Entrare nei pantaloni di mamma

737Report
Entrare nei pantaloni di mamma

Non so quando è iniziato tutto questo, ma penso che sia stato quando avevo quattordici anni o giù di lì. La scuola ci ha rimandati a casa presto, a causa di una brutta tempesta di neve. Stava arrivando, la mamma non deve aver sentito la notizia perché quando sono tornata a casa non c'era, quindi sono andata a cercare. E ancora oggi quello che ho visto mi fa ancora venire duro, lei era nuda sul letto, si toccava la figa molto bagnata e si massaggiava il clitoride. Ed è allora che tutto è cambiato.

Era così sexy lì, nuda, in pura estasi, ma non era solo il fatto che finalmente avevo capito che era così bella. È stato allora che ho deciso di fare l'amore con lei.

Ho gridato "mamma, stai bene, ti lamenti terribilmente forte, non sei mai caduta e non ti sei fatta male, vero?". E mi sono precipitato nella sua stanza, stai bene mamma?

Ed eccola lì in tutta la sua nuda gloria, e lei mi guardò e io la guardai, e le ci volle un po' di tempo per superare lo shock e rendersi conto che era ancora nuda, fu allora che presi il lenzuolo e la ricoprii. alzala, una mossa inaspettata, lo so, ma sembra così carina, così imbarazzata.

Poi mi sono seduto sul letto e ho fatto una piccola chiacchierata con mia mamma: “Mamma, so che hai quell'età in cui vuoi provare ad esplorare il tuo corpo, e non c'è niente di innaturale in questo. Ma per favore ricordati di chiudere a chiave la porta d'ingresso, cosa sarebbe successo se fossi stato un ladro o uno stupratore. Sono in grado di controllarmi con una donna nuda così sexy e bella, ma alcuni uomini potrebbero non esserlo”.

Proprio quando pensavo che non potesse diventare più carina, ha ridacchiato in modo molto divertente, figliolo, chi avrebbe tentato di violentarmi, una vecchia signora?. Di cosa stai parlando mamma, hai solo 40 anni e per non parlare del corpo di una trentenne, delle tue tette perfette e del tuo culo così sexy.

Beh, figliolo, sembra che tu ci abbia pensato molto, questa volta sono stato io ad arrossire. Sì, mamma, l'ho fatto, sono sicuro che avresti notato le tue mutandine. Ho un figlio, ma ho pensato che, essendo nudo, tutti voi avreste già provato qualcosa a quest'ora. Così ho fatto la mia mossa, mi sono chinato e ho baciato mia madre e mi sono spostato su uno dei suoi seni leccandole e succhiandole i capezzoli per un po', lei ha gemito e ha detto che è così bravo, figliolo.

Ho fatto scivolare la mano tra le sue cosce e ho iniziato a stuzzicarle il clitoride, ho accelerato il ritmo e ho iniziato a mordicchiarle solo un po' il capezzolo, e ho fatto scivolare il dito nella figa sempre bagnata. Lei gemette e gemette e cominciò a diventare sempre più forte, poi mi schizzò sulla mano. Sei un vero e proprio mignolo, non è vero, ha detto la mamma.

Mi alzo, mi lecco il dito e comincio a spogliarmi nudo, senza bisogno di coprirmi il cappuccio, mamma vede il mio pene duro e eretto puntato verso il suo viso, dio figliolo, devi essere dieci pollici e grosso quanto una lattina di coca cola . Arrossisco.

Beh mamma, cosa credi che ti chieda, risponde con voce soffocata mentre mi succhia il cazzo duro, non riesco bene a capire cosa sta dicendo e tiro fuori il cazzo dalla sua bocca abilissima e glielo chiedo di nuovo. Lei arrossisce e mi guarda negli occhi, il tuo cazzo sa di vergine.

Com'è facile cambiare la situazione e devo dirle la verità, mamma, aspettavo questo giorno da molto tempo. Da quando ho raggiunto la pubertà ho desiderato scoparti, all'inizio ho cominciato in piccolo, solo con le tue mutandine. Poi sono passato a toccarti mentre dormi, strofinavo il mio cazzo sulle tue labbra e ti toccavo la figa.

Pensavo che si sarebbe arrabbiata, ma non lo era, mi ha semplicemente abbracciato; era imbarazzante perché il mio cazzo si strofinava sulla sua pancia.

Mi sdraio sul letto e mi accarezzo il cazzo, e lei si alza sul letto. Lei è a cavalcioni della mia vita, con la punta del mio cazzo tra le sue labbra. Si strofina il clitoride sul mio cazzo mentre succhio e le mordicchio i capezzoli.

Lei geme e scivola sulla mia virilità e io gemo. Mentre gemo, mi muovo per sussurrarle all'orecchio, "la tua figa è così bella mamma, è come una morsa sul mio cazzo" e lei accelera il ritmo, le sue tette che rimbalzano su e giù sul mio viso.

Fanculo mia mamma, fanculo forte il mio cazzo, voglio venire su quelle tette, lei geme e mi chiama figlio cattivo. Comincio a strofinarle il buco del culo e lei inizia a ridacchiare. Non esattamente quello che voglio sentire la prima volta. Lei mi guarda e dice che fa il solletico.

Sento un carico accumularsi nel mio cazzo e la giro in stile missionario e la tiro fuori dalla sua fica. Mi avvicino alle sue tette e metto il mio cazzo in mezzo a loro. Le scopo le tette e mentre scivolano su e giù sul mio cazzo lei mi lecca la punta.

Smetto di scoparla e le metto le palle in bocca e lei mi prende il tè. Ahi mamma mi ha morso la pelle della palla, che fa male le dico e lei non riesce a smettere di ridacchiare di nuovo. Questa volta sono irritato da ciò che è così divertente, mamma. Tutto quello che può dire è che fa di nuovo il solletico.

Guardo dietro di me e c'è l'amico cane di mia madre, che le fa un lavoretto. Beh, sembra che tu gli abbia insegnato alcuni nuovi trucchi.

Cos'altro gli hai insegnato mamma, solo le basi, figliolo, culo, figa e tette che conosci, figliolo.
Bene, allora mettiti a quattro zampe e dammi uno spettacolo, mamma. E lo fa e il suo amico diventa di umore molto felice. Il suo cazzo scivola fuori dalla guaina e lui si mette sulla sua schiena e infila il suo cazzo nella figa di mia madre, e inizia a scopare come se non ci fosse un domani.

La mamma geme e io scendo di nuovo tra le sue tette e inizio a scoparla, mamma sei una strana puttana.

Le faccio sborrare sulle tette e sul viso e il mio amico le spara una sborrata nella figa.

Bravo cane.

Storie simili

IN PALESTRA_(1)

Uno dei vantaggi dell'azienda per cui lavoro è l'appartenenza alla loro palestra. Mi alleno 3-4 volte a settimana dalla nascita della nostra bambina. Mi ero preso un giorno libero per portare la nostra bambina dal dottore per un controllo. Andava tutto bene mentre ci dirigevamo verso la casa di mia madre. Sentivo che avevo bisogno di un po' di tempo da sola, così ho chiesto a mia madre di tenere Heather tutta la notte. Bruce era fuori città per lavoro, quindi ho programmato un film tranquillo a casa. Anche la mia collaboratrice Susie si è allenata nella stessa palestra. A mia...

3.8K I più visti

Likes 0

La Congrega Parte 1 - Reed_(1)

Canna AIUTAMI QUALCUNO AIUTI PER FAVORE!!! urlò una giovane donna mentre veniva trascinata dentro dalla porta principale da un sorridente Jackson. La teneva per il collo mentre tutti nell'area del bar ridevano e sorridevano alla pietosa donna. Era attraente, con i capelli biondi tinti tagliati in un caschetto disordinato e enormi occhi castani. Indossava una specie di uniforme, ma era talmente strappata che nessuno poteva distinguere con certezza cosa ci fosse scritto. Andò nel panico, guardando tutti nella stanza, sperando che qualcuno la salvasse. Ma a nessuno fregava un cazzo. Alcuni dei ragazzi più grandi stavano giocando a freccette vicino al...

982 I più visti

Likes 0

Giorni nel dormitorio-Parte 1

Beh, vivo in un dormitorio universitario, quindi puoi immaginare che vedo, sento parlare e faccio MOLTO sesso. Non sono mai stata una puttana ma apprezzo il corpo maschile. Una delle mie scopate preferite è avvenuta durante il primo mese di college con il mio migliore amico, Mike. Sono amico di lui fin dal primo anno del liceo e la nostra amicizia è una cosa che apprezzo molto. Sono venuto al nord (nella California settentrionale dalla California meridionale) per andare a scuola nell'agosto dello scorso anno. Ero piuttosto sola nel mio dormitorio dato che non avevo un compagno di stanza, così ho...

558 I più visti

Likes 0

Trilogia della dolce vendetta. capitolo 2

*Nota dell'autore: questo appartiene a me. Questo è il capitolo 2 della trilogia La dolce vendetta. Se non hai letto il primo, ti consiglio di farlo. Spero che vi piaccia e, come ho detto, questa parte contiene il non consenso. Non lo giustifico e non ti suggerisco di uscire e farlo. '...' pensieri Capitolo 2 - La vendetta è una stronzata, non è vero? È passato quasi un anno da quando sono stato licenziato e la mia vita è praticamente finita. Ero un professore di psicologia ben pagato presso la scuola superiore locale. Sono stato sorpreso a ricattare e scopare uno...

251 I più visti

Likes 0

Il nuovo inizio di Sarah, parte 3

Mi misi l'impermeabile e andai allo specchio da toeletta. Un'ondata di energia mi attraversò il corpo mentre mi guardavo allo specchio in piedi nudo con indosso il cappotto e le mie calze nere e nient'altro. I miei capezzoli erano eretti e teneri e mi sentivo come una donna sensuale e sexy, l'intera immagine era così erotica. Andai in ufficio e presi solo le chiavi dell'ufficio e tornai a sedermi ad aspettare la limousine con Lance e Michigan. Dopo qualche minuto il telefono di Lance squillò e ci alzammo e uscimmo dall'ufficio, questa volta ho controllato la porta per assicurarmi che fosse...

2.7K I più visti

Likes 0

I ragazzi ricchi amano 47_(0)

Qualche giorno dopo mi sono svegliato a letto ma Harvey non c'era. mi sono alzato dal letto e ho detto piccola? quando sono uscito dalla stanza c'era una borsa piena e Harvey era vicino alla porta ho detto ehi piccola dove stai andando? harvey mi ha guardato e ha detto leon mi dispiace non ti amo più (queste parole sembravano come se fossi appena stato tagliato con il coltello più affilato) ho guardato harvey e ho detto cosa e ho iniziato a respirare pesantemente e ho iniziato a piangere molto forte ha detto harvey mi dispiace di lasciarti harvey ha aperto...

1.2K I più visti

Likes 0

My Fun Family (rivisto)

Jake si è svegliato, intontito come al solito, per un altro noioso sabato a casa. Le sue giornate seguivano sempre la stessa routine durante i fine settimana, ed erano particolarmente peggiori durante l'estate; anche se ha sempre avuto una cosa da guardare al futuro. Jake guardò la tenda formata dalle sue lenzuola. Il suo grosso membro si ergeva come il supporto centrale senza alcun ragionamento dietro il suo montante mattutino. Si abbassò e lo strinse giocosamente, poi si alzò dal letto per ammirare il suo orgoglio. Sette pollici di lunghezza e quasi due di spessore; era di buone dimensioni per un...

1.2K I più visti

Likes 0

Dopo la festa in piscina

Dopo la festa in piscina. La scorsa primavera sono stato invitato al matrimonio di un amico e mi è stato chiesto di restare per il ricevimento; Non sapevo perché, ma sono rimasto comunque. Non conoscevo nessuno tranne il mio amico Fred e la sua nuova moglie. Stavo seduto a un tavolino bevendo del tè freddo e sgranocchiando cracker e formaggio quando è arrivata questa signora e mi ha chiesto se poteva sedersi per qualche minuto che era stata in piedi da quando li aveva presi. Abbiamo chiacchierato un po', le ho detto che mi chiamo Merl e lei ha risposto che...

1.1K I più visti

Likes 0

QUANDO TI DIVERTI

Mi sono sempre piaciute le donne ispaniche. C'è qualcosa in loro che è molto esotico ed eccitante. Forse è una specie di fuoco latino; Forse è il dolce colore della loro pelle scura; i loro occhi scuri... qualcosa ... qualunque cosa ... Mi eccitano! Quindi non sorprende che i miei occhi siano attratti dal dolce scuro giovane e snella senorita seduta davanti a me. sono stato guardandola, di tanto in tanto, da quando siamo partiti. Volo notturno, New York City a Los Angeles, su un aereo pieno solo a metà. Tanti vuoti i sedili ei passeggeri si sono sparpagliati, lasciandone tanti...

914 I più visti

Likes 0

ECONOMIA DOMESTICA_(0)

Andrea Patterson ha controllato la sua agenda giornaliera e ha tirato fuori la cartella di Millie Evans. Lo aprì e lo esaminò rapidamente, prendendo alcuni appunti su un blocco note giallo che aveva sulla sua grande scrivania. Millie era una brava studentessa con una personalità piacevole e sembrava che stesse andando bene in questo suo ultimo anno. Qualcuno bussò alla porta e Millie entrò nell'ufficio di Andrea e si sedette di fronte alla scrivania. Ho appena esaminato i tuoi record e sembra che tu stia andando molto bene al liceo, intonò la signora Patterson, posso attestare il fatto che nella mia...

821 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.