La visita alla famiglia continua

1.5KReport
La visita alla famiglia continua

Quando Todd è entrato per colazione oggi, volevo strisciare sotto il tavolo e prenderlo in bocca. Ma con nostra madre seduta lì, ho dovuto respingere l'impulso. Gli lanciavo occhiate furtive e, quando mamma leggeva il giornale, mi strizzava l'occhio. Per tutta la colazione ho sentito i miei pantaloncini bagnarsi. Alle 9 la mamma si è alzata ed è andata al lavoro. Mi sono alzato e ho sparecchiato. Ho deciso di strofinare il mio culo contro il suo braccio mentre passavo. Dato che papà era partito presto questa mattina, sapevo che ora eravamo soli.

Todd si alzò quando raggiunsi il lavandino e mi avviai verso di me. Potevo praticamente sentire ogni passo che faceva. Ho resistito a guardarlo e ho cercato di concentrarmi sul riempimento del lavandino per lavare i piatti. Si avvicinò dietro di me e premette il suo petto contro la mia schiena. Passando le mani sui pantaloncini ha iniziato ad accarezzarmi i fianchi e le cosce. Mi sussurra all'orecchio: "Come ti senti Cassie?" Inarco la schiena in modo che la mia testa poggi sulla sua spalla e il mio culo prema contro il suo inguine, "Così buono." Gemo dolcemente mentre le sue mani scivolano sotto la mia canotta e mi prendono il seno. I miei capezzoli iniziano a indurirsi al suo tocco e sento la mia figa stringersi con desiderio. Devo averlo in bocca. Voglio assaggiare il mio fratello maggiore.

Mi giro e gli bacio il collo: "Ho bisogno di te, Todd. Devo averti." Todd tira i miei fianchi verso i suoi e sento il suo cazzo duro "Sono proprio qui, Cass." Sussulto un po' e gli mordo il collo. Spingo le mani nei suoi pantaloni e lo massaggio. Una mano sulle palle e l'altra che gli strofina la testa. Li strofino entrambi in cerchio, stringendolo dolcemente. La sua testa cade all'indietro e posso sentire il suo respiro accelerare. Non ne ho mai abbastanza mentre mi metto in ginocchio, tirando giù i suoi pantaloni con me. Mentre faccio scorrere la lingua sulla sua asta, impreca e afferra il lavandino. Sorrido e bacio la sua testa palpitante. Far vorticare la mia lingua intorno a lui e baciarlo di nuovo.

"Cazzo, Cassie." Todd geme mentre finalmente prendo la sua testa nella mia bocca. Strofino la lingua su di lui e intorno a lui. Mi concentro solo sulla sua testa finché non assaggio il suo precum e i suoi fianchi iniziano a sussultare. Gemo e prendo più che posso in bocca. Muovo la bocca su e giù. Prima lentamente, poi velocemente e di nuovo lentamente. Todd ha iniziato a scoparmi la bocca senza controllo e io apro la bocca, lasciando che mi scopi la bocca. Mi prende la testa con entrambe le mani e inizia a sbattermi la gola. Non posso fare a meno di vomitare un po', ma a lui piace e non voglio che smetta. Gli afferro i fianchi e gli appoggio le unghie. Mi infila tutto il suo cazzo in bocca e io vomito più forte. Geme ad alta voce, "Sei una brava ragazza Cass! Gesù sì!" Tira fuori il suo cazzo bavoso dalla mia bocca e io sussulto per riprendere fiato.

Todd mi prende per le spalle e mi tira su. La sua bocca prende le mine e la sua lingua accarezza le mine. Gemo dolcemente contro la sua bocca e comincio a spingere giù i miei pantaloncini. Mi sorride "Vai a sederti sul divano e allarga quelle gambe per me." Vado in soggiorno e faccio come mi è stato detto. Mi siedo in mezzo e metto i piedi su ciascun lato sul divano. Allargando le mie gambe e la mia figa in modo che possa vedermi tutto. Mi segue dentro e lo guardo in piedi di fronte a me, accarezzando lentamente il suo cazzo bagnato. Non posso fare a meno di implorare "Per favore fottimi Todd. Ho bisogno del tuo cazzo in me". Sfrego le mie dita sulla mia figa bagnata e strofino i miei succhi sulle mie labbra morbide. Si avvicina e sorride "Non sono ancora pronto. Voglio che tu muoia per questo cazzo." Gemo "Ma io lo sono!" Si mette in ginocchio davanti alla mia figa e mi bacia il clitoride. Fa scivolare il dito nel mio buco rosa e sorride "Quasi pronto ma non del tutto, piccola. Lascia che il tuo fratello maggiore si prenda cura di te."

Prima che io possa rispondere le sue labbra sono intorno al mio clitoride, succhiando e leccando. Non ho potuto farne a meno mentre la mia schiena si inarca e le mie mani vanno in cima al divano. Mi aggrappo mentre gira e tira il mio clitoride tra le sue labbra. "Oh mio dio Todd! Oh Todd!" gemo ancora e ancora. Mi afferra i fianchi e mi tiene giù mentre continua a farmi impazzire. "Todd sto venendo. Sto venendo! Oh Todd!" La sua lingua scivola dentro di me mentre ho uno spasmo e raggiungo uno dei miei migliori orgasmi. Gli afferro i capelli e lo tengo stretto a me mentre glielo cavalco sulla bocca. Quando comincio a rilassarmi, lo lascio e lui si alza. Riesco a vedere il mio sperma sul suo mento e sulle sue labbra. Lo prendo per la maglietta e lo tiro a me.

Lo bacio forte e avvolgo le mie gambe intorno ai suoi fianchi. Tenendolo lì così il suo cazzo è premuto sulla mia figa palpitante. Gli lecco il mento e gemo "Non farmi aspettare più". Lui geme e posiziona il suo cazzo nel mio buco. Mi colpisce forte e io gemo. Mi riempie così bene! Geme nel mio orecchio "Mi fai venire voglia di scoparti tutto il giorno Cass. Ti senti benissimo con il mio cazzo." Comincio a macinare "Allora fottimi Todd. Sbattimi la figa". Gli mordo la spalla mentre inizia a picchiarmi. Guidando dentro di me mentre entrambi gemiamo e ansimiamo. Gemo dolcemente nel suo orecchio "Vuoi venire di nuovo in me, vero? Vuoi riempire tua sorella, vero?" Lui geme forte e mi scopa più forte "Sì piccola sì! Oh fanculo Cassie!" Sto gemendo più forte e incontro la sua spinta. "Sborrami dentro, fratello maggiore!"

Todd mi stringe forte le braccia intorno e geme mentre si spinge completamente dentro di me. Posso sentire il suo cazzo saltare mentre finisce dentro di me. Ci stringiamo l'un l'altro mentre cerchiamo di riprendere fiato. Sono il primo ad allontanarmi da lui e lui si alza, passandosi una mano tra i capelli. Comincio a dirigermi verso la doccia e lui mi segue. Quando lo guardo, lo vedo che guarda il mio culo rimbalzare, "Ti unisci a me?" Sorride e mi schiaffeggia il culo, "Pensi che ti lasci fare la doccia da solo? Non ho neanche lontanamente chiuso con te."

Storie simili

Sesso con mia sorella (Libro 1 Capitolo 2) Riscrivi

Nota dell'autore: Fiction - Sostantivo - 1. La classe della letteratura la classe della letteratura che comprende opere di narrazione immaginativa, specialmente in forma di prosa. 2. opere di questa classe, come romanzi o racconti: narrativa poliziesca. 3. qualcosa di finto, inventato o immaginato; una storia inventata: abbiamo tutti sentito la finzione della sua salute delicata. 4. l'atto di fingere, inventare o immaginare. 5. una cosa o un evento immaginario, postulato ai fini dell'argomentazione o della spiegazione. 6. Legge. un'affermazione secondo cui esiste un fatto di cui si sa che non esiste, fatta dall'autorità di legge per portare un caso nell'ambito...

13 I più visti

Likes 0

Lascia che una Playa giochi

Lascia che A Playa Play Storia di Charles che usa il suo bell'aspetto e il suo fascino per scopare tutte le donne che vuole. Oooohh cazzo, mmmmm. geme con una gamba sulla mia spalla, mutandine nere con rifiniture rosa che pendono dal suo piede mentre attacco vigorosamente la sua figa con la mia lingua. Essendo questo il suo ultimo giorno di lavoro, ho pensato di mandarla via con un regalo d'addio. Più simile a questo è ciò che ti mancherà presente. Mentre si morde il labbro, mi afferra la nuca e mi preme il viso nella sua figa bagnata. Non sai...

1.3K I più visti

Likes 0

Fratelli gemelli... insieme

Quando i gemelli Kale e Jeremy sono cresciuti facendo tutto insieme; dal baseball, dalla scuola e dal sesso. I ragazzi avevano trascorso tutta la vita in una piccola città senza niente da fare, quindi hanno trascorso il loro tempo insieme. E come tutti i gemelli erano inseparabili. Entrambi i ragazzi, essendo gemelli identici, erano 14, 5'4 e magri, capelli biondi semi lunghi, splendidi occhi grigio bluastro, ed erano bellissimi. Erano i must di ogni ragazza della scuola. Ma con l'arrivo dell'estate passavano il tempo a scherzare nella fattoria del vicino e a nuotare nel torrente dietro casa. Oggi non ha fatto...

1.1K I più visti

Likes 0

Figlia dei vicini: Sporco segreto

È successo quando avevo 16 anni un giorno d'estate. La scuola era finita e cominciavano le vacanze. Vivo alla fine della casa in stile cottage dove i nostri vicini sono dall'altra parte del muro. Nella porta accanto vive la mia amica Eve, ha la mia età, capelli biondi e corpo da urlo. Quanto a me, sono proprio come lei, solo che ho i capelli scuri. Pochi giorni fa ho notato una cosa interessante ... il telefono ha squillato a casa di Eves e dopo pochi minuti lei è spento da qualche parte. l'ultimo giorno lo stesso. Quindi ho deciso di rintracciarla...

1.5K I più visti

Likes 0

Spirito libero (03).. Quindici (1997)

Questa storia continua dall'ANZAC Day 1997 quando avevo appena compiuto 15 anni. Ero sdraiato fuori e mi sentivo molto dolorante e tenero; finché non decisi di entrare e unirmi agli altri. Inciampai mentre cercavo di camminare. Era come se mi fossi cagato addosso i pantaloni anche se non indossavo vestiti. Il soggiorno era buio e vuoto così ho preso una coperta; si riposava sul divano e si addormentava. Dovevano essere le 6 o le 7 del mattino quando mi sono svegliato; alcuni dei ragazzi erano già in piedi e fumavano bong. Mi sentivo dolorante e rigido; poi mi resi conto che...

1.5K I più visti

Likes 0

Bobby e Jonnie erano innamorati

Aveva diciassette anni e ancora non era mai stata baciata, tranne quando ha incontrato Bobby. Aveva anche lui diciassette anni e, sebbene fosse stato baciato più volte dalle signore, non era mai arrivato in seconda base, tanto meno in terza oa casa. Ma erano innamorati, amore da cucciolo comunque, e per loro sarebbe durato per sempre. Bobby e Jonnie erano ragazzi in una scuola superiore del Midwest nel bel mezzo della campagna, quindi sapevano cosa fosse il sesso. Ma quando si è trattato di viverlo davvero, nessuno dei due aveva la più pallida idea da dove cominciare. Erano stati insieme dalla...

1.1K I più visti

Likes 0

Il rapimento e l'addestramento di Kitty Parte 2

Per coloro che stanno leggendo questa storia e non hanno letto la prima puntata, mi scuso per l'inizio di questa, parte 2. All'inizio si trascina un po', ma se leggi la prima parte e stai iniziando dalla seconda, pensa a è l'intervallo tra due lungometraggi in un cinema. :) I commenti sull'introduzione non sono necessari perché penso che troverai il resto di questa parte della storia abbastanza eccitante anche per coloro a cui piace in Never, Never, Land. Qualsiasi altro commento è più che benvenuto, specialmente da parte delle donne là fuori. DIVERTITI. Vanione PS: Se a qualche lettore piace molto...

364 I più visti

Likes 0

Ama l'onore e obbedisci

Il giorno in cui ho incontrato questa bellezza perfetta dovevo averla. Tinya e io ci siamo frequentati per diverse settimane prima ancora di provare a fare sesso con lei. Non volevo rischiare di farla arrabbiare. Ho avuto la notte in cui ho deciso di fare tutto il possibile per la mia mossa. Il ristorante era molto costoso. Ottimo cibo e vino. Atmosfera meravigliosa. Era in ritardo nell'incontrarmi, ma quando è arrivata mi sono completamente dimenticato del suo ritardo. Le sue lunghe gambe da ballerina erano evidenziate da tacchi da 5 pollici. Questo la rendeva alta quasi quanto me. La sua gonna...

361 I più visti

Likes 0

Tim, l'adolescente parte XV

Nota: ——NON sono l'autore! Ci sono diversi autori in realtà, non sono così sicuro che qualcuno di loro sia il creatore, ma so che non sono io. Sto semplicemente condividendo questa bella storia con tutti voi perché non l'ho vista qui. Ora in origine dovevano essere tutte 9 parti, ma... Qualcuno ha detto che la prima era troppo lunga, quindi ho deciso di dividerle tutte in post più piccoli. Ho pensato di provare un aspetto e una struttura della frase diversi per questo capitolo, per favore fatemi sapere come vi piace. BUON APPETITO--- Tim, l'adolescente parte quindici di: Rass Senip +++...

1.4K I più visti

Likes 2

Il mio migliore amico_(11)

Io e la mia migliore amica, Sophie, ci conosciamo dal primo anno di liceo. Eravamo entrambi piuttosto rumorosi, e penso che questo sia ciò che ci ha uniti. Il primo pensiero che mi è passato per la testa quando ho visto Sophie per la prima volta è stato quanto fosse bella. Era magra ma atletica, con lunghi capelli biondi e occhi blu ghiaccio. È venuta direttamente da me e si è presentata. Sono stato così sorpreso che il mio primo giorno qualcuno così meraviglioso avrebbe parlato con me, ma non ho lasciato perdere l'opportunità, quindi mi sono anche presentato e da...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.