La grande serata di Ruth, parte 1

562Report
La grande serata di Ruth, parte 1

La grande serata di Ruth, parte 1

Era stata una notte piuttosto intensa e Ruth era un po' ubriaca dopo aver bevuto una mezza dozzina di vodka. Erano stati in un night club e Bob sapeva che lei non aveva la biancheria intima mentre ballavano al ritmo della musica. Lei gli ha sussurrato che stava perdendo muco lungo le gambe mentre flirtava per il club attirando l'attenzione e ha confessato che la sensazione di umidità la stava rendendo più calda che mai. Bob sfruttava ogni opportunità per far scivolare la mano sul vestito e palparlo da solo e ogni volta che la toglieva leccava via il suo succo o gliene offriva un assaggio così lei poteva fare lo stesso.

Mentre si dirigevano verso la macchina incrociarono un ubriaco addormentato su una panchina a lato della strada. "Guarda quel povero ragazzo", disse, "scommetto che ha una vita schifosa e probabilmente non si diverte affatto."
"OK", disse, "Allora divertiti un po'."
"In che modo vuoi dire?" lei chiese.
"Beh, che ne dici di scoparlo o succhiarlo?"
"Stai scherzando? Dorme per strada ed è così sporco che potrebbe avere qualsiasi cosa."
"OK", rise, "allora fai una sega a lui."
Lei ridacchiò. "Ehi, potrebbe essere divertente, mi chiedo se riesco a farlo venire senza svegliarlo?"
Si avvicinò allo schienale della panchina e si sporse in avanti. "Ehi signore", disse, dandogli un colpetto sulla spalla, "Ehi, forza, svegliati."
Si muoveva appena e si limitava a borbottare qualcosa nel suo stupore da ubriaco.
Non ottenendo risposta, divenne più coraggiosa e, appoggiandosi allo schienale della panca, iniziò ad accarezzargli il cazzo attraverso i pantaloni sudici. "Cavolo, mi fa eccitare," pensò e l'idea che il suo cazzo iniziasse a indurirsi senza che lui nemmeno se ne accorgesse lo rendeva molto più divertente. Nel frattempo, Bob era in piedi dietro di lei ad ammirare la vista del suo culo nudo che faceva capolino da sotto il vestito.

Dopo un minuto o due lo ebbe quasi duro e così gli slacciò la patta e infilò la mano dentro, direttamente sul suo cazzo caldo. "Non ha pantaloncini", ridacchiò, "Vediamo cosa ha." e gli torse l'uccello dai pantaloni in modo che cadesse fuori e si contorcesse al chiaro di luna mentre accarezzava l'unghia lungo la parte inferiore fino alla punta. “Ehi, non è poi così male”, pensò ad alta voce, “che spreco di un bel cazzo come questo. Lo accarezzerò finché non verrà dappertutto, ma non lo succhierò! Non c'è modo!"

Mentre lei si chinava su di lui e continuava ad accarezzarlo, lui aprì gli occhi e la guardò con sconcertato stupore per questa bellissima giovane donna che si chinava su di lui e sorrideva mentre gli accarezzava il cazzo. Lui guardò la sua scollatura e lei sapeva che da lì avrebbe visto due tette impertinenti con i capezzoli che spuntavano per l'eccitazione.
“Ciao signore, mi lascerai farti venire per me? Vuoi spararmi il carico sulla mano?" gli chiese.

Lui non si mosse ma continuò semplicemente a fissarla in viso e a lanciare di tanto in tanto un'occhiata alla sua mano mentre lei gli accarezzava il cazzo. Deve aver pensato che stesse sognando.

"Ooooh, ho bisogno di un cazzo dentro di me adesso." fece le fusa da sopra la spalla e Bob si mosse dietro per accontentarla. Lo sentì farle scivolare il vestito pieghettato sui fianchi ed esporre il suo culo liscio e rotondo alla fresca aria notturna. Aprendole le gambe con il ginocchio, lui posò la testa del suo cazzo contro le labbra della sua figa e lei attese con anticipazione la lunga e lenta sensazione del suo cazzo mentre lui scivolava dentro di lei come al solito, ma questa volta lui lo sbatté semplicemente dentro di lei. senza dire una parola. La sensazione è stata fantastica e lei ha urlato quando è arrivata all'istante. Fu un orgasmo così potente che riuscì a sentire le pareti della sua figa contrarsi in uno spasmo ritmico, cercando di mungere il cazzo di Bob sepolto così profondamente dentro di lei. Bob lo tenne senza muoversi e lo tenne lì sentendo i suoi spasmi succhiargli il cazzo e poi molto lentamente lo fece scivolare fuori da lei e poi lo sbatté di nuovo fino in fondo. Iniziò quindi un lungo, lento e costante movimento del cazzo pompando dentro e fuori con un ritmo solido ma costante mentre sbirciava oltre la sua spalla e la guardava mentre scuoteva il cazzo dell'ubriaco. Ruth sapeva che lui la stava guardando e la faceva sentire più eccitata che mai sapere che stava dando spettacolo.

"Vai tesoro," disse, "sai quanto ti piace sentire un cazzo che ti sgorga in mano, quindi fagli sparare la sua sborra per te."
Lui aveva ragione. Amava la sensazione di un cazzo duro proprio quel secondo o giù di lì prima che spari, quando può sentire la pulsazione extra di tensione mentre lo sperma inizia a pulsare lungo l'asta. La fa sentire così padrona di quello che sta succedendo e anche se ama farsi scopare nella fica o nel culo e sentire lo sperma caldo che le spara dentro, ama soprattutto la sensazione che arriva lungo il cazzo in mano mentre lei si masturba o lascia che lo sperma le spruzzi in bocca.

Volendo sentire questo adesso, prese a coppa le palle dell'ubriaco nella mano sinistra e cominciò ad accarezzarle delicatamente mentre aumentava la velocità della sua mano destra che scivolava su e giù per il suo cazzo rigido. Ora poteva vedere una goccia di pre-eiaculazione sulla punta del suo cazzo e con la sua spinta verso l'alto fece scivolare il dito indice su di essa e spalmò il liquido scivoloso sulla testa del cazzo. Iniziò ad aumentare il respiro ma continuava a non parlare mentre giaceva lì e lei lo masturbava con il suo tocco esperto. Alla fine accelerò e lo tirò furiosamente e i suoi sentimenti si intensificarono e quando finalmente arrivò con un forte grugnito sentì il polso e guardò affascinata mentre il suo sperma scorreva in getti lunghi e sottili sui suoi pantaloni e sul dorso della sua mano. In pochi secondi sentì lo sperma di Bob mentre le veniva in profondità dentro di lei e ebbe uno spasmo in un altro orgasmo per mungere ogni goccia di lui con le pareti della sua figa.
"Oh sì!" urlò per la potenza del suo orgasmo e poi si lasciò cadere in avanti sullo schienale della panchina con la faccia a pochi centimetri sopra il cazzo dell'ubriaco e le sue pozze di sperma.
“Ora che ti sei riscaldato”, disse Bob, “ho un’altra idea per divertirmi ancora un po’ stasera”. Lui indietreggiò lentamente e lasciò che il suo cazzo ammorbidente scivolasse fuori dalla sua figa con un chiaro rumore soffocato e mentre lei stava lì nelle increspature finali del suo orgasmo con le ginocchia tremanti e poteva sentire il suo sperma fuoriuscire dalle labbra della figa e gocciolare su il terreno. Eccola lì, piegata sullo schienale di una panchina del parco con una pozza di sperma di un uomo sul pavimento tra le gambe e un batuffolo di sperma di un altro davanti alla faccia ed era così bello sapere che li aveva fatti venire. per lei.

Mentre si allontanavano dall'ubriaco e si dirigevano verso la macchina, lei chiese a Bob cosa intendesse con divertirsi ancora un po'. "Cosa hai in mente di meglio che masturbare un ragazzo mentre un altro viene scopato da dietro?"
“Oh, so quanto ti piace succhiare i cazzi e so quanto ti piace segarli e guardare lo sperma che sgorga da loro. Ora che hai avuto un assaggio, so dove possiamo procurarti molto di più con cui sbizzarrirti!
"Dove? Di cosa stai parlando?" gli chiese.
"Pazienza! Aspetta e vedi." Fu tutto quello che disse e salirono in macchina e attraversarono la città dove lui si fermò in un parcheggio.

Continua!

Storie simili

GIORNO STRESSANTE

PARTE 1 immagina di tornare a casa da una lunga giornata di lavoro, sei stanco e stressato, tutto ciò che potrebbe andare storto include essere in ritardo al lavoro, il tuo collega che ruba il tuo parcheggio, il tuo computer si è bloccato, il che ti ha fatto inviare gli ordini in ritardo, e poi qualcuno ti ha fatto a pezzi mentre tornavi a casa dal lavoro. arrivi a casa dove ti sto aspettando, apro la porta indossando solo la mia corta camicia da notte di seta azzurra con bordo in pizzo bianco, una vestaglia abbinata, un sorriso sfacciato. mi guardi...

2.8K I più visti

Likes 0

Morgan L.

Morgan L Morgan era seduta nella sua cucina adesso per la prima volta e cominciò ad avere dei dubbi, mio ​​Dio, pensava che avessi appena passato la notte a scopare due amici di mio figlio. Mi sono divertito da morire, ma i ragazzi parlano che non vorrei che Terry lo scoprisse. Vorrei rivederli, ma potrebbe diventare difficile quando Terry è a casa. Il suo telefono squillò e un pezzo grosso si avvicinò e lei rispose immediatamente, quello che Morgan non sapeva era che i suoi due nuovi amici del sesso stavano organizzando una gangbang con lei per sabato sera. Sabato mattina...

562 I più visti

Likes 0

The House A Slave Addestramento e asta Capitolo 11 e 12

Capitolo 11 Padrona Liz Michael e Molly e Milton Mistress Liz-D mi dice che vuole parlarmi prima che cominci. D- Che cazzo ti prende? So che sei stato un po 'giù, quindi cosa succede? Liz- Penso di stare solo facendo i movimenti. Ciò di cui hai bisogno è una sessione difficile. So che ho solo bisogno di trovare il tempo e qualcuno, magari un passivo, che posso frustare e scopare forte. Non posso farlo con Michael forse uno dei nuovi una volta. Mi dice di prendere Milton ma di non ucciderlo. Michael e Molly entrano qui, inizieremo non appena arriva il...

895 I più visti

Likes 0

Un sogno per i campeggiatori

Un sogno per i campeggiatori L’inverno nel Michigan era stato lungo e rigido, così io e mia moglie decidemmo di allontanarci da casa per qualche settimana. Mi sono preso due settimane di pausa dal lavoro, ho caricato il camper, ho agganciato il camion e siamo partiti. Era primavera inoltrata quindi abbiamo deciso di andare a sud per goderci un bel tempo caldo. Mia moglie Miko viene dal Giappone, ha 40 anni, è alta 1,70 e pesa circa 120 libbre. Il suo seno non è grande, ma ha un bel corpo sodo e snello. Penso che abbia un corpo fantastico e sia...

423 I più visti

Likes 0

Una giornata nel bosco Capitolo 14

Bene, tutto - ecco l'atteso capitolo 14. Questa volta non ho elencato tutti i temi - spero che questa storia abbia un po' più di seguito ormai e quelli non sono necessari? Comunque... Capitolo 14 Paul tornò a casa più tardi quel pomeriggio. Ray se la stava cavando abbastanza bene. Gli ci sarebbe voluta una settimana per riprendersi completamente, se non fosse stato per le sue abilità da lycan ci sarebbero volute tre settimane. Paul sperava che Jess stesse andando bene quanto Ray. Entrò in casa e sentì Jess al piano di sopra. Salì le scale, guardò nella loro camera da...

417 I più visti

Likes 0

Le mie prime volte...

Ho parlato con Gary per più di due anni. La nostra relazione era iniziata online. Ha visto una risposta che avevo dato in una chat room e mi ha inviato un messaggio. All'inizio non sembrava interessante, ma più chiacchieravamo e più mi piaceva. Sono cauto per natura, quindi non ha avuto il mio vero nome per più di sei mesi, e anche allora solo il mio nome. A nove mesi gli ho dato il mio numero di cellulare e abbiamo iniziato a parlare al telefono. Dieci mesi ci hanno trovato a fare sesso telefonico regolarmente, cosa che avveniva principalmente nei fine...

2.1K I più visti

Likes 0

Cornuto e moglie

Aveva un aspetto piuttosto semplice. O almeno l'ho pensato da lontano finché non ho visto i suoi profondi occhi verdi a mandorla. Mentre si avvicinava, potevo vedere le sue labbra a forma di arco leggermente rivolte verso l'alto. I suoi capelli erano neri come le piume di un corvo. È passata proprio davanti a me ed è entrata nel bar. I miei occhi seguirono il suo incredibile sedere mentre si dirigeva verso il bar e si sedeva proprio accanto a un uomo di colore molto bello e ben vestito. FANCULO! Mi sono seduto a pochi sgabelli da lei e dal suo...

1.2K I più visti

Likes 0

SCOPANDO LA SORELLA DI 17 ANNI DEI MIEI MIGLIORI AMICI DURANTE IL SONNO

Mi chiamo Alex e ho 15 anni. Questa è una storia che mi è successa lo scorso fine settimana. Era una normale serata del fine settimana, alcuni amici e io stavamo bevendo a casa del mio migliore amico Jared. I suoi genitori avevano portato la sua sorellina a Disneyland per il fine settimana. Sua sorella maggiore di 17 anni era ancora a casa ed era una bomba bionda 12 su dieci. Ha tette perfettamente rotonde con coppa C con piccoli capezzoli rosa. Lei è naturalmente abbronzata e si depila la figa. So tutto questo perché una settimana fa stavamo nuotando nella...

1.1K I più visti

Likes 0

La casa adottiva

La casa adottiva Disclaimer: quanto segue è un'opera di fantasia. Pertanto, ho scelto di ambientarlo in un mondo in cui il controllo delle nascite è sicuro, efficace e disponibile al 100% e tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono state sradicate. Nel mondo reale, alcune delle scelte che questi personaggi fanno sarebbero estremamente rischiose. Non comportarti come loro. La mascella di Michael cadde mentre fissava la donna nuda sul letto. Aveva visto donne nude sulle riviste, ma questa era la sua prima volta nella vita reale, e lei era altrettanto sexy delle professioniste delle riviste. Il suo corpo di quasi 30 anni...

1.1K I più visti

Likes 0

Teenage Mutant Ninja Turtles Fanfic Capitolo 2 - scusate è tardi

Di Hana M. Brimeck Chiudo la finestra, chiudo gli occhi, mi giro, ricado all'indietro e scivolo sul pavimento. Mi prendo un momento per riprendere fiato finché i miei pensieri non vengono interrotti da un brivido freddo. 'Ho bisogno di una doccia calda.' mi dico mentre finalmente mi rialzo dal pavimento con un gemito. Mi tolgo il maglione e il reggiseno bagnati, non come se stessero facendo molto per coprirmi comunque. Mi prendo un momento per toccarmi i seni tenendoli a coppa tra le mani in un futile tentativo di scaldarli. La mia gonna cade sul pavimento in un ciuffo bagnato, seguita...

748 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.