Laura e il suo Ministro della Gioventù Capitolo 7

199Report
Laura e il suo Ministro della Gioventù Capitolo 7

Questa storia è un'opera di fantasia. Come la maggior parte delle mie storie, lo scenario di base è quello suggerito da un mio amico. Si era trovata in questa situazione una volta e, attraverso la discussione, abbiamo parlato delle concupiscenze e delle passioni fondamentali tra due individui e dei conflitti interni che avrebbero dovuto superare, della morale religiosa di base e dei problemi sociali generali che i giovani di oggi devono affrontare riguardo a sesso.

Posso entrare in empatia con i personaggi, ma legalmente non posso tollerare i rapporti sessuali tra un minore e un adulto.

Laura e il suo Ministro della Gioventù



Capitolo 7

Entrambi si ricomposero, poi Michael le prese la mano e aiutò Laura ad alzarsi.

"Rimpianti?" Glielo chiese, ma il tono della sua voce le disse che davvero non voleva sentire nulla.

Scosse vigorosamente la testa e rispose: “Nessuno, Michael. L'ho amato tutto! Era più di quanto mi aspettassi, ma francamente speravo in qualcosa di più di un semplice “mostrami il tuo, io ti mostrerò il mio”.

“Bene, sono pronto a farlo ancora, e ancora, sei così dannatamente sexy. Onestamente non riesco a ricordare quando sono arrivato così forte. Ma non possiamo cambiare troppo, susciterebbe sospetti e questo non farebbe bene a nessuno dei due”.

"Fammi un paio di favori, Michael." Lei si fermò sul sentiero, tirandogli la mano.

"Sicuro." Egli ha detto. "Se posso, sai che lo farò."

“Beh, prima di tutto, non portarmi via questo. Non voglio che finisca ancora. Non mi interessa se non tieni mai quelle lezioni, ma non deludermi. E in secondo luogo, forse dovresti rinnegare la prima promessa, ma... non lasciare che ciò che facciamo si metta tra te e Kelsey."

“Oh, non ho intenzione che ciò accada mai. Ciò in cui ci stiamo imbattendo è fantastico, ma non possiamo rischiare le nostre famiglie, la tua o la mia. Nemmeno io ho intenzione di farti del male. Non sei il mio giocattolo."


Detto questo lui la bacia e le fa scivolare la mano sul petto per afferrare ancora una volta velocemente una delle sue tette sode.


Sorridendo apre il cancello ed escono, fingendo di parlare dell'evento futuro che il gruppo avrebbe avuto, discutendo l'opzione di tenerlo dove erano appena stati. Rilassandosi quando si rendono conto di essere soli, lei si alza e gli pianta un bacio sulle labbra, e pronuncia un timido ringraziamento, prima di salire sulla bicicletta per tornare a casa.

Michael andò nel suo ufficio e riordinò alcune cose, poi si diresse al suo negozio. Non riusciva a guadagnarsi da vivere con il suo stipendio part-time qui, ed è stato abbastanza fortunato da aver ereditato sia il talento che il negozio da suo padre dove produceva e riparava mobili. Era la sua fuga e lì poteva perdersi. I suoi clienti erano tutti su appuntamento, non aveva negozio. Di conseguenza era molto privato. Inoltre era molto disordinato e ultimamente il posto era un disastro. Odiava le pratiche burocratiche ed era ancora peggio nel tenere le cose in ordine e pulite. Da quando Kelsey era rimasta incinta dell'ultimo, e ora era così impegnata con entrambi, le cose si erano accumulate.

Attraversando le macerie, raggiunse il suo ufficio e si sedette, esaminando la posta. Il suo telefono squillò e non fu sorpreso di vedere che era Laura. Vuole sapere dove si trova e lui glielo dice.

“Accendi il computer; Voglio mostrarti qualcosa." Laura dice.

"Ok, dammi un secondo, yahoo?"

"Sì", disse in modo seducente.

Il vecchio desktop scattò e prese vita e dopo pochi minuti entrò nel suo messenger e vide il suo nome illuminato. Un invito a vedere la sua telecamera è apparso con un ping e lui ha accettato. L'ha vista al telefono mentre lo salutava, sorridendo timidamente.

"Ti sono piaciute davvero le mie tette?" Chiese, ancora una volta timidamente.

"Si assolutamente! Sono perfetti! Li sento ancora tra le mani”.

"Guarda" Laura si tirò su la maglietta che indossava prima, ma questa volta senza reggiseno. Anche il maglione era sparito. Il suo cazzo crebbe di nuovo mentre lei iniziava a mostrarlo e si avvicinava alla telecamera, prendendo il telefono con una mano e tenendone la parte superiore con l'altra. Avvicinò ancora di più il seno bianco e liscio, il capezzolo abbronzato, e allora lui lo vide!

"Non ne vedo uno da secoli!"

"Il mio primo succhiotto!" lei ridacchiò. “Ha un aspetto così da troia! Sì, fratello, direi che ti sono piaciuti” il suo dito passò sul leggero livido, poi sul capezzolo.

“Vuoi succhiarlo di nuovo? Sai che non ha mai fatto parte della scommessa! Potrebbe capire che lo sta rimproverando dalla risatina nella sua voce. «C'è qualcos'altro che vuoi vedere? Devo sbrigarmi, la mamma tornerà a casa presto!”

"Mostrami la tua figa, Laura." Michael sospirò piano al telefono. "Mostrami quello e quel culo... Quel bel culo..."

"Pensavo non l'avresti mai chiesto", disse con finta esasperazione, poi alzandosi e infilando il telefono sotto il mento. Vide la sua pancia e poi i suoi pantaloncini attillati. Posò giù il telefono, infilò le dita nella fascia in vita su entrambi i fianchi e le spinse verso il basso, esponendo lentamente la piccola fessura calva.

Michael è senza parole. Il suo cazzo duro mentre lei abbassava entrambe le mani e allargava la piccola fessura scura, esponendo le pieghe interne più rosa, il suo piccolo clitoride che spuntava fuori, quasi argentato sembra.

"Hmmmm." Lui gemette: "È ordinato, dolcezza, molto ordinato!"

Prese il telefono e gli parlò mentre continuava a strofinarsi e ad allargarsi con una mano.

«Il tuo dito era qui poco fa. Sembrava così grande e forte dentro di me. Mi hai fatto venire, lo sai."

"Sì, e hai fatto venire anche me, la memoria non mi delude ancora."

Lei si voltò e scosse il suo sedere bianco verso di lui: "C'è un'altra attrazione per te. Niente acqua in mezzo questa volta!”

“Piegati”, disse, perso nel momento, “allargamelo. Mostrami entrambi i buchi."

Non dice nulla, ma la sua figa inizia a eccitarsi. Piegandosi in vita, con una mano allarga il suo culetto, mostrando entrambi i suoi buchi vergini.

"Ti piace, Michael?" - sussurrò senza fiato. "Cos'altro vuoi che faccia?"

“Stai indietro, mostrami tutto. Dalla testa ai piedi. Togli il tetto"

Lei tremò e corse a controllare il vialetto. Stordita, si tolse la maglietta e si tolse i pantaloncini, saltando di nuovo davanti alla telecamera, completamente nuda e completamente bagnata. Le disse di girarsi, di mettersi in posa, di piegarsi, e lei lo fece, con le dita che si facevano strada tra le gambe.

"Mostramelo", sibilò piano. "Mostrami come vieni!"

“Non posso! La mamma è qui!" Laura spense il telefono e poi si vestì velocemente, rimanendo nella telecamera il più a lungo possibile. Gli mandò un bacio e spense la telecamera.

Ridacchiò e spense il computer. Di nuovo eccitato, chiuse il negozio e si diresse a casa, sperando che stasera Kelsey non fosse troppo stanca. Non gli dispiacerebbe nemmeno se lei restasse sdraiata lì. E praticamente questo è tutto ciò che ha fatto. Ma Michael aveva più che abbastanza per alimentare il suo fuoco quella notte.

Storie simili

La Congrega Parte 1 - Reed_(1)

Canna AIUTAMI QUALCUNO AIUTI PER FAVORE!!! urlò una giovane donna mentre veniva trascinata dentro dalla porta principale da un sorridente Jackson. La teneva per il collo mentre tutti nell'area del bar ridevano e sorridevano alla pietosa donna. Era attraente, con i capelli biondi tinti tagliati in un caschetto disordinato e enormi occhi castani. Indossava una specie di uniforme, ma era talmente strappata che nessuno poteva distinguere con certezza cosa ci fosse scritto. Andò nel panico, guardando tutti nella stanza, sperando che qualcuno la salvasse. Ma a nessuno fregava un cazzo. Alcuni dei ragazzi più grandi stavano giocando a freccette vicino al...

796 I più visti

Likes 0

La storia di Laura (per le donne)

La storia di Laura Il mio nome è Laura. Lavoro in questo studio legale da 6 mesi ormai. Sono un impiegato di base, rispondo al telefono e lavoro d'ufficio leggero. È un lavoro facile, dato che vado al college 2 sere a settimana. La mia migliore amica di lavoro è Lissette, è una donna portoricana sposata più anziana di circa 40 anni. È così divertente parlare con lei. È così selvaggia e adora parlare di sesso! Penso che lei pensi che io sia troppo innocente dato che vengo da una famiglia molto religiosa. A volte mi chiedo se abbia deciso di...

855 I più visti

Likes 0

Il mondo nascosto del mondo magico, libro:1 ch:2 torna al bagno

La storia è scritta dal mio amico ed io, attualmente stiamo cercando di fare un lavoro migliore di correzione di bozze, ma stiamo ancora cercando qualcuno che ci aiuti. I prossimi 2 capitoli dopo questo avranno più personaggi della serie, sentiti libero di suggerire eventuali relazioni o feticci che vorresti vedere. Torna al bagno Hermione si è seduta a lezione di pozioni a cui mancano ancora le mutandine, qualcuno le ha prese dalla biblioteca. La lezione è iniziata e Harry le ha chiesto se stava bene. “Sì, sto bene solo un po' scosso. “ È successo qualcosa? No, solo che ho...

3.7K I più visti

Likes 0

Far sborrare nostra figlia

Far sborrare nostra figlia Storia #100 …..sono Lynn, ho gli stessi impulsi di mia madre. La mamma (Dee Dee), il fratello Ken e io abbiamo tutti questa cosa e ci piace sentirci bene. L'abbiamo chiamato scherzosamente Feel-itis. Questo ci ha portato tutti a fare sesso l'uno con l'altro. …..Ora ho avuto una figlia Vicky. Ho deciso di non sentire Vicky crescere in modo che potesse svilupparsi a modo suo. Il suo compleanno oggi significava che adesso era maggiorenne. È stato difficile combattere l'impulso che avevo di sentire il suo corpo. Aveva già un corpo caldo. Belle tette, fianchi, gambe e un...

3.1K I più visti

Likes 0

Cambiare la realtà (parte 3)

Ciao ragazzi e ragazze! È Chase. Sai, la persona di cui parla questa storia. So cosa stai pensando – Questo non può essere vero. Bene, ti assicuro che lo è assolutamente. Non posso provartelo, a meno che non ci incontriamo un giorno e anche allora, dovrei raccontarti tutto da capo. È qualcosa che non è molto probabile che farò poiché qualsiasi esposizione di chi e cosa sono potrebbe portare alla mia cattura da parte di qualcuno che desidera trasformarmi in una specie di cavia. Non so voi, ma non sono molto entusiasta di essere rinchiuso per il resto dell'eternità e di...

1.8K I più visti

Likes 0

Andando avanti - Capitolo 3

Andare avanti capitolo 3 Il tempo sembrava congelato. L'espressione di shock e orrore sul viso di Evelyn era giustapposta ai resti bagnati del mio sperma sulle sue guance e sul suo mento. Il mio cazzo è caduto dalla mia mano e la mia testa sembrava muoversi attraverso la melassa mentre si girava lentamente verso l'ingresso del bagno. Sembra che voi due abbiate combinato un sacco di cose, disse il signor Clark con nonchalance con un leggero sorriso, guardandosi intorno al bagno come se cercasse altri membri del nostro piccolo gruppo. Mi chiedevo dove fossi scomparso per così tanto tempo. Seguì un...

1.2K I più visti

Likes 0

Il mio amore giapponese parte 9

My Japanese Love Part 9: I guai di Alicia Nei giorni che seguirono cominciai a immaginare come sarebbe stato mio figlio. È bello sapere che in tutto il caos che è successo nella mia vita ne è venuto fuori qualcosa di buono. Akira ed io siamo follemente innamorati e stiamo per avere un bambino. Abbiamo detto ai suoi genitori che erano estremamente felici per noi, tuttavia mentre le nostre vite sono cambiate in bene, Alicia è cambiata in male. Mentre sto facendo dei lavori in giardino, noto Alicia che mette un cartello di vendita di garage. Normalmente mi dice quando ne...

1K I più visti

Likes 0

SCOPANDO LA SORELLA DI 17 ANNI DEI MIEI MIGLIORI AMICI DURANTE IL SONNO

Mi chiamo Alex e ho 15 anni. Questa è una storia che mi è successa lo scorso fine settimana. Era una normale serata del fine settimana, alcuni amici e io stavamo bevendo a casa del mio migliore amico Jared. I suoi genitori avevano portato la sua sorellina a Disneyland per il fine settimana. Sua sorella maggiore di 17 anni era ancora a casa ed era una bomba bionda 12 su dieci. Ha tette perfettamente rotonde con coppa C con piccoli capezzoli rosa. Lei è naturalmente abbronzata e si depila la figa. So tutto questo perché una settimana fa stavamo nuotando nella...

777 I più visti

Likes 0

Trovare la strada per tornare a casa, parti 5 e 6 di 6

Parte V Dalle parti I - IV: sono tornato dall'Afghanistan, dopo essere stato colpito alla spalla e aver subito due interventi chirurgici per ripararlo. Sono uscito dall'esercito per aiutare mia madre che aveva un cancro alla vescica e ho incontrato la liceale per la quale avevo una cotta. Ho scoperto che era una madre single di una giovane figlia e ho cercato di chiederle di uscire, solo per farmi accusare di trattarla come qualcuno che pensavo non potesse prendersi cura di se stessa e avesse bisogno di essere salvata. Si è resa conto del suo errore e siamo usciti insieme una...

551 I più visti

Likes 0

Guardare e fare

GUARDARE E FARE John sentiva di aver fatto un ottimo affare. Quando si è trasferito in questo condominio, ha incontrato e parlato con il proprietario e ha convinto quell'uomo a lasciarlo svolgere il ruolo di custode/custode/amministratore residente, facendo tutto ciò di cui l'edificio aveva bisogno per $ 200 al mese di sconto sull'affitto più le spese. Normalmente ciò richiedeva solo poche ore al mese dal suo tempo libero, e se avesse dovuto lavorare durante quel giorno in un giorno feriale, il suo programma come tecnico di laboratorio presso un'azienda farmaceutica avrebbe potuto essere modificato - la maggior parte delle cose potrebbero...

404 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.