TEMPO DOCCIA_(1)

301Report
TEMPO DOCCIA_(1)

"Sam, svegliati!" Sono state le prime parole che Sam ha sentito al mattino, quando sua madre lo ha svegliato prima del solito per la crociera di famiglia.

"Va bene, va bene... sono sveglio." disse Sam con voce bassa, mattutina.

"Sono già le 8:45!" gridò suo padre dall'altra parte del corridoio.

"Dai, hai sentito tuo padre." disse la mamma a voce molto più bassa.

La mamma è uscita dalla stanza ed è andata a svegliare Katie, la sorella maggiore di Sam di 1 anno.

Sam e Katie erano molto legati durante l'infanzia; la pubertà li separava un po' ma continuavano a parlare tutto il tempo. E Katie era una diciannovenne molto attraente, aveva acquisito gli stessi incredibili geni di sua madre. Aveva un misto tra un cucchiaio e una figura a clessidra, e un paio di tette che attiravano ogni uomo nel campus del college. Aveva anche lunghi capelli castani che erano sciolti come i vestiti che indossava. Oltre al college, le piaceva indossare abiti larghi, che fosse un prendisole o una camicia da notte, purché si sentisse a suo agio e insultasse un po' di lei.

Sam si alzò velocemente dal letto, ancora in mutande, prese un asciugamano e andò in bagno a farsi la doccia. Katie si alzò velocemente dal letto, ancora in camicia da notte, prese un asciugamano e andò in bagno a farsi una doccia.

“Vado per primo! Ho bisogno di questa doccia più di te. Katie ha rotto il silenzio perché erano entrambi in piedi davanti alla porta del bagno.

"Ehi, non sei l'unico ad essere igienico. Anch'io ho bisogno di questa doccia!” Sam ha risposto.

“Sono le 8:55, dobbiamo essere lì alle 9:30. Non c'è tempo per entrambi" disse il padre mentre passava.

"Sam, guarda, adesso faccio la doccia e tu puoi fare la doccia sul crui..."

"Non c'è doccia durante la crociera." lo interruppe mio padre mentre scendeva le scale.

"L'hai sentito." Sam ha risposto. "Non c'è motivo per cui tu dovresti fare la doccia e io no."

"Beh... è vero anche il contrario." Lei ha risposto cercando di giustificarsi.

"Non c'è nemmeno tempo per litigare, o fate la doccia insieme o nessuno sta facendo la doccia." disse papà continuando a gridare

"Non ho un problema con questo, tua madre non ha... ehi tesoro, hai un problema?"

"Affatto." La mamma rispose per essere d'accordo con il padre.

"Quindi ora, dovrai risolverlo da solo, perché se arrivano alle 9:05 e stai ancora litigando, ti lascio indietro" Disse a voce molto più bassa.

Sam e Katie si fermarono per un secondo... e pensarono a cosa fare.

"Allora..." chiese Sam.

"Così?" Katie ha risposto.

"diciamo sì o no alle 3, 2, 1..." propose Sam.

"Sì" Dissero entrambi con una voce sola mentre ridevano.

"Ok, non rendiamolo imbarazzante, sarà come quando eravamo bambini, ricordi?" ha detto Katie.

"Certo... sì... niente imbarazzo" rispose con imbarazzo.

Entrambi andarono in bagno e chiusero la porta dietro di loro. Katie, che indossava la sua camicia da notte, decise di toglierla per prima. L'abito era incredibilmente rivelatore di per sé, e lei stava per rivelare ancora di più. Il cuore di Sam ha iniziato a battere molto velocemente, e se si eccitasse, e se il suo cazzo diventasse duro, la doccia è già piccola e il suo cazzo da 6 pollici non avrebbe migliorato la situazione.

Katie si tolse la camicia da notte, esponendo il suo corpo incredibile. Aveva due fantastici seni 38C, con piccole areole rosa che non erano vivaci, ma decisamente dure. E una figa stretta e rasata sopra un piccolo ma appena percettibile spazio vuoto. “Tocca a te” disse.

Sam ha fatto la stessa cosa, si è tolto le mutande, rivelando il suo cazzo semi eretto. Il suo cuore è caduto a terra dopo aver visto il suo cazzo a pochi centimetri dalla figa di sua sorella. Katie si trascinò all'indietro, cercando di allontanarsi di qualche centimetro dal cazzo di Sam. Fece un passo indietro dicendo “Forse dovrei andarmene; puoi farti la doccia. "No, non farlo" disse mentre lo tirava dai suoi gomiti più vicino a sé. Lo attirò troppo vicino però dato che ora si stavano abbracciando.

"uhh... s- scusa... non volevo davvero..."

"Ehi, va bene, non preoccuparti." Rispose.

“Ok, ma per favore non andartene, anch'io sto bene” ha risposto velocemente

Entrambi entrano nella doccia, che era molto piccola, non più di 10 piedi quadrati, e si è stretta molto rapidamente. Era quasi impossibile per Sam non macinare il suo cazzo su tutto il corpo, la figa, il culo e le cosce. All'inizio continuava a scusarsi ogni volta, ma è diventato stupido molto rapidamente. Anche il suo cazzo non stava rallentando molto presto, era completamente eretto in quel momento con un po' di pre-cum che usciva dalla punta, fortunatamente l'acqua lo ha portato con sé nello scarico.

Pochi secondi di mescolamento dopo, Katie ha iniziato ad applicare il suo shampoo, aveva i capelli lunghi quindi ne ha messi molti, quasi troppi. Lo shampoo ha iniziato a fluire dalla sua spalla e giù per la schiena, fino alla fessura del culo e altro ancora, non era praticamente dappertutto sulla schiena e sul culo. Ciò non ha aiutato Sam in quanto ha reso più facile per il suo cazzo macinare su di lei con la lubrificazione.

Sam si chinò su di lei per prendere il sapone, "scusatemi" disse mentre premeva il suo cazzo sul culo di Katie, cosa che la fece gemere piano. La sensazione del suo cazzo enorme sul suo culo stretto e sulla sua figa, la lubrificazione dello shampoo lo rendevano più facile.

Non ce la faceva più; era troppo eccitata. Ha iniziato a muoversi su e giù mentre gemeva piano, il che ha fatto in modo che il cazzo di Sam andasse ancora di più tra le sue chiappe, continuava a farlo sempre di più, i suoi gemiti sempre più forti. A quel punto Sam aveva già preso il suo sapone, ma teneva il cazzo sul culo, anche lui era molto eccitato. "Ahhh!" disse con voce dolce.

Cominciò a spingere ancora di più, dondolando su e giù, gemendo più forte. E Sam ha fatto la stessa cosa, ha iniziato a tirare e spingere, il suo cazzo ora le toccava l'ano con la voglia di entrarci dentro.

"Ohh... Ahh... vieni, vieni dentro di me e basta" disse con voce bassa, bisognosa.

"È così sbagliato, non posso" rispose mentre si allontanava da lei.

"No, non puoi" rispose lei disperata "Ho bisogno di te, dammelo!"

"Non posso scopare mia sorella, Katie"

“No, per favore, farò qualsiasi cosa. Per favore, riempimi” disse.

“No-solo…” balbettò. "Ok, solo se riesci a farmi venire in 2 minuti"

"Farò qualsiasi cosa per te, qualsiasi cosa per papà" rispose allegramente.

"Sei strano" dichiarò.

Katie ha bloccato Sam al muro e ha preso il suo cazzo e lo ha spinto dentro di lei, ha iniziato a gemere più forte che poteva. Non le importava, al momento, se il padre o la madre l'avessero sentita, o anche George, che era il loro fratellino di 7 anni. "Amico, ci farai ammazzare, stai zitto!" disse Sam mentre le copriva la bocca con le mani.

In quel momento, Sam era con le spalle al muro, aveva una mano sulla vita di sua sorella e una sulla sua bocca mentre la scopava, e lei era piegata e gli teneva le chiappe con entrambe le mani, "Oh dio, io' vengo" Sam ha detto "Sei davvero bravo in questo". In effetti, Katie era una PROFESSIONISTA in questo! Ha dato a Sam il miglior orgasmo della sua vita un minuto e mezzo dopo l'inizio, non poteva più rimanere.

Corde di sperma sono esplose nella figa di Katie, riempiendola fino all'orlo nel processo. Sam si è ritirato subito dopo. Mentre tirava fuori il suo cazzo, lo sperma ha iniziato a gocciolare dalla vagina di Katie, non c'era spazio per tutto lo sperma che ha messo dentro di lei. "Stai... gocciolando" disse Sam. "Sì, finirà presto." Ha risposto mentre si stava asciugando con un asciugamano. Katie ha finito di asciugarsi, poi Sam, ma era ancora grondante di sperma.

"Non si è fermato", le disse Sam

"Quando è stata l'ultima volta che ti sei masturbato?" Ha chiesto "Avevi tutto questo dentro di te e non volevi scoparmi?"

"Sei mia sorella..."

“Sam, tesoro, puoi dimenticare che sono tua sorella? Per favore per me." Ha detto "Per il resto della giornata, dopo non scopiamo più"

“qualunque cosa tu dica, mamma” rispose lui prendendola in giro.

"Zitto" disse sorridendo.

"E allora? Lo faremo di più?" chiese Sam.

“Per il resto del viaggio... se vuoi” rispose lei lentamente.

"Come ho detto, sono felice se lo sei" ha risposto.

altro in arrivo se vuoi.

Storie simili

Sesso con mia sorella (Libro 1 Capitolo 2) Riscrivi

Nota dell'autore: Fiction - Sostantivo - 1. La classe della letteratura la classe della letteratura che comprende opere di narrazione immaginativa, specialmente in forma di prosa. 2. opere di questa classe, come romanzi o racconti: narrativa poliziesca. 3. qualcosa di finto, inventato o immaginato; una storia inventata: abbiamo tutti sentito la finzione della sua salute delicata. 4. l'atto di fingere, inventare o immaginare. 5. una cosa o un evento immaginario, postulato ai fini dell'argomentazione o della spiegazione. 6. Legge. un'affermazione secondo cui esiste un fatto di cui si sa che non esiste, fatta dall'autorità di legge per portare un caso nell'ambito...

13 I più visti

Likes 0

Lascia che una Playa giochi

Lascia che A Playa Play Storia di Charles che usa il suo bell'aspetto e il suo fascino per scopare tutte le donne che vuole. Oooohh cazzo, mmmmm. geme con una gamba sulla mia spalla, mutandine nere con rifiniture rosa che pendono dal suo piede mentre attacco vigorosamente la sua figa con la mia lingua. Essendo questo il suo ultimo giorno di lavoro, ho pensato di mandarla via con un regalo d'addio. Più simile a questo è ciò che ti mancherà presente. Mentre si morde il labbro, mi afferra la nuca e mi preme il viso nella sua figa bagnata. Non sai...

1.3K I più visti

Likes 0

Fratelli gemelli... insieme

Quando i gemelli Kale e Jeremy sono cresciuti facendo tutto insieme; dal baseball, dalla scuola e dal sesso. I ragazzi avevano trascorso tutta la vita in una piccola città senza niente da fare, quindi hanno trascorso il loro tempo insieme. E come tutti i gemelli erano inseparabili. Entrambi i ragazzi, essendo gemelli identici, erano 14, 5'4 e magri, capelli biondi semi lunghi, splendidi occhi grigio bluastro, ed erano bellissimi. Erano i must di ogni ragazza della scuola. Ma con l'arrivo dell'estate passavano il tempo a scherzare nella fattoria del vicino e a nuotare nel torrente dietro casa. Oggi non ha fatto...

1.1K I più visti

Likes 0

Figlia dei vicini: Sporco segreto

È successo quando avevo 16 anni un giorno d'estate. La scuola era finita e cominciavano le vacanze. Vivo alla fine della casa in stile cottage dove i nostri vicini sono dall'altra parte del muro. Nella porta accanto vive la mia amica Eve, ha la mia età, capelli biondi e corpo da urlo. Quanto a me, sono proprio come lei, solo che ho i capelli scuri. Pochi giorni fa ho notato una cosa interessante ... il telefono ha squillato a casa di Eves e dopo pochi minuti lei è spento da qualche parte. l'ultimo giorno lo stesso. Quindi ho deciso di rintracciarla...

1.5K I più visti

Likes 0

Spirito libero (03).. Quindici (1997)

Questa storia continua dall'ANZAC Day 1997 quando avevo appena compiuto 15 anni. Ero sdraiato fuori e mi sentivo molto dolorante e tenero; finché non decisi di entrare e unirmi agli altri. Inciampai mentre cercavo di camminare. Era come se mi fossi cagato addosso i pantaloni anche se non indossavo vestiti. Il soggiorno era buio e vuoto così ho preso una coperta; si riposava sul divano e si addormentava. Dovevano essere le 6 o le 7 del mattino quando mi sono svegliato; alcuni dei ragazzi erano già in piedi e fumavano bong. Mi sentivo dolorante e rigido; poi mi resi conto che...

1.5K I più visti

Likes 0

Imbevuto

Questa è la mia prima storia; è una storia vera di qualche anno fa. Sentiti libero di darmi i tuoi commenti e ti diverti tanto quanto me!! Sapevo che non sarebbe stata contenta che non fossi andata a prenderla perché pioveva così forte ma ero davvero impegnata in casa che avevo perso la cognizione del tempo, comunque aveva compiuto 16 anni il giorno prima quindi voleva la sua 'Indipendenza'. Mi chiamo Chris e ho 24 anni e sono il tutore ufficiale di Debbie, la cui mamma stava viaggiando per il mondo apparentemente trovandosi e papà stava abbastanza felicemente crescendo la sua...

1.4K I più visti

Likes 0

Tim, l'adolescente parte XV

Nota: ——NON sono l'autore! Ci sono diversi autori in realtà, non sono così sicuro che qualcuno di loro sia il creatore, ma so che non sono io. Sto semplicemente condividendo questa bella storia con tutti voi perché non l'ho vista qui. Ora in origine dovevano essere tutte 9 parti, ma... Qualcuno ha detto che la prima era troppo lunga, quindi ho deciso di dividerle tutte in post più piccoli. Ho pensato di provare un aspetto e una struttura della frase diversi per questo capitolo, per favore fatemi sapere come vi piace. BUON APPETITO--- Tim, l'adolescente parte quindici di: Rass Senip +++...

1.4K I più visti

Likes 2

Un po' di magia nera Capitolo 1

Capitolo 1 Questa è la mia storia... No. Questa è la mia confessione. Non sono sicuro che quello che ho fatto sia stato un crimine, ma è stato sicuramente contro natura. Il mio ultimo anno al college e in effetti le ultime settimane fino a quando non sarei stato cerimoniosamente inserito nel mondo del lavoro. Mi trovavo nel bagno che accompagnava la mia camera da letto esplorando il mio corpo allo specchio. Le lenti spesse dei miei occhiali mi facevano sgranare gli occhi sotto il disordine ondulato dei capelli neri. La mia pelle era pallida per aver passato giorni nelle biblioteche...

1.5K I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

1.1K I più visti

Likes 0

Ho reso la ragazza popolare la mia schiava del dolore 3

Mi sveglio lentamente con una strana sensazione, qualcuno nel mio letto con me. Ricordo la scorsa notte con Taylor tutte le cose che avevamo fatto, i piaceri che ci eravamo fatti provare ma soprattutto ricordo quello sguardo nei suoi occhi e il modo in cui mi aveva detto che pensava di innamorarsi di me solo prima che si addormentasse avvolta tra le mie braccia. Sento che il mio cazzo è duro e preme contro il suo culo, si muove e allarga le gambe dandomi un facile accesso alla sua figa. Rimango lì per un momento cercando di capire se sta dormendo...

794 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.