffocando per l'eccitazione. Potevo solo annuire con la testa. Ho guardato la sua mano allungarsi e sentire i miei peli pubici. Ho rabbrividito per i brividi. Mi avvicinai a lei e sollevai le ginocchia. La mia figa ora era a pochi centimetri dalla sua faccia. Stavo avendo i più tremiti di tutta la mia vita adesso. Continuava a sentire i miei peli pubici più e più volte. I suoi occhi erano fissi sulla mia figa spalancata. Ha sussurrato: ("Mi piace la tua figa, mamma. È così rosa e bagnata. Posso sentirlo... per favore?) Deglutii e gemetti: "Oh sì... per favore fallo". Ho sentito la mia faccia diventare così calda come il pensiero di mia figlia che mi toccava la figa... pensavo che sarei svenuta.
Adesso sentiva le mie gambe tutt'intorno continuamente. Anche lei era calda e si fermò per alzarsi in piedi e togliersi il piccolo negro e le mutandine. Oh dio... ho visto la sua piccola chiazza di peli pubici tra le gambe. Ho chiuso e raggiunto l'orgasmo... non potevo farne a meno...
Di nuovo è venuta zoomando la faccia direttamente sulla mia figa. Ho pensato che con i suoi impulsi come i miei, avesse già leccato la figa di alcune delle sue amiche. Ho scoperto in seguito che l'aveva fatto, ma quello che voleva leccare di più... era mio.

….Le sue dita iniziarono a sentire lentamente le mie labbra della figa, su e giù. Erano davvero bagnati. Il suo viso si avvicinò mentre tremavo continuamente. Ha diviso più dei miei peli pubici attorno al mio clitoride pulsante.
La sua mano si abbassò tra le gambe. Sapevo che si stava strofinando la figa. Ho sentito il suo respiro ansimante sulla mia figa.

Il mio cellulare ha squillato.
Prima ancora che potessi sedermi, ha dato alla mia figa una lunga leccata e la sua lingua ha finito per scivolare attraverso il mio clitoride….
Ho raggiunto l'orgasmo di nuovo... all'istante!
Afferrò rapidamente i suoi vestiti e corse fuori dalla mia camera da letto. Avevo le vertigini ma ho trovato il mio cellulare. Era Ken. Ho risposto. "Oh Ken, è successo, ho così tanto da dirti, io..."
Disse: "Rallenta sorellina, cosa è successo?"..."Vicky ed io...noi...oh dio Ken...è stato meraviglioso...io..." balbettai senza fiato.
("Tu e Vicky vi siete messi insieme?" chiese sussurrando.
"SI!...quando torni a casa ti racconto tutto...fa così maledettamente caldo...io...io"
Ken sussurrò: ("Ferma Lynn, sono al lavoro e non riesco a diventare duro qui!... Sembra che una parte 2 della nostra meravigliosa vita stia iniziando. Quando torno a casa, stasera noi... dobbiamo andare dolcezza... ciao.”) e riattaccò.

…..mi sono seduto sbalordito con un grande sorriso stampato in faccia. La mia figa era felice. I miei impulsi si sentivano grandi e alleviati per ora. Vicky era finalmente diventata maggiorenne ed era come me e Ken...

…..mi sono diretto verso la doccia. Ho sentito Vicky gemere in bagno. Sapevo che si stava masturbando. Sono andato alla doccia al piano di sotto.

…..Anche Ken non aveva mai toccato Vicky insieme a me e mamma.

…..mi sono seduto con Vicky e l'ho raccontata sulla nostra storia e sui motivi per cui abbiamo deciso di lasciarla decidere il suo modo di fare le cose. Sorrise grandemente e disse: "Mamma, sai da quanto tempo volevo sentire te e papà?" Ho detto: "Certo che sì, potrei dire molto tempo fa che avevi 'sentirsi' come il resto di noi." "Vuoi dire che ora siamo noi stessi e teniamolo in casa qui?" chiese Vicky. Le ho detto "sì", quella era la configurazione che avevamo in atto. Era felice di ottenere un po' di sollievo ora dai suoi impulsi di sentire i nostri corpi. Mi ha detto che aveva sentito le tette e la figa di altre ragazze e aveva sentito i cazzi dei ragazzi, ma doveva sempre stare così attento. Non è mai stato abbastanza per soddisfarla. Ora era euforica per essere inclusa nella nostra libertà di "sentimento".

…..adesso sapevo cosa sarebbe successo. Ora ci accarezzammo apertamente per la prima volta quel giorno. Entrambi amavamo sentirci svegli. In cucina, in corridoio e in ogni dove della casa.

…..le avevo detto che Ken, lei ed io ci saremmo divertiti un po' insieme stasera. Non avevo bisogno di dire un'altra parola, lo sapeva. Amavo sentirla e farmi sentire da lei. Sondaggio con le dita e leccate di tette tutto il giorno. Le ho detto che avremmo iniziato stasera con noi tutti a fare la doccia insieme. (Conoscevo Ken molto bene)
Vicky ha detto: "Anche papà sotto la doccia?... lo volevo da sempre!"
Ho pensato…
....mia madre sorriderebbe e annuirebbe con la testa se lo sentisse. 'Un chip dal vecchio blocco.', avrebbe probabilmente detto.

….Vicky ed io avevamo pianificato di attaccare Ken quando fosse tornato a casa. Era stato così figo per tutti gli anni della giovinezza di Vicky.

pensò Ken mentre tornava a casa...
....Beh... io e mia sorella abbiamo i "sentimenti" di mamma e ora anche Vicky. Se ha i nostri stessi impulsi, è sicura che abbia la mamma e il papà giusti. Farò sapere a Vicky che nulla è mai forzato, fai le tue cose. Avrei voluto sentirla così male, ma non l'ho mai fatto. Lascia che sia lei a prendere le sue decisioni in merito. Io e mia sorella lasceremo che sia lei a prendere l'iniziativa su tutto ciò che è a suo agio nel fare con noi.
Mi chiedevo se avesse mai fantasticato sul fatto che "papà" la sentisse e altro ancora. Scommetto che l'ha fatto. Ha provato molte volte a vedermi nuda, e anche a provare poco per me mentre crescevo, ma ho rifiutato tutto. Non più Vicky. Spero che voglia che le lecchi la figa. ci ho pensato solo un milione di volte...
-------------
Vicky ha avuto qualche idea su tutto questo…..

….Ho avuto impulsi per tutta la vita. La mamma mi ha insegnato che alcuni mi metteranno nei guai con gli estranei della nostra famiglia. Sono sempre stato in grado di trovare ragazze a scuola interessate a sentire le altre ragazze. Ricordo che a scuola fu il mio primo vero feeling con una ragazza. I ragazzi sono arrivati ​​un po' dopo. Mi piace fare entrambe le cose. Mamma e papà non l'hanno mai saputo, ma ero nel bagno delle ragazze a scuola quando una ragazza stava guardando le mie tette nuove e in crescita. Ricordo così bene che disse: "Wow... hai delle tette meravigliose". Mi è venuto un brusio nella figa quando l'ha detto. Ho detto: “Perché grazie, ma i tuoi sono più grandi dei miei. Sembrano divertenti da sentire.

....Mi sorrise e andammo in una stalla e iniziammo a sentirci le tette a vicenda. Mi sono eccitato a farlo e anche lei. Ci siamo incontrati ogni giorno alla stessa ora e ci siamo sentiti le tette a vicenda... ma volevamo di più. Mi chiede se avevo ancora dei peli sulla figa. Le ho detto solo circa 10 piccoli peli. Lui si spalancò gli occhi e disse che non ne aveva ancora nessuno e voleva sentire i miei. Ho detto sicuro, e ho sollevato la gonna in modo che potesse mettere la mano nelle mie mutandine. Lei ha fatto lo stesso e ho avuto modo di sentire la mia prima figa davvero bene, mentre la mia si sentiva.

….Entrambe abbiamo iniziato a respirare molto pesantemente e lei ha sussurrato: “Oh dio Vicky, devi venire a dormire a casa mia stanotte. Possiamo sentirci tutto ciò che vogliamo dopo che i miei genitori sono andati a dormire”. Ricordo di aver chiesto il permesso alla mamma. Mi ha guardato negli occhi. Mi sorrise. Non riuscivo a trattenermi e ho iniziato a ridere. Sapeva che stava succedendo qualcosa. Fa la domanda che ha rivelato le mie intenzioni segrete. "Ci sarà qualche 'tocco' in corso?...hmmmm?"
Ho confessato e ho detto: "Mamma... questa ragazza ha le tette più belle e voglio davvero sentirle molto". Sorrise e mi ringraziò per essere stata così onesta. Ha detto "Ok" ma non si è fatta sorprendere a fare nulla dai suoi genitori... e... poi si è fermata...

“Cosa?“….chiesi. Ha sussurrato: ("...devi dirmi tutto quello che fate, così posso godermela anch'io... affare?"
Ho detto: ("Affare, mamma."
Ho baciato la mamma e me ne sono andata per prepararmi.
Non avevo mai visto gli occhi di mamma guardare così lontano prima. Sapevo che voleva essere eccitata da me che le raccontavo della mia avventura. Il suo sguardo ha mandato un'onda d'urto sulla mia figa. Accendere mia madre mi aveva appena dato il mio primo ronzio da quello. È stato così bello. Avevo l'impulso di eccitarla di più e provare più emozioni per entrambi.
….Ho iniziato a fantasticare su questo mentre mi preparavo…..mi immaginavo mentre spogliavo la mamma e sentivo le sue grandi tette. Li ho leccati mentre mi allungavo e sentivo la sua figa….anche lei ha sentito me e siamo finiti sul mio letto….ho avuto l'impulso di scendere e leccare la sua figa….

Sono uscito dalla mia fantasia e ho realizzato che la mia figa si stava bagnando. Ho dovuto prendermi un minuto e strofinarmi il clitoride. D'ora in poi sarei tornato su questa fantasia. lo volevo di più…..

….La notte successiva le ho detto tutto quello che abbiamo fatto. Sentire le nostre tette e la nostra figa è tutto ciò che volevamo. La mamma era eccitata nel sentire tutto questo e stava respirando a fondo. Ha chiesto: "Era tutto?" Ero un po' imbarazzato nel dirle tutto quello che facevamo all'inizio, ma lo sguardo nei suoi occhi mi diceva che la mia avventura la stava eccitando alla grande. Mi stavo scaldando anch'io a raccontarlo, e ho iniziato a raccontarle tutto... in dettaglio.
Dopo che i genitori della ragazza si sono addormentati, abbiamo iniziato a sentire la calma delle nostre tette. Entrambi abbiamo iniziato a diventare davvero hot. Ha iniziato a baciarmi e succhiarmi le tette. Wow... che svolta è stata. Ho dovuto provarlo anche io. Aveva tette più grandi delle mie e io mi sono concessa di succhiarle i capezzoli e le tette. Ha sussurrato che vuole vedere la mia figa da vicino. Ci siamo girati in modo da essere faccia a faccia per entrambi. Abbiamo iniziato a sentirci le fighe a vicenda. Abbiamo sollevato le nostre camicie da notte e una gamba per esporre la nostra figa spalancata. Respiravamo a fatica e molto eccitati. Il furto di farlo lo ha reso più eccitante!

…..eravamo seduti al tavolo della cucina mentre parlavo. Ho notato che la mano della mamma si abbassava e potevo dire che si stava strofinando la figa. Aveva quello sguardo lontano mentre guardava nello spazio. Stavo accendendo lei e stava accendendo anche me. Ho continuato….
“Io e la ragazza ci siamo toccati a vicenda e ho avuto quell'impulso... di leccarle la figa. Ho osato? Cosa penserebbe? Mentre pensavo di farlo... ho sentito la sua lingua scivolare sul mio clitoride... la mia figa sussultava mentre gemevo piano. Ha tirato la mia figa più forte alla sua bocca. Era puro paradiso i sentimenti che ho provato. Ora ho appena messo la mia lingua sul suo clitoride. Anche lei ha saltato e si è lamentato! Questo ci ha iniziato con una festa di leccate. Ho un formicolio come mai prima d'ora. Fingere me stesso è stato fantastico, ma niente del genere. Ci tenevamo le chiappe e le muovevamo con un movimento a dondolo.
…..Ora ho spostato la mano per toccarmi la figa mentre raccontavo la storia.
Ho pensato... racconterò questa storia a mio padre e scommetto che gli viene molto duro. L'ho visto con una grande erezione solo una volta, quando ho sorpreso lui e la mamma a scherzare sul divano. Indossava la vestaglia ed è saltata fuori quando si è alzato e l'ha coperta rapidamente. Non ho mai dimenticato i formicolio che ho avuto vedendo la sua grande erezione... Ho continuato la storia...

…..Io e la ragazza stavamo costruendo un ottimo feeling nella nostra figa. Ero davvero preso da questo. Ci siamo dimenati e abbiamo ottenuto quelli che immagino chiamino "orgasmi". Abbiamo tirato fuori la nostra figa e ci siamo lamentati tranquillamente per i sentimenti meravigliosi. Ci ha tolto il fiato e ha fatto tremare i nostri corpi di piacere. Rimaniamo sdraiati ansimando e godendoci il bagliore degli orgasmi. Voleva divertirsi ancora di più. Ha sussurrato: ("... hai già fatto sesso con un ragazzo?" Ho detto "no". Ha detto: ("... devi tenerlo per te 'per sempre'... ma ho fatto sesso con mio fratello.

....sono così eccitato ora, fammi andare a vedere se verrà qui e possiamo giocare con lui." Il mio cuore sussultava. È andata a prendere suo fratello?…..oh mio dio… era come un sogno che si avvera. Volevo giocare così tanto con un ragazzo, e ce n'era uno in arrivo! Lentamente ha portato suo fratello. Era mezzo addormentato. Lo prese sulla schiena e gli tirò giù i pantaloni del pigiama. Stavo guardando il suo cazzo. Cominciò ad accarezzarlo. Il suo cazzo lentamente è diventato più grande. Quando è diventata grande... ha iniziato a succhiarlo. Gemette piano. Sussurrò... ("Vieni qui e provalo." Mi avvicinai rapidamente alla bocca, ma prima dovevo sentirlo dappertutto.

....Mi tremavano un po' le mani, ma stavo facendo quello che avevo sognato di fare un giorno. Lo abbiamo leccato entrambi e poi ho dovuto provarlo. Ho messo la bocca sul suo cazzo e ho iniziato a masturbarlo. Era tutta eccitata e ha detto: ("... ecco... ora prendilo più velocemente. Ha sentito le mie tette e si è toccato le dita mentre guardava. Ho dovuto toccarmi la figa mentre il brivido la faceva pulsare. Ho sollevato più velocemente mentre correvo il mio lingua sopra la sua testa di cazzo dentro la mia bocca.
Si contorceva e un'esplosione di sperma mi entrava in bocca. Ho raggiunto l'orgasmo subito quando ho assaggiato lo sperma per la prima volta... mi è piaciuto. La ragazza ha mosso la mia testa e ci ha messo la bocca sopra mentre lui ha sparato dell'altra sborra.
Wow... quella era la cosa più bella che avessi mai fatto, e la mia figa saltò dentro con nuove sensazioni. Lo leccò per bene, poi lo riportò nella sua stanza. Era ancora mezzo addormentato, ma ora con un grande sorriso assonnato stampato in faccia.
Non potrei ringraziare abbastanza la ragazza per averlo fatto. Non vedevo l'ora di farlo di nuovo presto.
---------
……Gli occhi di mia madre erano persi nei suoi pensieri mentre la sua mano si strofinava la figa sotto il tavolo. La mia figa era molto bagnata. Si alzò e mi ringraziò, andò rapidamente nella sua camera da letto e chiuse la porta. Mi sono seduto lì a diteggiarmi e mi sono perso nel ricordo di quella notte….
---------
…..Abbiamo aspettato che papà tornasse a casa.
Quando è entrato attraverso la porta, stavamo entrambi aspettando da ogni lato e lo abbiamo attaccato. Ridacchiammo tutti mentre lo portavamo a terra facendogli il solletico e sentendolo accovacciarsi. Ho detto: “Papà, vogliamo che tu suoni con noi stasera. Sarà il mio regalo di compleanno da parte tua. Papà sdraiato per terra ridendo. Ci ha abbracciato entrambi e ha iniziato a sentirci su. Abbiamo ridacchiato e siamo scappati quando si è alzato e ci ha inseguito nella camera da letto della mamma. Io e mamma abbiamo tenuto la porta chiusa. Ha detto: "Vi prenderò due ragazze stasera e parlerò con voi ragazzi"...
---------
…..Quella sera ci sedemmo tutti a tavola e mangiammo. La mamma ha parlato prima con papà e lo ha aggiornato sugli avvenimenti della giornata. Papà sorrideva mentre giocavamo con le sue gambe e gli mostravamo le nostre tette. Ha detto: “Vicky, Lynn, siete due ragazze cattive. Vi porterò entrambi sotto la doccia e metterò a posto il vostro spettacolo. Abbiamo detto 'Oh no...non la doccia! Tutto tranne la 'doccia!' Ha detto di prepararsi per essere spogliato da lui e portato sotto la doccia! Abbiamo strillato e detto che avremmo potuto semplicemente portarlo sotto la doccia e costringerlo a fare cose cattive con noi.…..
………Quella sera iniziò il divertimento….

……sono entrato nella loro camera da letto. Erano sdraiati sul letto baciandosi e toccandosi. Sono strisciato tra di loro e ho detto: "Tre sono una folla?" Non avrei mai dovuto dirlo, dato che mi attaccavano e accarezzavano ogni parte del mio corpo. Ho ricambiato. Faceva davvero caldo in quel letto con il calore corporeo e la nostra respirazione calda. Papà ha iniziato a spogliarci. Un po' dei vestiti della mamma, poi un po' dei miei. A nostra volta lo spogliammo. Quando eravamo tutti nudi, si è alzato con la più grande dura che avessi mai visto. Ci prese per mano e ci condusse sotto la doccia.
…..ero così eccitato che ho quasi fatto la pipì sotto la doccia. Papà ha impostato l'acqua calda e tutti abbiamo iniziato a insaponare. Non ho potuto fare a meno di fissare la sua enorme erezione e il cespuglio pieno di mamma. Sussurravano e dicevano: "Non è così che lavi Vicky, lasciaci fare". Mi sono fermato e loro si sono messi da entrambi i lati di me. Mi si appoggiò al muro della doccia e cominciò a insaponarmi molto bene. L'acqua calda e le loro mani calde mi hanno fatto girare la testa. La mano di papà sulle mie tette era fantastica. La mamma aveva le dita che scivolavano su e giù per la mia figa. Ho allungato la mano e ho sentito mio padre duro. È così grande e caldo.

..... L'ho sollevato lentamente mentre il sapone lo rendeva scivoloso. Finalmente ho avuto modo di sentire le grandi tette di mamma. Ho giocato con i suoi grandi capezzoli, tutti lisci con il sapone. Papà sapeva come sentire le mie tette e le faceva formicolare così bene. Il dito della mamma è entrato in me e lei sapeva dove sentirmi dentro la figa davvero bene. Ho allargato le gambe per lei. L'altra mano ha spostato le bolle di sapone lungo la mia pancia e ha strofinato delicatamente il mio piccolo clitoride. Questo mi ha fatto saltare e spingere i fianchi con grande sensazione.
....Stavo avendo il miglior compleanno che potessi mai desiderare.

…..la mamma si è inginocchiata. Papà ha iniziato a succhiarmi le tette. Ho ancora tenuto duro con papà. Volevo succhiarlo così tanto. La mamma ha iniziato a leccarmi la figa. Sono diventato debole con tutta la sensazione e le mie ginocchia hanno iniziato a piegarsi. Mi hanno tenuto mentre sprofondavo sul pavimento della doccia. Mi hanno gentilmente trascinato al centro della doccia. La mamma ha iniziato a leccarmi la figa così bene che ho iniziato a tremare dentro. Papà si è girato in modo che la sua erezione fosse vicino alla mia faccia. Devo vederlo da vicino e sentirlo entrambi. Gliel'ho fatto avvicinare... e sempre più vicino. L'ho leccato delicatamente. L'ha preso con me adesso. La testa è diventata davvero grande e rosa. L'ho preso in bocca tutto quello che potevo. Sobbalzò un po' e gemette piano. Stavo per farlo venire. La mamma mi ha fatto contorcere con le sue leccate sul mio clitoride e il suo dito che mi strofinava la figa. Ho sollevato le ginocchia e ho rimesso le gambe sulle mamme. I miei fianchi iniziarono a muoversi su e giù con le sue dita e leccate. Mi sono lamentato con papà duro in bocca. Potrei dire che la mamma aveva le altre dita delle mani nella figa.

..... Si dondolava avanti e indietro mentre gemeva con me. Le tenni i capelli bagnati sulla testa e le guidai la testa mentre mi leccava sempre più fermamente. Papà e le mie mani lo presero più velocemente mentre prendevo l'intera testa del suo cazzo in bocca. Era così caldo e meraviglioso... ma... sapevo cosa sarebbe successo dopo. Sussultò, gemette e io lo sentii. Un grande colpo di sperma caldo che mi riempiva la bocca... gemevo forte. La mamma stava guardando e anche lei gemeva...

….Le sue dita e la sua lingua mi hanno fatto raggiungere l'orgasmo così intenso, che ho urlato e tremato dappertutto … è stato il miglior climax che avessi mai avuto….
….La mia figa pulsava intorno alle sue dita. Ho sentito il mio succo caldo dentro la mia figa. Potevo solo gemere alla grande mentre la mia figa tremava...
….. Papà cum continuava a riempirmi la bocca con il suo sperma mentre lo assaporavo e lasciavo che la mia lingua rotolasse intorno alla testa. L'ho preso per tutto lo sperma che aveva ... volevo tutto. Papà dovette sdraiarsi mentre mi teneva la testa. Mi ha pompato il cazzo in bocca per ogni ultimo colpo di sperma. Continuavo a sollevarlo mentre il suo corpo sussultava a ogni pompa. Il suo sperma è uscito dai lati della mia bocca, perché non riuscivo a trattenerlo tutto. Ho dovuto tenere i capelli di mamma stretti per farla leccare il mio clitoride. Ero in paradiso e senza parole…. …può mai descriverlo……

.....ho saltato con ogni leccata di lingua calda di mamme. Ho tenuto papà in bocca e ho lasciato che la mia lingua sentisse la sua meravigliosa scorrevolezza. Stavo andando lentamente alla deriva... l'acqua calda mi stava facendo venire sonno.

….La prossima cosa che sapevo che papà stava portando il mio corpo esausto nel mio letto. Aveva un grande asciugamano gigante intorno a me. Ricordo che mi baciava sulla fronte mentre mi addormentavo.
---------
…..Era solo l'inizio. Abbiamo sempre tre cose ora.

…..Posso portare i miei ragazzi (e fidanzate) direttamente nella mia stanza ora, quando voglio. Facciamo del sesso selvaggio nella mia stanza... ma... quando loro non sono qui... inizia il più divertente. Io e mamma, io e papà, o tutti e tre. Iniziamo con un "sentirsi bene" e partiamo da lì. Alla fine ho fatto sesso completo con mio padre, con la mamma che ci sentiva entrambi svegli mentre gemevamo forte e tremavamo per molto tempo. Amo il cazzo di mio padre in me, è caldo e grosso. Mi fa raggiungere l'orgasmo così bene che vedo bellissime luci colorate nella mia testa e sento la musica degli angeli. La sua lingua impazzisce con la mia...
--------
…..la mia amica Crissy ha passato la notte. (A entrambi piace mangiare le fighe e anche succhiare cazzi.) Ha detto: "I tuoi genitori sono così carini. Tu e i tuoi genitori sembrate così felici tutto il tempo. Ho visto te, tua madre e tuo padre che ti abbracciavano e ti massaggiavano la schiena. Ho pensato che fosse così bello.

Ho pensato……

…Oh Crissy….. non crederesti a tutte le cose che facciamo...

…..quando non c'è nessuno in giro.…

Storie simili

Il rapimento e l'addestramento di Kitty Parte 2

Per coloro che stanno leggendo questa storia e non hanno letto la prima puntata, mi scuso per l'inizio di questa, parte 2. All'inizio si trascina un po', ma se leggi la prima parte e stai iniziando dalla seconda, pensa a è l'intervallo tra due lungometraggi in un cinema. :) I commenti sull'introduzione non sono necessari perché penso che troverai il resto di questa parte della storia abbastanza eccitante anche per coloro a cui piace in Never, Never, Land. Qualsiasi altro commento è più che benvenuto, specialmente da parte delle donne là fuori. DIVERTITI. Vanione PS: Se a qualche lettore piace molto...

147 I più visti

Likes 0

Per favore, lasciami andare

Gliel'ho lasciato fare. Gli ho lasciato toccare il mio cazzo. Suppongo di aver ceduto alle mie voglie di voler venire a qualunque costo, anche se non avevo alcun desiderio per lui, nessuna persona del mio sesso. Mi sono sdraiato sulla schiena e l'ho lasciato fare a modo suo con me. Non è che fosse un estraneo. Cominciò ad accarezzarmi dolcemente. Colpi lunghi e morbidi con la punta del dito su e giù per la mia asta. Sembrava molto surreale che il mio migliore amico mi stesse accarezzando il cazzo. Ha notato che c'era un allentamento pre-sborra dalla sua punta. Chinò la...

122 I più visti

Likes 0

Ama l'onore e obbedisci

Il giorno in cui ho incontrato questa bellezza perfetta dovevo averla. Tinya e io ci siamo frequentati per diverse settimane prima ancora di provare a fare sesso con lei. Non volevo rischiare di farla arrabbiare. Ho avuto la notte in cui ho deciso di fare tutto il possibile per la mia mossa. Il ristorante era molto costoso. Ottimo cibo e vino. Atmosfera meravigliosa. Era in ritardo nell'incontrarmi, ma quando è arrivata mi sono completamente dimenticato del suo ritardo. Le sue lunghe gambe da ballerina erano evidenziate da tacchi da 5 pollici. Questo la rendeva alta quasi quanto me. La sua gonna...

145 I più visti

Likes 0

Il mio villaggio delle MILF

Storia di Fbailey numero 776 Il mio villaggio delle MILF Lo zio Charles mi ha lasciato la sua enorme fattoria alla periferia della città. Era seicentoquaranta acri o quello che chiamano una sezione. Ha una dimensione di un miglio per un miglio. Mio padre mi aveva lasciato la sua sezione e si unirono naturalmente. Sul retro della mia terra c'era una ripida scogliera in un ampio letto di fiume. Ciò ha reso il retro centrale quasi invisibile a chiunque fosse al di fuori della mia proprietà. Avevo una piccola impresa che produceva e vendeva case prefabbricate. Rimorchi essenzialmente a doppia larghezza...

94 I più visti

Likes 0

Escursionismo

Mia sorella ed io amavamo la vita all'aria aperta e passavamo sempre del tempo fuori. Abbiamo trascorso molto tempo a programmare un viaggio per fare escursioni nella foresta e accamparci per qualche notte. Ci siamo preparati per molti giorni e abbiamo preparato tutte le nostre cose. Siamo partiti la mattina presto e abbiamo camminato per gran parte della giornata, quindi ci siamo fermati e abbiamo pranzato. Dopo aver acceso un fuoco e aver pranzato, siamo ripartiti. Verso le 5 ci siamo fermati per la notte. Sono andato a caccia mentre mia sorella ha allestito il campo. Ho sparato ad alcuni scoiattoli...

876 I più visti

Likes 0

Come un buon vicino - 2

Nelle due settimane successive Linda venne a trovarmi un paio di volte per parlare e di solito per aiutarsi con il mio grosso cazzo da 7 pollici. Ho preso dei lettini più robusti per il mio mazzo perché si stavano allenando più di me che leggevo e mi rilassavo. Vedere Il corpo sexy di Linda che passeggiava dal suo cortile ora mi faceva sempre tremare il cazzo in attesa, poiché sapevo che probabilmente sarebbe stato presto seppellito nella sua figa stretta.Questo poteva accadere indipendentemente dal fatto che suo marito Jeff fosse a casa o meno, anche se di solito quando era...

543 I più visti

Likes 0

Il nuovo inizio di Sarah, parte 3

Mi misi l'impermeabile e andai allo specchio da toeletta. Un'ondata di energia mi attraversò il corpo mentre mi guardavo allo specchio in piedi nudo con indosso il cappotto e le mie calze nere e nient'altro. I miei capezzoli erano eretti e teneri e mi sentivo come una donna sensuale e sexy, l'intera immagine era così erotica. Andai in ufficio e presi solo le chiavi dell'ufficio e tornai a sedermi ad aspettare la limousine con Lance e Michigan. Dopo qualche minuto il telefono di Lance squillò e ci alzammo e uscimmo dall'ufficio, questa volta ho controllato la porta per assicurarmi che fosse...

1.1K I più visti

Likes 0

Ufficiale superiore

Ensign, è meglio che ci sia un'ottima ragione per essere qui Il guardiamarina Philips non aveva una buona ragione per essere nella sala degli ufficiali, sentiva il cuore crollare sui suoi stivali da combattimento Girati quando ti parlo Guardiamarina Il guardiamarina Philips si voltò lentamente, con le spalle leggermente cascanti per la sconfitta, quando vide chi lo affrontava, dimenticò completamente le vere ragioni per essere qui, infatti praticamente si dimenticò di tutto Allora Guardiamarina, che diavolo ci fai qui nella Sala Ufficiali? Il capitano Jean Harigan, l'unica donna ufficiale sulla nave e non solo è l'unica donna ufficiale sulla nave, è...

591 I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

897 I più visti

Likes 0

Signora Baker

Il sole dell'Oklahoma voleva bruciarci, pensavo, mentre guidavo in garage per scaricare l'attrezzatura da giardino. Falciare i prati per soldi extra di solito non è male a meno che le temperature non rimangano sopra i cento gradi per diversi giorni. Questo era il caso nel 1980. Mi ero appena laureato e stavo per entrare a far parte della forza lavoro come insegnante di economia ad Ardmore. Tuttavia, alcuni dei miei vecchi clienti del prato avevano chiamato e avevano bisogno di fare i loro cortili, quindi ho ceduto ad aiutarli per il resto dell'estate. Ho pensato che nelle prossime due settimane il...

344 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.