Cresciuta per essere una brava donna!

513Report
Cresciuta per essere una brava donna!

Mio padre ha sempre detto a me e a mia sorella che fin da quando era molto giovane sapeva di volere delle figlie da amare e crescere correttamente. Quando aveva 30 anni conobbe nostra madre, una tossicodipendente e la mise subito incinta di me, poi pochi mesi dopo la mia nascita rimase incinta di mia sorella. Ha usato la scusa che era una tossicodipendente per prenderne la piena custodia e ci ha trasferito da suo padre.
Mio padre e mio nonno ci hanno allevato fin dall'inizio per essere brave donne e servire gli uomini completamente e senza domande, come era la tradizione di famiglia. Da quanto ricordo, siamo stati istruiti a casa e tenuti lontani da un'eccessiva esposizione al mondo esterno. Vivevamo in una zona molto rurale e mio padre si rifiutava di risposarsi perché diceva sempre che le uniche donne di cui aveva bisogno erano già a casa.
Siamo stati incoraggiati a toccarci e toccare i loro peni dal momento in cui abbiamo potuto camminare e vederli mentre si masturbavano era uno spettacolo normale per noi.
Quando avevo circa 8 anni ho trovato mio nonno sul divano del soggiorno a fare masterbating a tarda notte. Mi ha detto quanto ero carina e mi ha fatto cenno di sedermi con lui. Avevo già giocato con il suo pene e gli avevo accarezzato le palle, ma niente di più.

"Sai come si diventa donna?" mi accarezzò i capelli mentre ancora accarezzava leggermente la sua dura virilità.

"Sì, ti vengono le mestruazioni." Ho risposto. Mio padre ci aveva insegnato tutto.

"Ebbene sì, ma per avere la mestruazione e diventare donna hai bisogno di una vitamina speciale che solo gli uomini della tua famiglia possono darti." mi stava massaggiando la parte bassa della schiena con una mano.

"Come una pillola?" ho chiesto ignorantemente.

"Non proprio. Hai presente la roba che esce dal cazzo del nonno quando se lo strofina?" lui sorrise

"Sì. Devo berlo?"

"Beh, è ​​più complicato di così. Prima devi farlo uscire da me. Ma non con le mani, deve essere con la bocca. Devi trattarlo come un delizioso lecca-lecca o un cono gelato e questo ti assicurerà ottenere il massimo." si sporse in avanti e mi baciò il collo.

"Non lo so, nonno." Ho risposto "E se avesse un cattivo sapore?"

"Ti prometto che non ha un cattivo sapore e se impari a farlo con me potrai farlo anche con tuo padre e lui sarà così orgoglioso di te." Mio padre possedeva un'attività e viziava me e mia sorella con regali e giocattoli quando era felice con noi e mio nonno lo sapeva.

"Come lo faccio?"

"Beh, la prima cosa che devi imparare è metterti in ginocchio." mi prese dolcemente per i fianchi e mi mise sul pavimento davanti a lui. Si avvicinò al tavolino e tirò fuori diversi elastici che usò per legarmi i capelli in trecce. "È così che posso guidarti. In questo momento ti verrà il vomito e ti soffocherai se ne metti troppo in bocca, ma con la pratica quella sensazione scompare. Se ho il controllo posso aiutarti a sbarazzarmene."

Ha preso il suo cazzo e me lo ha fatto scorrere sulle labbra e il pre-eiaculazione mi ha ricoperto le labbra come un lucidalabbra. L'ho leccato subito per vedere che sapore aveva e mio nonno ha sorriso"

"Piccola, sapevo che aspettavo il momento giusto." Allungò la mano sopra la mia spalla e mi sollevò la camicia da notte sopra la testa e mi tolse. "Sii sempre nudo quando compiaci un uomo angelo." Si allungò dal suo posto sul divano e mi passò il pollice sui capezzoli e li indurirono. "Sei pronto a mostrarmi che sei una donna?"

Lo amo così tanto anche adesso e ricordo che non desideravo altro che vederlo sorridere e sapevo che venire lo faceva sempre sorridere. Oltretutto ero la donna di casa proprio come mi ricordavano sempre. "Sì, penso di potercela fare."

Ancora una volta fece scorrere la punta del suo cazzo duro sulle mie labbra e questa volta aprii la mia piccola bocca più che potevo e lui fece scivolare dolcemente la testa nella mia bocca. Era liscio e il precum lo rendeva cremoso e salato.

"Usa la lingua, tesoro. Falla girare attorno al mio cazzo." sorrise e inclinò la testa all'indietro con piacere.

Era difficile manovrare la lingua in bocca con il suo cazzo che riempiva ogni spazio e dovevo respirare dal naso.

"OK tesoro, quando te lo dico ti comporterai come se stessi deglutendo il cibo, ok? quando senti pressione sulla parte posteriore delle mani ti comporterai come se stessi deglutendo il cibo, ok? Scossi la testa in risposta. Lui mise le mie piccole mani attorno alla base del suo cazzo e mi prese le trecce in mano. Mi fece delicatamente pressione sulla parte posteriore della testa e in un attimo cominciai a far uscire il suono di un soffocamento. "Adesso tesoro..." Ingoia adesso." e l'ho fatto. Ho sentito la testa del suo cazzo scivolare nella parte posteriore della mia gola e l'acqua mi è salita negli occhi. "Ecco, tesoro! Questo è tutto!"

Ha tirato delicatamente il suo cazzo dalla parte posteriore della mia gola e ha iniziato un ciclo facendo scorrere il suo cazzo sulle mie labbra, facendolo scivolare sulla mia lingua e poi facendolo gola profonda finché non ho lottato. "Va bene, angelo. Questo è il riflesso del vomito di cui stavo parlando. Ce ne libereremo tra un paio di mesi." Poi ha messo la punta del suo cazzo nella mia bocca e mi ha detto di succhiare più forte che potevo pompandone l'asta più velocemente che potevo.

Gemette e gemette per un minuto e poi tirò fuori il suo cazzo dalla mia bocca molto velocemente. Mi mise una mano sulla fronte e mi spinse indietro la testa. "Apri, tesoro. Apri bene e non ingoiare finché non ti darò il permesso." Ho fatto come voleva e lui mi ha pompato violentemente il suo cazzo in bocca. Sapevo che sarebbe esploso di sperma, solo non sapevo che sapore avrebbe avuto.

Il lungo schizzo caldo mi riempì la bocca e gli ci vollero diversi secondi per spremerlo tutto. Rimase lì a fissarmi con la bocca aperta piena del suo caldo amore e mi accarezzò il viso con una mano. "Fallo come un collutorio, tesoro. Fai gorgogliare, poi puoi deglutire" Era caldo, salato e dolce allo stesso tempo. Ho gorgogliato e deglutito in due sorsi perché era troppo per uno solo.

Mio nonno aveva uno sguardo di felicità e relax che amavo sapere di avergli dato. "Nonno, non era male. Anzi, mi è piaciuto." Ricordo di avergli sorriso. Ha portato con sé la mia piccola figura nuda sul divano e mi ha fatto scivolare la lingua calda in bocca. Ci siamo baciati e poi mi ha portato a letto e mi ha rimboccato per la notte.

Nonostante quello che pensano gli altri, io e mia sorella conosciamo il vero amore e la vera soddisfazione grazie agli uomini amorevoli della nostra famiglia.

Storie simili

GIORNO STRESSANTE

PARTE 1 immagina di tornare a casa da una lunga giornata di lavoro, sei stanco e stressato, tutto ciò che potrebbe andare storto include essere in ritardo al lavoro, il tuo collega che ruba il tuo parcheggio, il tuo computer si è bloccato, il che ti ha fatto inviare gli ordini in ritardo, e poi qualcuno ti ha fatto a pezzi mentre tornavi a casa dal lavoro. arrivi a casa dove ti sto aspettando, apro la porta indossando solo la mia corta camicia da notte di seta azzurra con bordo in pizzo bianco, una vestaglia abbinata, un sorriso sfacciato. mi guardi...

2.8K I più visti

Likes 0

Morgan L.

Morgan L Morgan era seduta nella sua cucina adesso per la prima volta e cominciò ad avere dei dubbi, mio ​​Dio, pensava che avessi appena passato la notte a scopare due amici di mio figlio. Mi sono divertito da morire, ma i ragazzi parlano che non vorrei che Terry lo scoprisse. Vorrei rivederli, ma potrebbe diventare difficile quando Terry è a casa. Il suo telefono squillò e un pezzo grosso si avvicinò e lei rispose immediatamente, quello che Morgan non sapeva era che i suoi due nuovi amici del sesso stavano organizzando una gangbang con lei per sabato sera. Sabato mattina...

562 I più visti

Likes 0

The House A Slave Addestramento e asta Capitolo 11 e 12

Capitolo 11 Padrona Liz Michael e Molly e Milton Mistress Liz-D mi dice che vuole parlarmi prima che cominci. D- Che cazzo ti prende? So che sei stato un po 'giù, quindi cosa succede? Liz- Penso di stare solo facendo i movimenti. Ciò di cui hai bisogno è una sessione difficile. So che ho solo bisogno di trovare il tempo e qualcuno, magari un passivo, che posso frustare e scopare forte. Non posso farlo con Michael forse uno dei nuovi una volta. Mi dice di prendere Milton ma di non ucciderlo. Michael e Molly entrano qui, inizieremo non appena arriva il...

895 I più visti

Likes 0

Una giornata nel bosco Capitolo 14

Bene, tutto - ecco l'atteso capitolo 14. Questa volta non ho elencato tutti i temi - spero che questa storia abbia un po' più di seguito ormai e quelli non sono necessari? Comunque... Capitolo 14 Paul tornò a casa più tardi quel pomeriggio. Ray se la stava cavando abbastanza bene. Gli ci sarebbe voluta una settimana per riprendersi completamente, se non fosse stato per le sue abilità da lycan ci sarebbero volute tre settimane. Paul sperava che Jess stesse andando bene quanto Ray. Entrò in casa e sentì Jess al piano di sopra. Salì le scale, guardò nella loro camera da...

417 I più visti

Likes 0

Le mie prime volte...

Ho parlato con Gary per più di due anni. La nostra relazione era iniziata online. Ha visto una risposta che avevo dato in una chat room e mi ha inviato un messaggio. All'inizio non sembrava interessante, ma più chiacchieravamo e più mi piaceva. Sono cauto per natura, quindi non ha avuto il mio vero nome per più di sei mesi, e anche allora solo il mio nome. A nove mesi gli ho dato il mio numero di cellulare e abbiamo iniziato a parlare al telefono. Dieci mesi ci hanno trovato a fare sesso telefonico regolarmente, cosa che avveniva principalmente nei fine...

2.1K I più visti

Likes 0

Cornuto e moglie

Aveva un aspetto piuttosto semplice. O almeno l'ho pensato da lontano finché non ho visto i suoi profondi occhi verdi a mandorla. Mentre si avvicinava, potevo vedere le sue labbra a forma di arco leggermente rivolte verso l'alto. I suoi capelli erano neri come le piume di un corvo. È passata proprio davanti a me ed è entrata nel bar. I miei occhi seguirono il suo incredibile sedere mentre si dirigeva verso il bar e si sedeva proprio accanto a un uomo di colore molto bello e ben vestito. FANCULO! Mi sono seduto a pochi sgabelli da lei e dal suo...

1.2K I più visti

Likes 0

SCOPANDO LA SORELLA DI 17 ANNI DEI MIEI MIGLIORI AMICI DURANTE IL SONNO

Mi chiamo Alex e ho 15 anni. Questa è una storia che mi è successa lo scorso fine settimana. Era una normale serata del fine settimana, alcuni amici e io stavamo bevendo a casa del mio migliore amico Jared. I suoi genitori avevano portato la sua sorellina a Disneyland per il fine settimana. Sua sorella maggiore di 17 anni era ancora a casa ed era una bomba bionda 12 su dieci. Ha tette perfettamente rotonde con coppa C con piccoli capezzoli rosa. Lei è naturalmente abbronzata e si depila la figa. So tutto questo perché una settimana fa stavamo nuotando nella...

1.1K I più visti

Likes 0

La casa adottiva

La casa adottiva Disclaimer: quanto segue è un'opera di fantasia. Pertanto, ho scelto di ambientarlo in un mondo in cui il controllo delle nascite è sicuro, efficace e disponibile al 100% e tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono state sradicate. Nel mondo reale, alcune delle scelte che questi personaggi fanno sarebbero estremamente rischiose. Non comportarti come loro. La mascella di Michael cadde mentre fissava la donna nuda sul letto. Aveva visto donne nude sulle riviste, ma questa era la sua prima volta nella vita reale, e lei era altrettanto sexy delle professioniste delle riviste. Il suo corpo di quasi 30 anni...

1.1K I più visti

Likes 0

Teenage Mutant Ninja Turtles Fanfic Capitolo 2 - scusate è tardi

Di Hana M. Brimeck Chiudo la finestra, chiudo gli occhi, mi giro, ricado all'indietro e scivolo sul pavimento. Mi prendo un momento per riprendere fiato finché i miei pensieri non vengono interrotti da un brivido freddo. 'Ho bisogno di una doccia calda.' mi dico mentre finalmente mi rialzo dal pavimento con un gemito. Mi tolgo il maglione e il reggiseno bagnati, non come se stessero facendo molto per coprirmi comunque. Mi prendo un momento per toccarmi i seni tenendoli a coppa tra le mani in un futile tentativo di scaldarli. La mia gonna cade sul pavimento in un ciuffo bagnato, seguita...

748 I più visti

Likes 0

Un sogno per i campeggiatori

Un sogno per i campeggiatori L’inverno nel Michigan era stato lungo e rigido, così io e mia moglie decidemmo di allontanarci da casa per qualche settimana. Mi sono preso due settimane di pausa dal lavoro, ho caricato il camper, ho agganciato il camion e siamo partiti. Era primavera inoltrata quindi abbiamo deciso di andare a sud per goderci un bel tempo caldo. Mia moglie Miko viene dal Giappone, ha 40 anni, è alta 1,70 e pesa circa 120 libbre. Il suo seno non è grande, ma ha un bel corpo sodo e snello. Penso che abbia un corpo fantastico e sia...

424 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.