Confessione a papà_(2)

3.3KReport
Confessione a papà_(2)

Ho qualcosa da dirti papà, ma non posso semplicemente dirlo, devo dirti altre cose con esso, ok? Ma ci arriverò, lo prometto.

La casa era tranquilla. Eri al lavoro da diverse ore e io avevo già finito le mie faccende. La nostra camera era pulita, i piatti riposti, il bucato piegato... e mi annoiavo. Ero sdraiato sul divano pensando a te ed ero così eccitato che, anche se so che non mi è permesso, ho iniziato a toccarmi. Volevo il cazzo di papà ma non saresti a casa per ore! Ho iniziato lentamente, strofinandomi il clitoride con una mano e prendendomi a coppa la tetta, pizzicandomi delicatamente il capezzolo con l'altra. Per prima cosa stavo semplicemente girandoci intorno con il dito, pensando che invece ci fosse la tua lingua. È stato così bello l'ultima volta che l'hai fatto, papà. Mentre ci pensavo, sono passato distrattamente dal circondare il mio clitoride con la punta delle dita fino a massaggiarmi completamente. Era bello, ma non buono come te. Quindi ho messo un dito dentro me stesso, come fai tu, ma non era la stessa cosa.

Così ho iniziato a pensarci. Non dovrei toccarmi e tu non saresti a casa per molto tempo, ma hai detto che ti sarebbe piaciuto se avessi preso il cazzo di qualcun altro a volte, quindi forse potrei farlo ora. Così ho mandato un messaggio a un amico. Sai, quello con il cazzo davvero grosso? Era qui in 30 minuti. Non appena la porta si è chiusa, la sua bocca è stata premuta contro la mia e le sue mani sono state sul mio culo. Le sue unghie mi graffiarono la pelle mentre quasi immediatamente si affrettava a sollevare l'orlo della mia camicia da notte. Mi ha strappato via il perizoma, quasi strappandolo mentre lo conducevo nella stanza, la nostra stanza, e mi ha tirato sul letto con lui. Invece di scoparmi subito, mi ha messo una mano sulla nuca e ha guidato la mia testa verso il suo cazzo e oh mio Dio papà, era così grande! Era così denso che c'era uno spazio vuoto tra le mie dita quando l'ho preso in mano, e abbastanza a lungo da riempirmi la gola e c'era ancora molto da fare. Ho iniziato ad accarezzarlo e succhiarlo, facendolo diventare bello e duro, e mi sono reso conto di quanto fosse più grande di te. Ho dovuto muovere la mano su e giù per l'asta insieme alla bocca perché non riuscivo a inserirlo tutto dentro. Continuavo a soffocarmi e a farmi lacrimare gli occhi, ma sapere che era abbastanza grande mi ha fatto solo desiderare di più . Ho ruotato il polso mentre ho fatto scorrere la mano su e giù, facendo lavorare la sua canna nella sua forma più grande e più forte mentre gli accarezzavo la testa, la sfera del mio anello della lingua che tracciava tutt'intorno. Poi mi ha detto che era ora di mettersi in groppa e lasciarsi scopare da lui.

Feci come mi era stato detto e non appena la mia schiena fu sul letto, la sua testa fu tra le mie gambe. La sua bocca era buona quasi quanto la tua, papà. Ma anche se era bello, lui mi leccava e prendeva in giro il mio clitoride, è stato quando mi ha toccato con le dita che ho capito per certo che era una buona scelta. Mi ha messo due dita dentro, piegato verso l'alto e curvato, e ha iniziato a lavorare la mia fica. Non appena ha iniziato ho capito che sarei venuto duro e in quello che sembravano secondi sono stato travolto da un piacere così intenso che stavo quasi automaticamente alzando i fianchi per incontrare ogni spinta della sua mano e ho dovuto mettere una mano sulla mia bocca per calmare i miei gemiti. Proprio mentre stavo per venire si è chinato in avanti e mi ha sussurrato all'orecchio "di chi è quella figa?" E gli ho detto che era suo perché in quel momento lo era e sono venuto così forte che quasi non riuscivo a vedere dritto. Volevo che mi prendesse così male, dopo quel papà. L'ho pregato di metterlo dentro di me. "Per favore?" piagnucolai, sollevando il culo per strofinarmi contro di lui. Lo teneva all'ingresso, stuzzicandomi e dicendomi "non ancora" ogni volta che cercavo di alzarmi per spingerlo dentro di me. Poi finalmente l'ha guidato dentro di me e ho potuto sentire me stesso allungarmi intorno a ogni centimetro di lui. Era così grosso che mi ha completamente riempito e toccato il fondo. Sussultai e inarcai la schiena. Fece scivolare il suo braccio libero sotto di me, baciandomi mentre mi pompava dentro, facendomi gemere più forte ad ogni spinta. Ma sai cosa mi ha davvero spinto oltre il limite, papà? Voi! Esatto, ti ho visto in piedi lì a guardare dalla porta parzialmente aperta. Immagino che tu sia sceso presto o qualcosa del genere, ma quando ho girato la testa e ti ho visto in piedi lì a guardarmi mentre prendevo il suo cazzo enorme, il tuo già fuori dai pantaloni e ti tirava addosso furiosamente, mi sono emozionato così tanto quando mi hai visto essere il tuo piccolo troia. Sono diventato più forte solo per assicurarmi che tu potessi sentire, e l'ho afferrato per il culo, facendomi scopare lentamente e profondamente in modo da avere un bello spettacolo. Stavo pensando di farlo ritirare, ma una volta che ho saputo che lo sapevi, volevo essere pieno del suo sperma. Gli ho avvolto le gambe intorno mentre veniva, e i primi rivoli di sperma sono scesi mentre la sua erezione ancora palpitante mi ha portato al mio stesso orgasmo. Ti ho visto finire anche in quel momento, papà, su tutto il davanti dei tuoi pantaloni. Mi è piaciuto vedere i getti di bianco schizzare contro i tuoi pantaloni neri perché potevo sentire la sua fuoriuscita da me. Avrei voluto che tu venissi qui e mi pulissi. L'idea di assaporarlo in me e di leccare i suoi succhi da me mi fa impazzire, ma dato che non sapevi nemmeno che sarebbe successo, non volevo sfidare la mia fortuna. Sapevo già che probabilmente sarei stato sculacciato per non aver chiesto almeno il permesso, non volevo farti arrabbiare troppo.

Quindi quello che volevo dirti era quanto mi piacesse farmi scopare da un altro cazzo e che mi piacerebbe farlo di più. Ma quello che voglio davvero è che anche tu interpreti papà. La prossima volta voglio che tu sia lì. Voglio succhiarti il ​​cazzo e poi sedermi in grembo mentre lui mi scopa senza senso. Voglio sentirlo soffiare il suo carico il più in profondità possibile e poi farti pulire tutto mentre lui guarda. Allora cosa ne dici? Possiamo papà, per favore?"

Storie simili

Le mie prime volte...

Ho parlato con Gary per più di due anni. La nostra relazione era iniziata online. Ha visto una risposta che avevo dato in una chat room e mi ha inviato un messaggio. All'inizio non sembrava interessante, ma più chiacchieravamo e più mi piaceva. Sono cauto per natura, quindi non ha avuto il mio vero nome per più di sei mesi, e anche allora solo il mio nome. A nove mesi gli ho dato il mio numero di cellulare e abbiamo iniziato a parlare al telefono. Dieci mesi ci hanno trovato a fare sesso telefonico regolarmente, cosa che avveniva principalmente nei fine...

2.1K I più visti

Likes 0

La casa adottiva

La casa adottiva Disclaimer: quanto segue è un'opera di fantasia. Pertanto, ho scelto di ambientarlo in un mondo in cui il controllo delle nascite è sicuro, efficace e disponibile al 100% e tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono state sradicate. Nel mondo reale, alcune delle scelte che questi personaggi fanno sarebbero estremamente rischiose. Non comportarti come loro. La mascella di Michael cadde mentre fissava la donna nuda sul letto. Aveva visto donne nude sulle riviste, ma questa era la sua prima volta nella vita reale, e lei era altrettanto sexy delle professioniste delle riviste. Il suo corpo di quasi 30 anni...

1.1K I più visti

Likes 0

Una giornata nel bosco Capitolo 14

Bene, tutto - ecco l'atteso capitolo 14. Questa volta non ho elencato tutti i temi - spero che questa storia abbia un po' più di seguito ormai e quelli non sono necessari? Comunque... Capitolo 14 Paul tornò a casa più tardi quel pomeriggio. Ray se la stava cavando abbastanza bene. Gli ci sarebbe voluta una settimana per riprendersi completamente, se non fosse stato per le sue abilità da lycan ci sarebbero volute tre settimane. Paul sperava che Jess stesse andando bene quanto Ray. Entrò in casa e sentì Jess al piano di sopra. Salì le scale, guardò nella loro camera da...

414 I più visti

Likes 0

GIORNO STRESSANTE

PARTE 1 immagina di tornare a casa da una lunga giornata di lavoro, sei stanco e stressato, tutto ciò che potrebbe andare storto include essere in ritardo al lavoro, il tuo collega che ruba il tuo parcheggio, il tuo computer si è bloccato, il che ti ha fatto inviare gli ordini in ritardo, e poi qualcuno ti ha fatto a pezzi mentre tornavi a casa dal lavoro. arrivi a casa dove ti sto aspettando, apro la porta indossando solo la mia corta camicia da notte di seta azzurra con bordo in pizzo bianco, una vestaglia abbinata, un sorriso sfacciato. mi guardi...

2.8K I più visti

Likes 0

The House A Slave Addestramento e asta Capitolo 11 e 12

Capitolo 11 Padrona Liz Michael e Molly e Milton Mistress Liz-D mi dice che vuole parlarmi prima che cominci. D- Che cazzo ti prende? So che sei stato un po 'giù, quindi cosa succede? Liz- Penso di stare solo facendo i movimenti. Ciò di cui hai bisogno è una sessione difficile. So che ho solo bisogno di trovare il tempo e qualcuno, magari un passivo, che posso frustare e scopare forte. Non posso farlo con Michael forse uno dei nuovi una volta. Mi dice di prendere Milton ma di non ucciderlo. Michael e Molly entrano qui, inizieremo non appena arriva il...

893 I più visti

Likes 0

Morgan L.

Morgan L Morgan era seduta nella sua cucina adesso per la prima volta e cominciò ad avere dei dubbi, mio ​​Dio, pensava che avessi appena passato la notte a scopare due amici di mio figlio. Mi sono divertito da morire, ma i ragazzi parlano che non vorrei che Terry lo scoprisse. Vorrei rivederli, ma potrebbe diventare difficile quando Terry è a casa. Il suo telefono squillò e un pezzo grosso si avvicinò e lei rispose immediatamente, quello che Morgan non sapeva era che i suoi due nuovi amici del sesso stavano organizzando una gangbang con lei per sabato sera. Sabato mattina...

561 I più visti

Likes 0

Cornuto e moglie

Aveva un aspetto piuttosto semplice. O almeno l'ho pensato da lontano finché non ho visto i suoi profondi occhi verdi a mandorla. Mentre si avvicinava, potevo vedere le sue labbra a forma di arco leggermente rivolte verso l'alto. I suoi capelli erano neri come le piume di un corvo. È passata proprio davanti a me ed è entrata nel bar. I miei occhi seguirono il suo incredibile sedere mentre si dirigeva verso il bar e si sedeva proprio accanto a un uomo di colore molto bello e ben vestito. FANCULO! Mi sono seduto a pochi sgabelli da lei e dal suo...

1.2K I più visti

Likes 0

Ti costerà

Ti costerà Per anni io e mia moglie abbiamo scherzato su Ti costerà. È il nostro modo di prenderci in giro. Lo facciamo anche davanti ai bambini. Se mia moglie vuole che falci il prato o porti fuori la spazzatura, le dirò: Ti costerà e lei: Va bene. Poi mi allungo e le prendo la tetta dandole una piccola stretta o alzo la mia mano sulla sua gonna per sentire la sua figa ricoperta di mutandine. Di tanto in tanto mi dimentico di dirlo così mia moglie dirà: Quanto mi costerà? Ebbene, l'altro giorno ho offerto a mia figlia di quattordici...

3.9K I più visti

Likes 0

La Congrega Parte 1 - Reed_(1)

Canna AIUTAMI QUALCUNO AIUTI PER FAVORE!!! urlò una giovane donna mentre veniva trascinata dentro dalla porta principale da un sorridente Jackson. La teneva per il collo mentre tutti nell'area del bar ridevano e sorridevano alla pietosa donna. Era attraente, con i capelli biondi tinti tagliati in un caschetto disordinato e enormi occhi castani. Indossava una specie di uniforme, ma era talmente strappata che nessuno poteva distinguere con certezza cosa ci fosse scritto. Andò nel panico, guardando tutti nella stanza, sperando che qualcuno la salvasse. Ma a nessuno fregava un cazzo. Alcuni dei ragazzi più grandi stavano giocando a freccette vicino al...

1.1K I più visti

Likes 0

SCOPANDO LA SORELLA DI 17 ANNI DEI MIEI MIGLIORI AMICI DURANTE IL SONNO

Mi chiamo Alex e ho 15 anni. Questa è una storia che mi è successa lo scorso fine settimana. Era una normale serata del fine settimana, alcuni amici e io stavamo bevendo a casa del mio migliore amico Jared. I suoi genitori avevano portato la sua sorellina a Disneyland per il fine settimana. Sua sorella maggiore di 17 anni era ancora a casa ed era una bomba bionda 12 su dieci. Ha tette perfettamente rotonde con coppa C con piccoli capezzoli rosa. Lei è naturalmente abbronzata e si depila la figa. So tutto questo perché una settimana fa stavamo nuotando nella...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.